Seguici su

Pagelle

Fiorentina-Napoli 0-0, le pagelle: Lafont superman, Allan è ovunque

milik-edimilson-fernandes-napoli-fiorentina

Termina 0-0 l’anticipo del sabato valido per la 23^ giornata tra Fiorentina e Napoli: Lafont e Allan i migliori, male Hancko e Mertens

La Fiorentina gioca bene ma del Napoli sono le occasioni migliori. Lafont oggi è in versione paratutto, Veretout e Allan sono impeccabili. Mertens ormai non vede più la porta ed è sempre più in crisi di gol e Hancko è un corpo estraneo nella difesa viola. Sufficenza piena per la maggior parte degli interpreti in campo.

Fiorentina

Lafont 7: ci hanno provato in molti ma oggi c’è stato davvero poco da fare. Il numero uno viola oggi le prende tutte e non è servito a nulla l’assalto del Napoli: per informazioni chiedere a Mertens, Milik e Callejon. DIVIETO DI ACCESSO

Ceccherini 6: quando è stato chiamato in causa ha risposto sempre presente. Oggi viene schierato in una difesa a tre come centrale di destra ed è sempre puntuale nelle chiusure. Decisiva quella su Callejon nei minuti finali. ATTENTO

Pezzella 6,5: è IL condottiero indiscusso della squadra: capitano e perno della difesa centrale guida i suoi con grinta e qualità, finendo la partita nonostante un vistoso problema fisico che ne ha influenzato in negativo il finale di partita. GLADIATORE

Hancko 5: viene gettato nella mischia da Pioli a causa dell’emergenza nel reparto difensivo. Gioca da centrale di sinistra con scarsi risultati e viene sostituito da Vitor Hugo a inizio ripresa. RIMANDATO

dal 57′ Vitor Hugo 6: non era in condizione di giocare dal primo minuto ma Pioli non ha voluto comunque rinunciare a lui a partita in corso. Entra per dare sicurezza al reparto e contribuisce a mantenere inviolata la sua porta. TITOLARE

Dabo 6: si destreggia egregiamente in un ruolo non suo: allarga il suo raggio d’azione giocando da fluidificante di fascia destra non sfigurando assolutamente contro i temibili Ghoulam e Zielinski. ORDINATO

Veretout 6,5: inizia la stagione da playmaker puro con buonissimi risultati ma così è un’altra cosa. Il francese gioca con la personalità dei grandi e lotta su ogni pallone non rinunciando mai ad una qualità eccelsa. TUTTOCAMPISTA

Edmilson 6: con lo spostamento del francese è lui a prendere in mano le chiavi del centrocampo. Fisicità e buon piede che danno equilibrio alla manovra viola. AGO DELLA BILANCIA

Biraghi 6: abbandona temporaneamente la sua posizione naturale spostandosi 20 metri più avanti. Esegue bene entrambe le fasi con dedizione confermando le sue potenzialità. CHE SINISTRO

Chiesa 6: un ulteriore mattoncino per la sua crescità. Non bisogna dimenticare che parliamo di un classe ’97 che gioca da grande e ormai si è messo sulle spalle i suoi. Oggi però poca gloria in avanti ma si sacrifica come sempre. LEADER

Muriel 5,5: un piccolo passo indietro per il colombiano che da quando è arrivato si è messo alle spalle il collega di reparto Simeone. Con Koulibaly come avversario non è mai facile ma l’ex Siviglia oggi è apparso non ai suoi livelli. SBIADITO

Gerson 6,5: nonostante la batteria di attaccanti della Fiorentina sia molto ampia, il brasiliano trova sempre spazio nell’undici titolare. Grande partita anche oggi, svaria per tutto il campo non dando punti di riferimenti agli avversari distribuendo palloni interessanti per i compagni. VARIABILE

Dal 68′ Mirallas s.v.

dal 80′ Simeone s.v.

Pioli 6,5: partita preparata molto bene dall’allenatore ex Inter con un cambio modulo che esalta la squadra in fase difensiva. Nonostante i tanti infortuni riesce a tenere in piedi il risultato nonostante gli attacchi del Napoli. INTUITIVO

Napoli

Meret 6,5: nonostante non venga spesso chiamato in causa in partita trova una parata eccezionale sul tiro violentissimo di Veretout. L’abilità del portiere consiste proprio in questo. VIGILE

Hysaj 6: ha dovuto subire l’exploit di Malcuit, ma l’albanese non ha dimenticato come si sta in campo e oggi ha dimostrato di essere estremamente affidabile. CONFERMA

Maksimovic 6: con Albiol fuori per un infortunio al ginocchio la sua titolarità non è in discussione. Oggi si limita a fare il suo senza particolari difficoltà. ORDINARIO

Koulibaly 6,5: ogni partita dimostra di essere uno dei difensori più forti in assoluto. La facilità con cui approccia la partita è incredibile e, anche se giocasse da solo, gli attaccanti farebbero ugualmente fatica a superarlo. TOP PLAYER

Mario Rui: s.v

dal 5′ minuto Ghoulam 5,5: entra benissimo il partita fornendo un assist al bacio per Mertens che non riesce a segnare. A poco a poco però si defila dalla partita dimostrando una condizione fisica da migliorare. A MEZZO SERVIZIO

Callejon 6: si sbatte, crea numerose occasioni ma le spreca. Una lucidità sotto porta che in stagione è sempre mancata, ma il suo impegno e la sua impronta sulla partita è sempre ben visibile.

Allan 6,5: i tifosi del Napoli avranno fatto un lunghissimo sospiro di sollievo vedendo giganteggiare il suo numero 8 in mezzo al campo. Le sirene di mercato sono state allontanate e, a giudicare questa prestazione, il brasiliano si è nuovamente calato egregiamente nella sua dimensione napoletana. ONNIPRESENTE

Fabian Ruiz 6: si muove con la consueta eleganza in mezzo al campo e sfiora un gol con un sinistro che si spegne alto sulla traversa di Lafont. SMOKING

Zielinski 6,5: crea moltissime occasione e il gol gli viene negato solo perchè Lafont oggi è una saracinesca. In alcune occasioni entra in mezzo al campo a giocare con i compagni dando un’ottima alternativa ai compagni. IMPREVEDIBILE

Insigne 6,5: oggi si muove lontano dalla porta creando varchi visibili solo a giocatori di qualità superiore. Il Napoli non può mai fare a meno della fantasia del suo numero 24. FANTASISTA

dal 77′ minuto Verdi s.v

Mertens 5: ormai non vede più la porta. Oggi ha avuto due occasioni clamorose ma si è fatto ipnotizzare da Lafont. Se poi alle spalle hai uno come Milik la titolarità diventa sempre più lontana. DOV’É FINITO IL VERO MERTENS?

dal 62′ minuto Milik 6: dimostra di essere in un ottimo periodo di forma dando uno scossone importante alla partita. Crea scompiglio continuo nella difesa della Fiorentina e gli manca solo il gol. SEMPRE PERICOLOSO

Ancelotti 6: Può davvero ben poco se i suoi giocatori sprecano tanto. Effettua un cambio a inizio partita e la sua gestione è come al solito ottimale. ESPERIENZA

 

 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Pagelle