Seguici su

Pagelle

Cagliari-Inter 2-1, le pagelle: Pavoletti goleador, Asamoah fantasma

Esultanza-gol-Leonardo-Pavoletti-Cagliari
twitter.com/CagliariCalcio

Pavoletti sempre a segno nelle ultime quattro partite in casa, Asamoah sbaglia tutto sulla fascia. Le pagelle commentate dell'anticipo della 26^giornata

L'Inter cede alla Sardegna Arena contro un ottimo Cagliari e dovrà sperare in un passo falso di Milan e Roma per conservare la terza piazza in graduatoria. Buona prestazione per la squadra di Maran, che fa un balzo avanti importante in classifica, portandosi a +9 sulla zona retrocessione. Ecco le pagelle commentate del match.

Cagliari-Inter 2-1, le pagelle

Cagliari

Cragno 6,5: reattivo nella doppia occasione di inizio ripresa in cui Lautaro Martinez e Perisic mettono in pericolo la sua porta. Attento anche sulla girata del centravanti argentino, che devia sul palo con un gran riflesso. Si dimostra tra i migliori portieri del nostro campionato e in ottica Nazionale. CONFERMA

Srna 7: pennella il cross da cui nasce il gol di Pavoletti e si dimostra una spina nel fianco per l'incerta difesa interista. PENDOLINO

Ceppitelli 6,5: sigla il primo gol di un difensore sardo in questa stagione, salvo poi essere smentito dalla Lega Serie A. Il tocco decisivo è di Perisic, ma la sua gara è di grande solidità. COMPATTO

Pisacane 6: aiuta il compagno di reparto a mantenere la linea alta ed è spesso in anticipo nelle chiusure. PUNTUALE

Pellegrini 6,5: lascia spesso sul posto Politano, limitandone la pericolosità offensiva, e si dimostra in grande condizione atletica tenendo in apprensione D'Ambrosio per quasi tutta la gara. SPINTA

Barella 6: pressing inesauribile per il giovane talento di casa e costante proposizione offensiva, sulle orme del primo Nainggolan ammirato in Sardegna. Peccato per il rigore sbagliato nel finale, che gli costa mezzo voto e poteva suggellare una grande prestazione. LEONE

Cigarini 6: rischia di finire fuori dopo appena 10 minuti per quella che sarebbe stata un'ingenua doppia ammonizione. Viene graziato dall'arbitro e scodella la punizione da cui nasce il vantaggio. SLIDING DOORS

dal 69′ Bradaric sv

Faragò 6,5: tanta corsa e sostanza nel centrocampo rossoblu, con la pecca dell'occasione sciupata nel primo tempo per portare i suoi sul 2-0. OSSIGENO

Ionita 6: mole notevole di palloni giocati per il centrocampista rumeno, che non disdegna l'inserimento offensivo. MINACCIA

dall'85' Padoin sv

Joao Pedro 6,5: dialoga spesso con Pavoletti e si rende pericoloso anche quando si lancia in profondità. Handanovic gli nega il gol del 2-0, ma la sua qualità stasera si è vista. Cala alla distanza, complice la fisicità della gara. FRASEGGIO

dall'80' Despodov 6: entra bene in partita conquistandosi il rigore del possibile 3-1

Pavoletti 7: girata spettacolare e movimento di grande intelligenza tra i centrali interisti per il gol che vale il 2-1 sardo. Devastante nel gioco aereo contro due giganti come Skriniar e de Vrij. Con 4 gol nelle ultime 4 partite in casa, è già il beniamino della Sardegna Arena. BOMBER

All. Maran 7: grande intensità per la sua squadra che corre senza sosta e sa anche gestire la sofferenza finale. MATURITÀ'

Inter

Handanovic 6: ha il merito di intimidire Barella in occasione del rigore e di salvare la partita nel primo tempo sul colpo di testa di Joao Pedro. Fermo sulla girata di Pavoletti, ma il tiro dell'attaccante rossoblu era angolato a dovere. INCOLPEVOLE

D'Ambrosio 5: sistematicamente saltato sulla fascia di competenza, concede troppi cross ai diretti avversari. SPARRING PARTNER

de Vrij 5,5: non commette particolari errori, ma manca la consueta sicurezza che offre al reparto, sia in fase di marcatura sia di impostazione. SPAESATO

Skriniar 5: prende male la posizione in occasione del 2-1 sardo ed è autore dell'ingenuo fallo da rigore nel finale. IRRICONOSCIBILE

Asamoah 5: dalle sue parti nascono parecchie occasioni pericolose, purtroppo per l'Inter non in fase offensiva. BOCCIATO

dall'82' Candreva sv

Vecino 5,5: l'uruguaiano accompagna spesso l'azione offensiva inserendosi a rimorchio con pericolosità, ma trascura la zona nevralgica del campo lasciando spesso isolato Brozovic. LATITANTE

dal 67′ Borja Valero 6: Spalletti gli chiede di ragionare e lui ci prova, costruendosi anche una buona occasione in area avversaria

Brozovic 5: troppi passaggi sbagliati e poche idee in regia, soffocato dal pressing sardo. ANNEBBIATO

dall'86' Ranocchia sv

Politano 5,5: non offre il suo solito contributo offensivo, riuscendo a costruirsi soltanto un'occasione su un rimpallo in area. Spreca tutto. SPENTO

Nainggolan 6,5: si inserisce alle spalle dei terzini cagliaritani mandando in tilt il 4-2-3-1 dei padroni di casa in occasione del pareggio di Lautaro. Uno dei pochi a salvarsi. LOTTATORE

Perisic 5,5: dimostra di avere qualche guizzo ma non accompagna con dovuta attenzione i raddoppi sulla fascia in fase di ripiegamento. Disattenzioni letali, senza dimenticare lo sfortunato tocco sul gol del vantaggio. SERATA STORTA

Lautaro 7: segna un gol da attaccante di razza, in anticipo sul primo palo, e spreca una buona occasione calciando da fuori invece di servire l'accorrente Vecino. Ha il gol nel sangue e sfiora il pareggio nel finale colpendo il palo. KILLER

All. Spalletti 5,5: arriva la prima sconfitta senza Icardi e per il tecnico non si prospetta un periodo facile. La sua squadra sbaglia approccio alla gara e adesso la qualificazione in Champions si complica. Neanche la mossa Ranocchia come centravanti risolleva le sorti dei nerazzurri nel finale. SABBIE MOBILI


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Pagelle