Pagelle

Chievo-Cagliari 0-3, le pagelle: Barella leader, disastro Depaoli

Chievo-Cagliari 0-3, le pagelle: Barella leader, disastro Depaoli
twitter.com/CagliariCalcio

Il Cagliari passa al Bentegodi con un rotondo 3-0, mettendo in mostra un super Barella. Le reti di Pisacane, Joao Pedro e Ionita condannano il Chievo

Il Cagliari si impone per 3-0 in casa del Chievo grazie alle reti nel primo tempo di Pisacane, Joao Pedro e Ionita e si allontana dalle zone pericolose della classifica. Pessimo risultato per i padroni di casa che nonostante un buon inizio di gara rimangono fermi a 11 punti in graduatoria.

Il Chievo scatta subito e aggredisce la partita sin dai primi minuti: al 6′ Meggiorini controlla un buon lancio dalla trequarti e calcia verso la porta di Cragno, che sventa in corner. Nei primi 15 minuti i padroni di casa risultano in pieno controllo del match, ma alla prima occasione è la formazione sarda a trovare il vantaggio con un colpo di testa di Pisacane su assist di Pellegrini. La rete subìta demoralizza il Chievo che cala di intensità e galvanizza gli ospiti che al 32′ trovano il raddoppio: Barella parte in coast to coast dalla propria metà campo e dal limite dell'area serve Joao Pedro che di piatto confeziona lo 0-2 al Bentegodi. I gialloblu cercano di riaprire la gara prima dell'intervallo, ma il colpo di testa di Stepinski trova il palo al 37′. Non perdona, invece, la formazione di Maran che cala il tris con il colpo di testa di Ionita su cross di Cacciatore al 44′.

Nella ripresa gli ospiti non mollano la presa e Barella si avvicina al poker già al 45′ con un tiro da fuori, a lato di poco. Il Chievo non riesce più a rientrare in partita e rimane in 10 uomini a causa dell'ingenua espulsione di Depaoli. Leris sfiora il gol al 58′, ma la sua conclusione da centro area è stoppata da un super Cragno . Su colpo di testa va vicino alla marcatura anche il neo entrato Cerri, ma la sua incornata termina fuori su calcio di punizione di Cigarini. Gli ospiti amministrano il risultato fino al triplice fischio e portano a casa un successo che vale un importante pezzo di salvezza.

Chievo-Cagliari 0-3: le pagelle

Chievo

Sorrentino 5,5: non può fare miracoli sui colpi di testa da distanza ravvicinata di Pisacane e Ionita.

Depaoli 4: incerto in occasione del terzo gol del Cagliari, quando si fa soffiare la posizione da Ionita, complica ulteriormente la partita dei suoi con un'espulsione ingenua al 52′.

Andreolli 5,5: la difesa del Chievo sbanda, l'ex Inter ci prova con esperienza ma non riesce a contenere il passivo.

Barba 5,5: gara insufficiente per il clivense che da difensore centrale non trova contromisure alle avanzate del Cagliari. Meglio quando gioca più spostato a sinistra, complice le variazioni tattiche nella retroguardia post espulsione di Depaoli.

Jaroszynski 5: si fa bruciare sullo scatto da Faragò in un paio di occasioni ed anche nell'azione che porta al gol di Ionita non riesce a leggere la sovrapposizione di Cacciatore.

dal 52′ Bani 5,5: non offre maggiore solidità rispetto ai compagni di reparto.

Leris 5,5: tanta intensità e agonismo, che gli fanno perdere però lucidità in qualche scelta di passaggio e in qualche contrasto. Cragno gli nega la gioia del gol respingendo la sua conclusione a botta sicura.

Dioussè 5,5: il Cagliari non pressa i portatori di palla, ma la sua regia è abbastanza scolastica.

dal 75′ Rigoni sv

Hetemaj 5,5: grande veemenza e tanti palloni recuperati, soprattutto nel primo tempo. Più difficile stoppare Barella, quando il centrocampista italiano decide di partire in progressione.

Giaccherini 5: non riesce a verticalizzare con incisività e scompare progressivamente dal match.

Stepinski 5,5: ottimo il terzo tempo con cui colpisce il palo che poteva riaprire il match, per il resto si vede a sprazzi.

Meggiorini 6: si fa vedere dopo pochi minuti ritagliandosi lo spazio per la conclusione che Cragno disinnesca. Molto mobile, specialmente nella prima frazione, offre comunque una sponda importante per la manovra offensiva dei suoi senza rinunciare al pressing alto.

dal 72′ Pucciarelli sv

All. Di Carlo 6: il triplo svantaggio a fine primo tempo risulta essere una mazzata difficile da digerire, anche per una squadra vogliosa come la sua.

Cagliari

Cragno 6,5: reattivo sulla sassata di Meggiorini dopo pochi minuti dal via e sulla girata di Leris da centro area.

Cacciatore 6,5: sempre puntuale nelle discese sull'out destro, confeziona un cross preciso per la zuccata di Ionita.

Pisacane 6,5: in assenza di Pavoletti contribuisce a tenere elevata la percentuale di gol realizzati di testa dalla squadra sarda (a quota 12, come l'Atalanta).

Ceppitelli 6: comincia distrattamente il match, bucando un paio di interventi in anticipo e regalando qualche pallone in uscita, poi si riscatta con un match attento.

Pellegrini 6: si fa trovare pronto sulla respinta della difesa clivense da corner e pennella l'assist per l'1-0. Meno brillante in fase difensiva, dove si lascia sfuggire Leris in una potenziale occasione da gol.

Faragò 6: il solito prezioso contributo alla causa e un paio di ottime accelerazioni su cui nessuno dei suoi avversari riesce a intervenire.

Cigarini 6: smista con personalità il gioco sulle corsie esterne, da cui la formazione di Maran crea il maggior numero di pericoli.

Ionita 7: molto propositivo negli inserimenti offensivi, trova la rete con un perfetto colpo di testa.

dall'80' Deiola sv

Barella 7: gioca a sprazzi nei primi 15′, a causa di un colpo alla spalla in un contrasto con Dioussé, poi si accende e il Cagliari cambia letteralmente ritmo. Sa dribblare, impostare, recuperare e concludere da fuori: cosa gli manca?

Joao Pedro 6,5: gara dal doppio volto per il brasiliano, che non riesce in avvio a mostrare le sue doti ma poi indirizza la sfida con il piattone di precisione che vale il 2-0.

dal 79′ Birsa sv

Thereau 5,5: gara abulica per l'attaccante francese, al suo ritorno da ex a Verona, che sembra ancora lontano dall'inserimento definitivo negli schemi del Cagliari, anche a causa dei pochi minuti giocati in stagione.

dal 68′ Cerri 6: appena entrato sfiora il poker con un colpo di testa sugli sviluppi di palla inattiva, specialità della casa.

All. Maran 6,5: il Cagliari soffre e poi sfodera un cinismo che avrebbe fatto comodo in tante altre trasferte più anonime.


Fabio Fedele

Partenopeo e parte milanese, classe 1988. Amante delle doppie cifre e delle iniziali uguali. Vivo il calcio in ogni suo aspetto e ogni giorno sogno un giro in motorino con De Laurentiis

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

31 26 4 1 60 82
2 AC Milan

AC Milan

31 21 5 5 26 68
3 Juventus

Juventus

31 18 8 5 21 62
4 Bologna

Bologna

31 16 10 5 20 58
5 Roma

Roma

31 16 7 8 21 55
6 Atalanta

Atalanta

30 15 5 10 21 50
7 Lazio

Lazio

32 15 4 13 6 49
8 Napoli

Napoli

31 13 9 9 10 48
9 Torino

Torino

31 11 11 9 2 44
10 Fiorentina

Fiorentina

30 12 7 11 7 43
11 Monza

Monza

31 11 9 11 -7 42
12 Genoa

Genoa

31 9 11 11 -4 38
13 Cagliari

Cagliari

31 7 9 15 -20 30
14 Lecce

Lecce

31 6 11 14 -22 29
15 Udinese

Udinese

31 4 16 11 -17 28
16 Empoli

Empoli

31 7 7 17 -22 28
17 Verona

Verona

31 6 9 16 -14 27
18 Frosinone

Frosinone

31 6 8 17 -23 26
19 Sassuolo

Sassuolo

31 6 7 18 -23 25
20 Salernitana

Salernitana

32 2 9 21 -42 15

Rubriche

Di più in Pagelle