Seguici su

Nazionali

Italia-Liechtenstein: orario, probabili formazioni e dove vederla

Marco-Verratti-Italia
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere sulla partita tra Italia e Liechtenstein, valida per la seconda giornata del girone di qualificazione ad Euro 2020. Come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Ultimo aggiornamento

Messa ormai alle spalle la bella vittoria contro la Finlandia, nella partita d’esordio del girone di qualificazione ad Euro 2020, l’Italia è pronta a concedere il bis nella seconda giornata, dove gli azzurri affronteranno il Liechtenstein. Un’altra vittoria consentirebbe ai ragazzi di Mancini di partire nel migliore dei modi in questo lungo percorso di qualificazione, che potrebbe portare l’Italia a giocarsi gli europei del 2020.

Come arriva l’Italia

Come detto prima, gli azzurri arrivano alla partita contro il Liechtenstein forti della vittoria all’esordio contro la Finlandia, vittoria arrivata al termine di una buona prestazione e segnata dai primi gol in azzurro di Barella e Kean. Dopo il secondo posto nel girone di Nations League dunque, i ragazzi di Mancini hanno iniziato alla grande questa nuova tappa del percorso. L’obiettivo sarà ovviamente la vittoria, per cercare di mettersi alle spalle gli ultimi anni bui.

Come arriva il Liechtenstein

A differenza degli azzurri, il Liechtenstein non ha iniziato nel migliore dei modi il percorso di qualificazione per Euro 2020. Per i ragazzi di Pauritsch sconfitta contro la Grecia e ultimo posto momentaneo del girone. Contro l’Italia non sarà di certo semplice, ma il Liechtenstein proverà a rendere difficile la vita degli azzurri.

Orario Italia-Liechtenstein e dove vederla in tv

La partita tra Italia e Liechtenstein si giocherà martedì 26 marzo alle ore 20.45 al Tardini di Parma. La gara verrà trasmessa in esclusiva su Rai Uno, ma sarà anche in diretta streaming tramite la piattaforma gratuita di Rai Play.

Probabili formazioni Italia-Liechtenstein

Mancini è pronto a cambiare qualcosa rispetto alla partita contro la Finlandia, ma non tantissimo. Il ct deve anche fare i conti con gli ultimi infortuni di Piccini ed El Shaarawy. Il modulo sarà ancora il 4-3-3. In porta andrà Donnarumma. Spazio per Spinazzola a destra al posto di Piccini. Al centro ci sarà Romagnoli e non Chiellini al fianco di Bonucci. A centrocampo Zaniolo scalpita per una maglia da titolare, ma Jorginho dovrebbe avere la meglio nel ballottaggio, poi Verratti in regia e Barella. In avanti dopo la buona prova contro la Finlandia verso la riconferma Kean, poi Bernardeschi e Quagliarella leggermente favorito su Immobile.

Pauritsch dovrebbe confermare il 4-1-4-1. Tra i pali Buchel. In difesa Wolfinger e Rechsteiner sulle fasce, con la coppia Kaufmann-Goppel centrale. A centrocampo andrà Weiser. In avanti tanta abbondanza. Gli esterni alti saranno Hasler e Salanovic, con Polverino e Buchel sulla trequarti a supporto dell’unica punta che sarà Gubser.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Spinazzola, Romagnoli, Bonucci, Biraghi; Jorginho, Verratti, Barella; Kean, Quagliarella, Bernardeschi. All. Mancini

Liechtenstein (4-1-4-1): B.Buchel; Wolfinger, Kaufmann, Goppel, Rechsteiner; Weiser; Hasler, Polverino, M.Buchel, Salanovic; Gubser. All. Pauritsch

Precedenti Italia-Liechtenstein

Sono solo due i precedenti tra Italia e Liechtenstein, entrambi risalenti alle qualificazioni per i mondiali di Russia del 2018, ed entrambi vinti dalla nazionale azzurra: il primo per 4-0 ed il secondo per 5-0.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Nazionali