Seguici su

La Classifica

La classifica | I 5 marcatori più anziani nella storia della Nazionale

Esultanza Fabio Quagliarella Nazionale Italia

Fabio Quagliarella ha frantumato il record di Panucci dopo 11 anni diventando così il marcatore più ‘anziano’ nella storia della Nazionale

Quagliarella quest’anno non ha nessuna intenzione di fermarsi. Dopo l’incredibile stagione con la Sampdoria che lo ha portato ad eguagliare il record di Batistuta con 11 marcature consecutive, adesso è tempo di raggiungere un altro traguardo: dopo la doppietta contro il Lichtenstein, il capitano blucerchiato è diventato il giocatore più ‘anziano’ ad andare a segno con la Nazionale. Di seguito la classifica dei primi 5 marcatori.

La classifica dei 5 marcatori più anziani della storia della Nazionale

5. Andrea Pirlo: 34 anni (Messico-Italia 1-2, 16/6/2013)

C’è poco da aggiungere quando si parla di Andrea Pirlo. Monumento del calcio italiano, ha reinventato il modo di vedere il ruolo del centrocampista che fa partire l’azione da dietro grazie alle sue doti tecniche formidabili. Ha giocato con le maglie di Reggina, Brescia, Inter, Milan e Juventus prima di finire la carriera a New York, vincendo praticamente tutto quello che c’era da vincere.

4. Fabio Cannavaro: 34 anni e 4 mesi (Italia-Portogallo 3-1, 6/2/2008)

Un mondiale da protagonista assoluto e il conseguente Pallone d’Oro del 2006 fanno di Fabio Cannavaro una leggenda vivente del calcio italiano. Cresciuto nelle giovanili del Napoli, Cannavaro si è affermato con la maglia del Parma prima di approdare all’Inter e alla Juventus. Dopo una parentesi al Real Madrid post calciopoli, l’ex capitano della Nazionale ha fatto ritorno a Torino prima di finire la carriera con l’Al Alhi. Tutti nel cuore abbiamo ancora il doppio recupero che ha fatto partire il contropiede per il gol di Del Piero contro la Germania.

3. Antonio Di Natale: 34 anni e 7 mesi (Spagna-Italia 1-1, 10/6/2012)

Quando si pensa al classico bomber di provincia la mente non può che andare ad Antonio Di Natale. Capocannoniere per due volte consecutive nel 2010 e nel 2011, l’ex Empoli era una vera e propria sentenza sotto porta e per Udine è stata una fortuna poterlo ammirare.

2. Christian Panucci: 35 anni e 2 mesi (Italia-Romania 1-1, 13/6/2008)

Una carriera da itinerante per Christian Panucci che oltre alle maglie di Milan, Inter e Roma ha indossato la casacca prestigiosa del Real Madrid prima di Chelsea e Monaco. Un giocatore sempre di sicuro affidamento grazie alla sua duttilità tattica, infatti durante la sua carriera ha ricoperto tutti i ruoli della difesa, dal centrale al terzino destro o sinistro.

1. Fabio Quagliarella: 36 anni e 2 mesi (Italia-Lichtenstein 6-0, 26/03/2019)

Quagliarella quest’anno è in una fase in cui qualsiasi cosa tocca viene tramutata in oro. Attuale capocannoniere della Serie A, recordman insieme a Batistuta come giocatore ad aver segnato in 11 partite consecutive, ha infranto anche questo record e non ha di certo intenzione di fermarsi qua. Piccolo particolare sono i suoi anni: la carta d’identità recita 36 anni e 2 mesi, semplicemente immenso.

La classifica dei marcatori più giovani della Nazionale

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in La Classifica