Seguici su

Champions League

Champions League, i risultati di Juventus-Ajax e Barcellona-Manchester United

Juventus-Ajax-16-aprile-2019
© imagephotoagency.it

De Ligt firma il blitz a Torino, l’Ajax ribalta la rete di Ronaldo e accede alle semifinali. Nell’altra sfida di serata Messi trascina il Barcellona

Un colpo di testa di De Ligt pone fine al sogno Champions della Juventus di CR7. Nonostante il vantaggio del portoghese i bianconeri si sono prima fatti rimontare e poi superare dall’Ajax che accede alle semifinali. Supera il turno anche il Barcellona che, forte della vittoria dell’andata, sconfigge 3-0 il Manchester United al Camp Nou.

Juventus-Ajax 1-2: il tabellino

I bianconeri partono all’attacco dell’Ajax, mantenendo superiorità territoriale con un predominio nel possesso palla anche contro una formazione di fraseggiatori come gli olandesi. Il gioco nei primi 20′ è abbastanza frammentato e i padroni di casa non riescono a costruire una chiara occasione da gol, dando fiducia anche alla manovra degli ospiti. I lancieri si presentano dalle parti di Szczesny con un tiro di de Beek che supera la traversa, dopo uno scambio tra Tadic e Neres. La Juventus reagisce con una conclusione di Dybala su sviluppi di corner, bloccata da Onana. Poi entra in scena Ronaldo che al 28′ svetta su calcio d’angolo di Pjanic e insacca l’1-0. L’Ajax ha il merito di non demoralizzarsi e riprende a macinare gioco fino al pareggio che arriva al 34′ con un tiro di de Beek imbeccato fortuitamente da una conclusione di Ziyech. La squadra di Allegri si getta in avanti sul finire di frazione per cercare di riagguantare il vantaggio, ma i primi 45′ minuti si chiudono sull’1-1.

La ripresa si apre con la sostituzione per infortunio di Dybala e l’Ajax che guadagna campo costringendo Szczesny a due super interventi prima su Ziyech in area e poi sul destro a giro di de Beek. Il neo entrato Kean prova a farsi notare, ma la sua conclusione su verticalizzazione di Ronaldo termina a lato. Gli olandesi continuano a spingere e al 67′ si portano sul 2-1 con lo stacco aereo di De Ligt che anticipa la difesa bianconera e punisce da palla ferma. I bianconeri accusano il colpo e concedono campo al fraseggio dell’Ajax, vicino al 3-1 con Neres che spedisce alto da buona posizione. La Juventus prova a spingere nel finale ma manca di lucidità e non riesce più a riacciuffare il match: in semifinale ci va l’Ajax di ten Hag.

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio (64′ Cancelo), Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (81′ Bentancur), Dybala (46′ Kean), Ronaldo. All. Allegri

Ajax (4-3-3): Onana; Veltman, De Ligt, Blind, Mazraoui (11′ Sinkgraven, 82′ Magallan); Schone, De Jong, Van de Beek; Ziyech (87′ Huntelaar), Tadic, Neres All. ten Hag

MARCATORI: Ronaldo al 28′, de Beek al 34′, De Ligt al 67′

ASSIST: Pjanic, Schone

AMMONITI: Emre Can, Ronaldo (J)

ESPULSI: —

Barcellona-Manchester United 3-0: il tabellino

Il Barcellona dovrebbe amministrare il vantaggio di un gol maturato nella sfida di andata all’Old Trafford ma rischia di veder subito rimettere in equilibrio la sfida dopo un minuto: palla filtrante di Pogba per Rashford che scheggia la traversa da fuori area. Lo spavento riporta la concentrazione in casa blaugrana e la formazione di Valverde, dopo un rigore revocato dal Var, trova la rete del vantaggio con Messi al 16′: l’argentino parte in dribbling dalla destra e mira l’angolino basso. Tiro imprendibile per De Gea, che regala invece il raddoppio alla Pulce con una disattenzione su conclusione di Messi dalla distanza al 20′. L’uno-due abbatte la squadra di Solskjaer che rischia di subire il tris sul finire del primo tempo ancora su iniziativa di Messi, che dribbla metà dei Red Devils e propizia il cross di Jordi Alba per Roberto, murato da De Gea.

La qualificazione è ormai in ghiaccio ma i catalani non alzano il piede dall’acceleratore e Coutinho pesca il tris al 61′ da fuori area. Dopo quattro anni il Barcellona riapproda meritatamente alle semifinali di Champions League.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto (71′ Semedo), Piqué, Lenglet, Alba; Rakitic, Busquets, Arthur (75′ Vidal); Messi, Suarez, Coutinho (81′ Dembelè). All. Valverde

Manchester United (4-4-2): De Gea; Lindelof, Smalling, Jones, Young; McTominay, Fred, Pogba, Lingard (80′ Sanchez); Rashford (73′ Rashford), Martial (65′ Dalot). All. Solskjaer

MARCATORI: Messi al 16′ e al 20′, Coutinho al 61′

ASSIST: —

AMMONITI: Suarez (B)

ESPULSI: —


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Champions League