Europa League

Chelsea-Arsenal: orario, probabili formazioni e dove vederla

Tutto quello che c'è da sapere su Chelsea-Arsenal, finale tutta inglese di Europa League: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

[lmt-post-modified-info]

L'Europa League 2018-19 è iniziata addirittura lo scorso maggio e mercoledì 29 maggio, finalmente, incoronerà i nuovi campioni. Dopo due lunghi cammini in questa competizione, sono state Chelsea e Arsenal a meritare il pass per la finale di Baku. Due inglesi, proprio come in Champions League, anche se nei Blues c'è una quota di una certa importanza a rappresentare l'Italia. Ecco tutto quello che dovete sapere sulla finale di Europa League.

Come arriva il Chelsea

Il Chelsea di Maurizio Sarri, dopo aver rischiato il fallimento del progetto tecnico a metà stagione, è alla fine arrivato terzo in campionato dietro alle superpotenze Manchester City e Liverpool, ma anche davanti al Tottenham finalista di Champions e agli stessi Gunners. In Europa League ha prima dominato il Gruppo L, dal quale è uscito imbattuto, e poi fatto fuori nell'ordine Malmo, Dinamo Kiev, Slavia Praga e Eintracht Francoforte. Tutte sfide piuttosto agevoli tranne quella contro i tedeschi, una delle sorprese della competizione, superati solamente alla lotteria dei rigori dopo due pareggi per 1-1 nelle semifinali di andata e ritorno. Le voci di mercato in media non aiutano a concentrarsi sull'obiettivo, ma per Sarri alzare un trofeo sarebbe talmente importante che pare difficile possa distrarsi a pensare su un eventuale futuro alla Juventus.

Come arriva l'Arsenal

Arrivando quinto in Premier League, a differenza dei suoi prossimi avversari, l'Arsenal non è riuscito a qualificarsi alla prossima Champions attraverso il metodo più classico e ha dunque in questo una motivazione in più rispetto al Chelsea per vincere mercoledì. Il suo cammino in Europa League è stato inizialmente simile a quello dei Blues (anche loro sono arrivati primi e imbattuti nel proprio gruppo di qualificazione), poi nella fase a eliminazione diretta gli ostacoli da superare si sono fatti però leggermente più alti. Già ai sedicesimi la squadra di Emery ha perso per 1-0 la gara d'andata contro il BATE Borisov rischiando di compromettere il proprio percorso, salvo poi ribaltare con un 3-0 il discorso, poi agli ottavi e ai quarti hanno avuto avversari di un certo livello come il Rennes e soprattutto il Napoli di Ancelotti. Archiviata la pratica partenopea con un 3-0 complessivo, i Gunners hanno quindi superato in semifinale il Valencia piuttosto agevolmente e hanno prenotato per primi l'aereo per la capitale azera.

Orario Chelsea-Arsenal e dove vederla in tv

Il match tra Chelsea e Arsenal si terrà mercoledì 29 maggio alle ore 21:00 presso lo stadio Olimpico di Baku, in Azerbaigian sotto la direzione di un quartetto arbitrale tutto italiano, guidato da Gianluca Rocchi. La partita sarà trasmessa da Sky sui canali Sky Sport Uno (201 sul satellite, 482 sul digitale), Sky Sport Football (203 sul satellite) e Sky Sport (251 sul satellite, 484 sul digitale) e in chiaro su TV8, canale 8 del digitale terreste. Per gli abbonati Sky sarà inoltre come sempre disponibile il servizio in streaming su ogni dispositivo munito di una connessione a internet e dell'app di Sky Go.

Probabili formazioni Chelsea-Arsenal

Senza gli infortunati Rudiger e Loftus-Cheek, Sarri deve fare i conti anche con probabile forfait di Kanté. Dopo esser rientrato da un infortunio ai flessori, il campione del mondo ha riportato una distorsione al ginocchio nell'allenamento di sabato scorso ed è in fortissimo dubbio per la finale, anche se i Blues hanno comunque voluto che partisse assieme alla squadra per poterlo valutare fino all'ultimo. Zappacosta parte dietro nelle gerarchie della difesa, mentre Emerson è stato praticamente sempre schierato al posto di Alonso in Europa League e dovrebbe esser confermato. In avanti si rinnovano i ballottaggi Higuain-Giroud e Willian-Pedro.

Ultima passerella prima del ritiro per Cech, che affronterà non solo la squadra per la quale ha giocato per ben undici anni, ma anche quella che potrebbe riaccoglierlo nella dirigenza una volta appesi i guantoni al chiodo. In difesa il trio più utilizzato in Europa dovrebbe avere la meglio su Mustafi, stessa cosa in mediana con Guendouzi dalle retrovie. Ramsey e Bellerin sono infortunati, Mkhitaryan non parteciperà alla finale per via delle tensioni politiche tra Armenia, suo paese di nascita, e Azerbaigian, nella cui capitale si disputerà la gara.

Chelsea (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Christensen, David Luiz, Emerson; Kovacic, Jorginho, Barkley; Pedro, Giroud, Hazard. All. Sarri

Arsenal (3-4-1-2): Cech; Koscielny, Papastathopoulos, Monreal; Maitland-Niles, Torreira, Xhaka, Kolasinac; Ozil; Lacazette, Aubameyang. All. Emery

Precedenti Chelsea-Arsenal

Non solo due britanniche, non solo due inglesi, ma due concittadine. Lo stadio Olimpico di Baku ospiterà il 102esimo derby di Londra tra Blues e Gunners, coi secondi attualmente in vantaggio per 38 a 33 nel calcolo delle vittorie. Nella Premier League 2018-19 gli scontri diretti sono andati sempre alla squadra ospitante, prima 3-2 a Stamford Bridge e poi 2-0 all'Emirates, così ora che il fattore campo non potrà influire ci si potrà aspettare di tutto. Le due squadre si sono già affrontate una volta in competizioni europee, ovvero nella Champions League 2003-04, quando un gol di Wayne Bridge nel finale della gara di ritorno mandò il Chelsea di Claudio Ranieri in semifinale. Di sicuro Sarri spera possa essere un buon segno. Due gli ex di turno: il primo, come detto, è Cech, il secondo Giroud.


Appassionato di calcio e scrittura sportiva, abituale del calciotto del venerdì sera e presidente di FantaLega impegnato ogni anno in tre diversi fantacalci (perché basta vincerne uno per potersi definire "campione", no?). Poi anche giornalista pubblicista, laureato e tutto il resto.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Europa League