Seguici su

La Classifica

I 20 attaccanti più pagati della storia del calcio

Neymar-jr-PSG

Il trasferimento shock di Neymar dal Barcellona al Psg ha sparigliato il mondo del calcio. La top venti degli attaccanti più pagati nel calciomercato

Ogni anno il calciomercato scalda il cuore dei tifosi, sempre più in fibrillazione per un acquisto che possa cambiare il volto della propria squadra. Le sessioni degli ultimi anni hanno regalato cambi di maglia sorprendenti e, per certi versi, spettacolari: si pensi a Neymar – accasatosi al Psg nel 2017 dopo una guerra diplomatica con il Barcellona – o a Cristiano Ronaldo, che dopo aver vinto tutto con il Real Madrid ha cercato nuovi stimoli alla Juventus nell’estate 2018. I calciatori forti, indipendentemente dal ruolo, costano sempre più. Negli ultimi tempi sono sempre più i trasferimenti dei difensori e addirittura dei portieri a raggiungere cifre spaventose. Ovviamente i più pagati sono gli attaccanti, il cui mestiere è appunto fare gol. La top 20 degli attaccanti più costosi nel calciomercato.

La classifica dei 20 attaccanti più pagati nella storia del calcio

20. Zlatan Ibrahimovic: 69,5 milioni di euro (Barcellona, 2009)

Ibrahimovic è considerato uno degli attaccanti più completi degli ultimi anni. Lo svedese ha cercato di vincere a tutti costi una Champions League che ha avuto il sapore di una maledizione. Proprio nella stagione in cui si è accasato al Barcellona dall’Inter (2009/10), per la cifra di 69,5 milioni di euro, i nerazzurri hanno vinto la coppa dalle grandi orecchie. L’anno dopo sbarca di nuovo a Milano, stavolta sponda Milan, e i blaugrana riportano a casa il trofeo. Un rapporto mai decollato con Guardiola non ha permesso ad Ibra di far bene anche in Catalogna.



19. Victor Osimhen: 70 milioni di euro (Napoli, 2020)

Attaccante nigeriano che arriva in Serie A nell’estate del 2020 per ben 70 milioni di euro dal Lille dopo 13 gol e 5 assist in 27 presenze in Ligue 1 prima della pausa per il coronavirus.

Leggi anche > La classifica dei 10 trasferimenti più costosi nella storia della Serie A

18. Thomas Lemar: 70 milioni di euro (Atletico Madrid, 2018)

Un esterno che non ha molta confidenza con il gol ma sforna assist a ripetizione: nelle ultime due stagioni con il Monaco Lemar ha offerto ai compagni ben 21 assist, 11 invece i gol. Numeri che hanno attirato l’attenzione dell’Atletico che, per acquisirne le prestazioni, versa nelle casse dei monegaschi la cifra monstre di 70 milioni nel 2018. Si poteva fare di meglio con quei soldi se si considera la prima stagione del francesce a Madrid.



17. Romelu Lukaku: 74 milioni di euro (Inter, 2019)

Il gigante belga approda in Serie A per oltre 70 milioni nell’estate 2019, l’Inter se lo aggiudica dal Manchester United dopo 113 gol in 252 presenze in Premier league.

16. Angel Di Maria: 75 milioni di euro (Manchester United, 2014)

Protagonista nella vittoria del Real Madrid in finale di Champions League contro i cugini dell’Atletico, viene scelto dal Manchester United per guidare la rinascita del club dopo anni di anonimato. La storia in Inghilterra non andrà però come sperato e durerà solo una stagione, prima di trasferirsi in Francia al Psg.

15. Nicolas Pepé: 80 milioni di euro (Arsenal, 2019)

Dopo un lungo corteggiamento del Napoli, l’attaccante ivoriano – che ha fatto faville nel Lille – ha scelto la Premier League con l’Arsenal che ha sborsato ben 80 milioni di euro per portarlo in Inghilterra. Per il giocatore un ricco contratto, permettendo ai gunners di beffare la squadra di De Laurentiis.

14. Luis Suarez: 81,72 milioni di euro (Barcellona, 2014)

La macchina organizzativa dell’Ajax è sempre una fucina di talenti non indifferenti. Luis Suarez cresce calcisticamente in Olanda prima di arrivare a segnare 31 gol in 33 partite con il Liverpool. Impossibile non accorgersi di un attaccante strepitoso come l’uruguaiano che nel 2014 passa per la cifra di 81,72 milioni di euro al Barcellona, squadra con la quale ha vinto tutto dimostrandosi la spalla ideale di Messi. Nella Liga 2015/2016 35 partite, 40 gol, 18 assist. Nient’altro da aggiungere.

13. Romelu Lukaku: 84,70 milioni di euro (Manchester United, 2017)

La top ten viene inaugurata da Romelu Lukaku. Quello che colpisce del belga è certamente la forza fisica abbinata ad una qualità invidiabile che lo rendono uno degli attaccanti più interessanti in Europa. Cresciuto nel Chelsea viene ceduto all’Everton, squadra nella quale matura definitivamente. Nel 2017 viene acquistato dal Manchester alla cifra di 84,70 milioni di euro.

12. Neymar: 88,20 milioni di euro (Barcellona, 2013)

Quando lo hanno visto giocare al Santos era impossibile non avere una clamorosa sensazione di deja vu. Il club storico in cui ha giocato Pelè ha rivisto la luce con un Neymar, poi venduto al Barcellona per quasi 90 milioni di euro (88,20). Un’infinità per un club come il Santos e una benedizione per il Barcellona che affianca al brasiliano Suarez e Messi. Un tridente semplicemente perfetto.

11. Gonzalo Higuain: 90 milioni di euro (Juventus, 2016)

Un fulmine a ciel sereno. Dopo aver frantumato il record di marcature in Serie A Gonzalo Higuain si trasferisce alla Juventus di Allegri, che paga la clausola rescissoria al Napoli. Difficile ripetersi anche in bianconero ma le stagioni con la Juventus sono molto positive con due scudetti vinti e una finale di Champions persa contro il Real Madrid.

10. Cristiano Ronaldo: 94 milioni di euro (Real Madrid, 2009)

Cristiano Ronaldo arriva al Real Madrid nell’estate del 2009 per portare i blancos alla vittoria della Decima. Superfluo dire come sia andata la sua avventura con la maglia dei Galacticos. Il portoghese ha vinto tutto, più volte, arricchendo la sua bacheca con 5 palloni d’oro. Uno dei migliori della storia.

9. Gareth Bale: 101 milioni di euro (Real Madrid, 2013)

Al Tottenham Bale inizia la sua carriera come terzino/ala sinistra ma l’intuizione di Villas Boas cambierà per sempre la sua carriera. Il gallese viene dirottato sulla trequarti scoprendosi un grande interprete del ruolo. Nel 2014 la chiamata del Real Madrid non si può rifiutare e c’è chi storce il naso guardando i 101 milioni di euro pagati da Florentino Perez. L’epilogo è noto a tutti: mister 100 milioni vince tutto.

8. Eden Hazard: 115 milioni di euro (Real Madrid, 2019)

L’acquisto più importante del Real Madrid nell’estate del 2019. Con i blancos che hanno messo a punto una vera e propria rivoluzione (Jovic, Militao, Mendy e Rodrygo gli altri nuovi arrivi) per dimenticare un’annata non positiva. Hazard approda in Spagna dopo 7 anni indimenticabili al Chelsea, culminati con la vittoria dell’Europa League nel 2018 da protagonista.

7. Cristiano Ronaldo: 117 milioni di euro (Juventus, 2018)

Dal settimo al quinto posto: ecco ancora Cristiano Ronaldo. Uno dei trasferimenti più assurdi e inaspettati degli ultimi anni. Nessuno immaginava un addio al Real di CR7 ma per uno come lui gli stimoli sono fondamentali e la Juventus era, probabilmente, la scelta giusta. I bianconeri sborseranno nell’estate del 2018 la cifra di 117 milioni di euro per portare il talento portoghese a Torino e provare a vincere la Champions League.

6. Antoine Griezmann: 120 milioni di euro (Barcellona, 2019)

Nell’estate del 2019, il Barcellona riesce finalmente a mettere fine alla telenovela durata quasi due anni. I blaugrana acquistano dall’Atletico Madrid Antoine Griezmann: i catalani hanno pagato la clausola rescissoria dell’attaccante, pari a 120 milioni di euro. Il francese, laureatosi Campione del Mondo nel 2018, si unisce così alla campagna acquisti già faraonica del Barça: pochi giorni prima, infatti, è stato ufficializzato anche Frenkie De Jong.

5. Joao Felix: 126 milioni di euro (Atletico Madrid, 2019)

L’astro nascente del calcio lusitano viene strappato al Benfica dai 126 milioni di euro versati dall’Atletico Madrid e blindato con un contratto di 7 stagioni. Joao Felix diventa così, in un solo colpo, l’acquisto più costoso della storia dei Colchoneros e del calcio portoghese. Non male per un attaccante di appena 19 anni, reduce da 20 gol in 43 apparizioni con il Benfica.

4. Ousmane Dembelè: 130 milioni di euro (Barcellona, 2017)

Il Borussia Dortmund quando vende lo fa a caro prezzo. La testimonianza diretta è la cessione al Barcellona di Dembelè. Dopo aver perso Neymar i blaugrana avevano bisogno di riempire il pesante vuoto lasciato dal brasiliano e decidono di farlo proprio con il francese: 130 i milioni che i blaugrana sborsarono per acquistarlo 2017. Decisione forse discutibile perchè i problemi comportamentali del ragazzo sono sotto gli occhi di tutti e a volte mettono in secondo piano le sue immense qualità.



3. Kylian Mbappè: 135 milioni di euro (Psg, 2017)

Fin dai tempi del Monaco gli addetti ai lavori hanno azzardato un paragone con una leggenda come Thierry Henry, ma dopo aver ammirato le sue prestazioni si è capito di avere a che fare con un autentico fuoriclasse. Nonostante la sua giovanissima età il PSG non ha avuto nessuna esitazione nel volerlo portare in squadra nel 2017 per la cifra di 135 milioni di euro.

2. Philippe Coutinho: 145 milioni di euro (Barcellona, 2018)

Dopo Dembelè il Barcellona irrompe anche nel mercato di gennaio prelevando Coutinho dal Liverpool. L’ex Inter è diventato un giocatore straordinariamente decisivo e dalle parti di Milano si staranno ancora mangiando le mani. I soldi di Neymar sono stati reinvestiti da Bartomeu nella coppia Dembelè-Coutinho. Scelta giusta o no la squadra di Valverde continua a volare.

1. Neymar: 222 milioni di euro (Psg, 2017)

La medaglia d’oro spetta di diritto a lui, presente ben due volte in classifica al pari di Cristiano Ronaldo. Un trasferimento controverso quello di Neymar al Psg che ha pagato per intero al Barcellona la clausola rescissoria di 222 milioni di euro. Un impatto immediato sulla Ligue 1 ma poco altro fuori dalle mura francesi. Non si può spendere tanto accontentandosi di così poco.

Leggi anche


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in La Classifica

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati