Seguici su

La Classifica

I giocatori con più espulsioni di sempre in Serie A

Paolo Montero giocatore più espulsioni

Domina Montero, in classifica anche Felipe della Spal e Francesco Totti. I giocatori con più espulsioni nella storia della Serie A

Ci sono diverse tipologie di calciatori, da quelli che deliziano il pubblico con le giocate di fino a quelli che sono in grado di risolvere da soli le partite, ma ce ne sono anche altri che di spettacolare non hanno niente, anzi…. Stiamo parlando dei calciatori violenti, quelli che vengono ricordati più per i brutti falli e gli atteggiamenti scontrosi in campo che non per le cose buone fatte in carriera. Uno dei più famosi di sempre sotto questo punto di vista è sicuramente Paolo Montero, ma nella storia più recente ce ne sono stati anche altri definiti in gergo “macellai”, uno su tutti Felipe Melo.

Tra i calciatori ancora in attività, il solo Felipe Dal Bello, giocatore della Spal, fa parte della speciale classifica dei più espulsi di sempre in Serie A grazie alle 11 espulsioni rimediate finora nel massimo campionato italiano; il primo posto però è ancora lontano.

Definizione di espulsione

L’atto, il fatto di espellere o di essere espulso; allontanamento d’autorità o con la forza da un luogo, da un ambiente, in genere come misura disciplinare. Negli sport a squadre, espulsione di un giocatore dal campo, decretata dall’arbitro per gravi infrazioni al regolamento di gioco. [Treccani]

Il primo posto di calciatore con più espulsioni appartiene a una vecchia conoscenza del campionato di Serie A, Paolo Montero, addirittura a quota 16, totalizzati nelle esperienze con Juventus e Atalanta. Ben cinque invece i giocatori in seconda posizione, con quattro espulsioni in meno rispetto all’ex difensore. Gruppetto folto sul gradino più basso del podio, a -5 dalla vetta, con nomi del calibro di Totti, Bergomi e Ambrosini.


La classifica dei calciatori più espulsi di sempre in Serie A

4. Amarildo, David Balleri, Giovanni Bia, Paolo Cannavaro, Matuzalem, Phlippe Mexes, Sinisa Mihajlovic, Omar Sivori: 10 espulsioni

Medaglia di legno per un assortito gruppo di calciatori. I più conosciuti, anche perché ancora in attività in altri campionati o ritirati in tempi recenti, sono sicuramente Cannavaro (fratello del pallone d’oro del 2006 Fabio), Matuzalem e Mexes. Presente anche l’attuale tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic, che oltre ad un gran mancino era dotato anche di un bel caratterino. In lista pure l’italo-argentino Omar Sivori, stella della Juventus e vincitore del pallone d’oro nel 1961. Chiudono il gruppetto Amarildo, Balleri e Bia.

3. Massimo Ambrosini, Giuseppe Bergomi, Giuseppe Biava, Daniele Conti, Fernando Couto, Felipe, Giorgio Ferrini, Francesco Totti: 11 espulsioni

Sul gradino più basso del podio troviamo l’unico calciatore che ancora potrebbe guadagnare posizioni nella particolare classifica, stiamo parlando del difensore brasiliano della Spal Felipe, per ora fermo a quota 11. Tra i calciatori a 11 anche Daniele Conti che (insieme a Pinzi) detiene il record per il maggior numero di cartellini gialli ricevuti, 140. Presenti anche due bandiere di Milan e Inter, rispettivamente Massimo Ambrosini e Giuseppe Bergomi. A quota 11 anche una vera e propria leggenda della Roma, lo storico capitano Francesco Totti. Chiudono il gruppo Biava, Couto e Ferrini.



2. Luigi Di Biagio, Giulio Falcone, Cristian Ledesma, Sulley Muntari, Giampiero Pinzi: 12 espulsioni

Il secondo gradino del podio è condiviso addirittura da ben cinque calciatori. Tra i cinque quello con più cartellini rossi diretti è l’attuale tecnico della nazionale italiana Under 21 Luigi Di Biagio, che in carriera ne ha ricevuti ben nove. Segue a ruota Falcone, che invece di rossi diretti ne ha presi otto. Con meno rossi diretti, ma con lo stesso numero di espulsioni, anche Ledesma, Muntari e Pinzi. Quest’ultimo detiene inoltre un doppio record: calciatore con il maggior numero di doppie ammonizioni, nove, e calciatore con il maggior numero di ammonizioni ricevute (insieme a Conti), 140.

1. Paolo Montero: 16 espulsioni

Il primato assoluto di calciatore più espulso di sempre va all’uruguaiano Paolo Montero. L’ex difensore, primatista in solitaria, iniziò con l’espulsione rimediata nel corso di un Inter-Atalanta del 4 ottobre 1992, quando sul finire del primo tempo fermò Nicola Berti lanciato a rete con un fallaccio, rimediando la prima espulsione diretta. Sono 16 in totale le espulsioni per Montero, 13 delle quali dirette, solamente tre invece per doppio cartellino giallo.

Classifica cartellini Serie A 2018/19


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in La Classifica