Seguici su

Pagelle

Genoa-Cagliari 1-1, le pagelle: Criscito glaciale dal dischetto, Cragno superlativo

Criscito-Genoa
© imagephotoagency.it

Cagliari matematicamente salvo, decisivo il pari  contro un Genoa ancora nella bagarre per evitare la retrocessione. Infortunio per Pavoletti: le pagelle per il fantacalcio

Un punto che fa felice il Cagliari e che consente al Genoa di puntare ancora alla salvezza. La formazione di Prandelli pareggia per 1-1 al Ferraris contro i sardi, riprendendo la partita nel finale grazie ad un rigore trasformato da Criscito. La squadra di Maran è matematicamente salva con una giornata di anticipo, i liguri si tengono stretto un punto ormai insperato.

Primi dieci minuti più di lotta che di raziocinio, con entrambe le squadre che si portano a ridosso dell’area avversaria senza creare grosse palle gol. La tensione in campo si fa sentire e la qualità del gioco ne risente: molti scontri in mezzo al campo e azioni basate quasi esclusivamente su lanci lunghi per le punte. La prima palla gol è di marca genoana al 23′: Radovanovic tenta una conclusione, trasformata in un assist per Lapadula da una deviazione di un avversario. L’attaccante ex Milan si gira e calcia, trovando una deviazione in corner. Altra occasione per i grifoni tre minuti più tardi: Pandev pesca in area Bessa che non controlla al meglio il pallone. Nel tentativo di rubargli il pallone, Cacciatore effettua una sorta di conclusione respinta ottimamente da Cragno. Il portiere sardo si fa trovare pronto anche al 29′, quando respinge un tentativo ravvicinato di Pandev. Scampato il pericolo, il Cagliari comincia ad alzare il baricentro. Primo squillo al 36′, con Pavoletti che supera Radu e prova a concludere trovando la provvidenziale chiusura di Biraschi in corner. Quattro minuti dopo arriva il vantaggio degli ospiti: Pavoletti stoppa un pallone lanciato dalle retrovie, si gira e calcia non lasciando scampo a Radu. Un gol che fiacca momentaneamente il Genoa, incapace di reagire fino al termine del primo tempo.

La ripresa comincia con una novità nella squadra di casa: che vede entrare nelle proprie file Kouamé al posto di Pereira. Al 61′ è proprio l’ex Cittadella, su sponda di Zukanovic, a calciare verso la porta: pallone deviato sul fondo da Radovanovic. Cinque minuti più tardi per Cagliari c’è una brutta tegola, con Pavoletti che deve abbandonare il campo per un infortunio alla coscia. L’autore dello 0-1 viene sostituito da Joao Pedro. Nella parte finale del match il Genoa occupa stabilmente la metà campo avversaria, provando a rendersi pericoloso più con la forza della disperazione che con al logica. I liguri non riescono a pungere e, al minuto 84′, Romagna – entrato al posto di Cacciatore – sfiora addirittura il raddoppio di testa (ottima respinta di Radu). L’ex Juventus è sfortunato protagonista di un episodio che può cambiare il corso della gara: al minuto 88, tocca con il braccio un pallone arrivato in area. Dopo aver rivisto al var, l’arbitro assegna il rigore: dal dischetto si presenta Criscito, che spiazza Cragno firmando l’1-1. Recupero ad alta tensione: ne fa le spese il nuovo entrato Pezzella, che rimedia il rosso diretto per un’entrataccia su Barella. È l’ultimo episodio della partita, che termina con il risultato di 1-1. Nel Genoa da sottolineare la generosità di Biraschi e la freddezza di Criscito. Determinanti nella compagine cagliaritana Cragno – con diverse parate importanti – e Pavoletti, autore del momentaneo vantaggio. Le nostre pagelle per anticipare i voti del fantacalcio.

Tutti i tabellini della 37^ giornata

Genoa-Cagliari 1-1: le pagelle

Genoa

Radu 6: poco impegnato nel corso della gara. Può fare ben poco sulla conclusione di Pavoletti che vale il vantaggio genoano. Nel finale si supera su un colpo di testa di Romagna.

Gunter 5: in una gara senza molte occasioni da gol, è determinante il suo errore in occasione del vantaggio del Cagliari. Troppo timido infatti nel confronto con Pavoletti, che poi deposita il pallone in rete.

Zukanovic 6: gara attenta sul piano difensivo. Ha decisamente più lavoro da sbrigare nel corso del primo tempo.

Biraschi 6: eccellente lavoro di contenimento nel primo tempo. Spostato sulla destra nella ripresa, spende ogni energia a disposizione correndo senza sosta su quella corsia.

Dall’82’ Pezzella 4,5: riesce nell’impresa di farsi cacciare pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, a causa di una brutta entrata ai danni di Barella.

Pereira 5,5: diverse discese sulla corsia di destra da parte sua, non sempre concluse con cross invitanti per i compagni.

Dal 46′ Kouamé 6: dà vivacità all’attacco genoano, con i suoi guizzi che tengono sempre in apprensione la difesa avversaria.

Veloso 6: tanta sostanza in mezzo al campo, non calando di intensità nel corso della gara. Più negativa la sua prova sul piano della precisione nei passaggi.

Radovanovic 6: più utile in fase di interdizione che di costruzione. Determinante nella riconquista del pallone, più nella seconda parte della gara che in precedenza.

Bessa 5,5: gioca tra le linee, sprecando l’occasione del possibile vantaggio. Nella seconda parte del match arretra in mediana, ma non migliora la sua prova.

Criscito 7: il capitano del Genoa, dopo la solita partita di grande grinta sulla sinistra, si prende la responsabilità di calciare il rigore del possibile 1-1 e lo realizza con freddezza.

Pandev 6: nella prima frazione di gioco si fa notare sia in fase di rifinitura che sul piano delle conclusioni. Più in ombra con il passare dei minuti.

Lapadula 5,5: prova generosa, con duelli con i difensori avversari e qualche sponda per i compagni. Poco incisivo sul piano delle conclusioni.

Dal 74′ Sanabria s.v.

All. Prandelli 6: partita difficile, giocata più con il cuore che con le idee. Positivo l’ingresso di Kouamé ad inizio ripresa.

Cagliari

Cragno 7: tra i migliori in campo nella squadra di Maran. Nel primo tempo tiene a galla i suoi, con almeno tre interventi decisivi. Attento anche nella ripresa, soprattutto sul piano delle uscite.

Cacciatore 6,5: schierato a sorpresa come uno dei tre centrali difensivi, ricopre questo ruolo nel migliore dei modi. Decisiva alcune sue chiusure tra cui quella nel primo tempo su Bessa, pescato da Pandev solo davanti a Cragno.

Dal 75′ Romagna 5,5: sfiora il raddoppio e, pochi minuti dopo, commette il fallo da rigore che costa la vittoria al Cagliari.

Pisacane 6: sempre attento nel confronto con gli attaccanti genoani. Soffre maggiormente nella ripresa e cioè quando aumenta la pressione offensiva genoana.

Klavan 6: buona prova sul piano dell’attenzione in fase difensiva. Qualche intervento duro di troppo, soprattutto nel primo tempo.

Srna 5,5: non sono molte le sue discese sulla corsia di destra. In difficoltà nel confronto con il dirimpettaio Criscito.

Barella 6,5: determinante nelle due fasi, ringhiando sui portatori di palla avversari per poi proporsi in avanti. La sua prova grintosa non cala con il passare dei minuti.

Bradaric 6: utilizza la sua intelligenza tattica al meglio, chiudendo diverse linee di passaggio a ridosso dell’area del Cagliari.

Ionita 5,5: non si fa notare molto in fase offensiva, come imporrebbero le sue caratteristiche. Non eccellente neanche il suo apporto sul piano dell’interdizione.

Pellegrini 6,5: tra i più positivi nella formazione sarda, per come si applica nelle due fasi sulla fascia sinistra. Più intraprendente nel primo tempo, maggiormente dedito alla fase difensiva nella ripresa.

Cerri 6: ha poche occasioni per mettersi in mostra in fase conclusiva. Sfrutta la sua fisicità nel confronto con i difensori avversari per far salire la squadra.

Dall’80’ Birsa s.v.

Pavoletti 7: dopo una prima mezz’ora in ombra si accende, sfiorando il gol e poi firmando il vantaggio con un bolide che si insacca all’incrocio dei pali. Esce nel corso della ripresa per un problema alla coscia.

Dal 66′ Joao Pedro 6: entra in un momento della gara in cui il Cagliari si fa vedere raramente in avanti.

All. Maran 6: azzeccata la scelta di piazzare Cacciatore nel trio difensivo. Baricentro un po’ troppo basso nella ripresa.

Tutte le pagelle della 37^ giornata


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Pagelle