Serie A

Juventus-Atalanta, Agnelli: “Omaggio a Max”. Allegri: “Sono emozionato”

Juventus-Atalanta, Agnelli: “Omaggio a Max”. Allegri: “Sono emozionato”

Il presidente Agnelli saluta in conferenza stampa Massimiliano Allegri, che lascia la Juventus dopo 5 stagioni

Alla vigilia della 37^ giornata di Serie A contro l'Atalanta, Massimiliano Allegri saluta la Juventus dopo 5 anni. Il tecnico si presenta in conferenza stampa insieme al presidente Andrea Agnelli, che è il primo a prendere la parola.

Sono qui per omaggiare un grandissimo allenatore come Massimiliano Allegri, quindi non risponderò a nessuna domanda sul nuovo tecnico. Il mister è arrivato qui nello scetticismo generale, ma ha sempre dimostrato grande coraggio. Ha numeri incredibili in queste 5 stagioni, è l'allenatore più longevo dopo Trapattoni. Abbiamo fatto tante cavalcate insieme, sia in campionato che in Champions League. La squadra e la società continueranno a crescere, sia dal punto di vista sportivo che strutturale. Ho piena fiducia in Nedved e Paratici, abbiamo progetti importanti a 360° – spiega Agnelli, che poi continua – La cosa però che mi rende più orgoglioso è quella di aver trovato un amico. Quando dopo l'Ajax ho detto di voler continuare con Allegri ero sincero, ma poi ci siamo confrontati e abbiamo fatto altre valutazioni. Era il momento giusto per concludere qui uno dei cicli più straordinari della Juventus. Siamo persone intelligenti e abbiamo capito che questa era la decisione giusta. Fare delle scelte fa parte del mio ruolo. A partire da me, siamo tutti utili ma nessuno è indispensabile. Solo il tempo ci dirà se questa è stata la scelta giusta. C'è ovviamente commozione e tristezza per il suo addio. Questa è stata la decisione più sofferta da quando sono alla guida di questa società“.

Prende poi la parola un commosso Massimiliano Allegri. “Sono contento ed emozionato. Ci tengo innanzitutto a ringraziare i ragazzi e la società, mi hanno dato la possibilità di fare grandi cose. Lascio una grandissima squadra che l'anno prossimo si toglierà grandi soddisfazioni. I miei rapporti con i dirigenti sono ottimi, ma ci siamo parlati e abbiamo fatto delle valutazioni. Abbiamo capito che questo era il momento giusto per lasciarsi nel migliore dei modi. Sono bastati due incontri per capire certe cose. Sto vivendo la cosa serenamente, dividersi in un rapporto è una cosa fisiologica: la cosa è molto più semplice di come sembra. Siamo orgogliosi di tutto quello che abbiamo vinto – spiega Allegri, che infine conclude – Domani sarà una festa: bisogna festeggiare per lo scudetto e per l'addio al calcio di un professore come Andrea Barzagli. Non si può sempre vincere, così come giocare bene. Uscire dal campo pensando di aver giocato bene ma con una sconfitta sulla spalle, per me non è calcio. Difendersi non è una vergogna. Chi vince ha sempre ragione, è più bravo degli altri. C'è troppa teoria, non c'è più mestiere. Io sono un allenatore aziendalista, quindi non è vero che ho lasciato perché qui non mi era stata data la possibilità di essere un allenatore-manager: sono sempre stato coinvolto in tutto. Futuro? Non so cosa farò, magari una pausa può farmi bene. Dal 15 luglio però mi tornerà voglia, valuterò tutto serenamente. Potrei anche prendermi un anno sabbatico“.


Matteo Zinani

Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Devi essere loggato per pubblicare un commento Login

Lascia un commento

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Serie A
# Squadra G V P S +/- Punti
1 Inter Milan

Inter Milan

26 22 3 1 55 69
2 Juventus

Juventus

26 17 6 3 22 57
3 AC Milan

AC Milan

27 17 5 5 19 56
4 Bologna

Bologna

26 13 9 4 16 48
5 Atalanta

Atalanta

26 14 4 8 20 46
6 Roma

Roma

26 13 5 8 16 44
7 Fiorentina

Fiorentina

26 12 5 9 9 41
8 Lazio

Lazio

27 12 4 11 3 40
9 Napoli

Napoli

26 11 7 8 10 40
10 Torino

Torino

26 9 9 8 0 36
11 Monza

Monza

26 9 9 8 -3 36
12 Genoa

Genoa

26 8 9 9 -3 33
13 Empoli

Empoli

26 6 7 13 -18 25
14 Lecce

Lecce

26 5 9 12 -19 24
15 Udinese

Udinese

26 3 14 9 -15 23
16 Frosinone

Frosinone

26 6 5 15 -21 23
17 Sassuolo

Sassuolo

26 5 5 16 -22 20
18 Verona

Verona

26 4 8 14 -13 20
19 Cagliari

Cagliari

26 4 8 14 -23 20
20 Salernitana

Salernitana

26 2 7 17 -33 13

Rubriche

Di più in Serie A