Seguici su

Champions League

Liverpool-Barcellona 4-0: Origi e Wijnaldum firmano una rimonta epica

wijnaldum-liverpool-barcellona-7-maggio-2019
Twitter.com/LFC

Impresa incredibile del Liverpool che ad Anfield ribalta il Barcellona sconfiggendo i catalani per 4-0, grazie alle doppiette di Origi e Wijnaldum

Il Liverpool compie un’incredibile impresa ribaltando la sconfitta per 3-0 subìta al Camp Nou. La squadra di Klopp, priva di Salah e Firmino, supera per 4-0 il Barcellona al termine di una gara epica decisa dalle doppiette di Origi e Wijnaldum e accede alla finale di Champions League.

Liverpool-Barcellona 4-0: il tabellino

I Reds, orfani di Salah e Firmino, tentano una rimonta quasi impossibile: rimontare tre gol di svantaggio in un turno ad eliminazione diretta di Champions League, impresa riuscita alla Roma nella scorsa stagione proprio contro il Barcellona di Valverde. La squadra di Klopp parte fortissima, trascinata dai propri tifosi, e mette alle corde i catalani trovando il vantaggio dopo 6′: Manè intercetta un disimpegno errato e serve Henderson che si incunea in area e colpisce verso la porta, ter Stegen ribatte ma sulla respinta è lesto Origi a depositare in rete. Gli ospiti organizzano una reazione e al 17′ costruiscono una buona palla gol con l’ex Coutinho che conclude su assist di Messi, ma Alisson riesce a deviare distendendosi alla sua destra. Il Liverpool non allenta la pressione e al 22′ ci riprova con un bolide di Robertson su un pallone vagante in area, vola ter Stegen a respingere la conclusione del laterale inglese. L’esterno di casa è protagonista anche nel finale di primo tempo con un’altra sventola di destro da fuori area, ma stavolta ci pensa Vidal in scivolata a murare il tiro.

Nella ripresa i Reds continuano a crederci sin dai primissimi minuti: Sergi Roberto anticipa Manè lanciato a rete, poi ter Stegen si supera con un riflesso prodigioso sul tacco di van Dijk da corner al 51′. Il Barcellona reagisce immediatamente, come nel primo tempo, e Suarez incrocia in ripartenza trovando l’opposizione decisiva di Alisson al 52′. La gara ha un ritmo frenetico e i ragazzi di Klopp trovano un uno-due micidiale con il neo entrato Wijnaldum che in due minuti firma una doppietta incredibile: prima di piede su assist di Alexander-Arnold, poi di testa su cross di Shaqiri. I blaugrana accusano il colpo, ma trascinati da Messi si riportano dalle parti di Alisson: l’argentino prova a sorprendere il portiere sul primo palo al 68′, ma l’ex Roma dice di no. A venire sorpresa, invece, è la difesa del Barcellona che si fa trovare impreparata sul corner battuto velocemente da Alexander-Arnold per Origi che tutto solo firma al 78′ la rete del 4-0 che porta il Liverpool in finale di Champions League contro ogni pronostico della vigilia.

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, van Dijk, Robertson; Henderson (46′ Wijnaldum), Fabinho, Milner; Shaqiri (90′ Sturridge), Origi (85′ Gomez), Manè. All. Klopp

Barcellona (4-3-3): ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Rakitic (80′ Malcom), Busquets, Vidal (75′ Arthur); Coutinho (60′ Semedo), Suarez, Messi. All. Valverde

MARCATORI: Origi al 6′ e al 78′, Wijnaldum al 54′ e al 56′

ASSIST: Alexander-Arnold (2), Shaqiri

AMMONITI: Fabinho, Matip (L), Busquets, Rakitic, Semedo (B)

ESPULSI: —


Calcio d'Angolo è anche su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici CLICCANDO QUI
Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Champions League