Seguici su

Serie A

Milan-Bologna, Gattuso: “Tutti possono insultarmi, poi ci si guarda negli occhi”

Ivan-Gennaro-Gattuso
© imagephotoagency.it

Al termine della partita contro il Bologna, ha parlato il tecnico del Milan Gennaro Gattuso

Vittoria molto importante per il Milan, che ha risposto all’Atalanta ed è tornato al quinto posto a pari punti con la Roma. Al termine del match – ai microfoni di Sky Sport – ha parlato il tecnico dei rossoneri Gennaro Gattuso: “Tre punti importanti, stamattina eravamo quinti sesti, ora siamo a tre punti dalla Champions. Sapevamo le difficoltà che potevamo avere, oggi c’era da soffrire. In questi cinque giorni c’era rabbia nello sguardo dei giocatori, stare lontani dalle famiglie è dura. Complimenti ad Abate, a Zapata, a tutti quanti. Siamo contenti per il risultato che è arrivato. A tratti questa squadra ha mostrato di saper giocare un buon calcio. Ci vuole passione e voglia di mettersi a disposizione, se non c’è questo si va a giocare al parco con gli amici“.

Sulla lite con Bakayoko: “A me possono dire di tutto, poi sono cose nostre e le vedremo nello spogliatoio. In questo momento non dobbiamo spendere energie per quello che non è la nostra priorità, che è il campo. A fine stagione faremo come a scuola, daremo i voti e vedremo chi è stato bravo e chi no. Ci chiuderemo in una stanzina e vedremo lì. Voglio chiuderla nello spogliatoio e parlare nella lingua che piace a me, vedremo alla fine. Io avevo detto a Bakayoko di scaldarsi, ci ha messo un po’ di più e allora ho mandato in campo José Mauri. In questo momento non conta il mio orgoglio, né quello dei singoli, conta il Milan“.

Capitolo squalifiche: “Rosso a Paquetà? Mi infastidisce, è la gioventù ma mi dà fastidio. Ora dobbiamo pensare a noi, c’erano due/tre giocatori coi crampi, recuperiamo energie e andiamo a giocarci questa partita. Quest’anno si sono fatte tante chiacchiere, ma se andiamo a vedere la classifica ci sono grandi squadre come Lazio e Roma dietro. Ci sono ancora nove punti a disposizione, io sono stato il primo ad alzare l’asticella ma ci sono stati tanti problemi. Gli infortunati, il cambio di proprietà. Ringraziamo anche i tifosi che non ci hanno contestato, ma sostenuto dal primo all’ultimo minuto“.

La pillola di Fanta

Gol molto importante per Suso, che ha trovato il sesto del campionato. Per lui buona stagione a livello di bonus, oltre ai gol anche otto assist in Serie A. RISORSA


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A