Seguici su

Coppe europee

Serie A, sei squadre per l’Europa: il calendario a confronto

Lucas-Paqueta'-Josip-Ilicic-Atalanta-Milan
imagephotoagency.it

Sei squadre in corsa per l’accesso in Champions League ed Europa League: il calendario a confronto di Inter, Atalanta, Milan, Roma, Torino e Lazio, fresca vincitrice della Coppa Italia

La Serie A è giunta alla 37^ giornata. Mancano dunque solo due partite, e sono ancora tanti i verdetti da stabilire. La Juventus ha già vinto il campionato e Chievo e Frosinone sono già retrocesse in Serie B, ma serviranno ancora due settimane per scoprire chi si qualificherà in Champions League e chi in Europa League. Molteplici ancora le squadre in corsa, tutte molto vicine fra loro in classifica: Inter, Atalanta, Milan, Roma, Torino e Lazio. Per la Champions, sono disponibili ancora due accessi diretti dopo Juve e Napoli; per l’Europa League, invece, sarebbero solo tre i posti totali – due direttamente ai gironi e uno tramite i preliminari. Sarebbero, perché allo Stadio Olimpico di Roma la Lazio ha appena vinto al sua settima Coppa Italia: i biancocelesti hanno infatti superato 0-2 l’Atalanta grazie ai gol nel finale di Milinkovic-Savic e Correa. La vittoria del trofeo garantisce da regolamento l’accesso diretto ai gironi di Europa League, senza neanche passare dai preliminari.

Classifica Serie A, corsa Champions League ed Europa League

Inter 66, Atalanta 65, Milan 62, Roma 62, Torino 60, Lazio 58

Il calendario dell’Inter

L’Inter ha attraversato un momento difficile, ma ora questo sembra superato. Dopo aver trascorso qualche ora da quarta in classifica, la squadra di Spalletti si è ripresa la terza posizione. Non può però dormire sogni tranquilli, perché è solo a +1 sull’Atalanta, e Milan e Roma non mollano. L’obiettivo dei nerazzurri fin dall’inizio della stagione è quello di qualificarsi per la Champions League: se non dovesse esser raggiunto sarebbe un vero e proprio fallimento. Domenica sera l’Inter andrà a Napoli: la squadra di Ancelotti ha finito il campionato da tempo, e non sarà la solita corazzata. I nerazzurri potrebbero strappare almeno un punto. All’ultima giornata l’Inter potrebbe però ritrovarsi costretta a vincere in casa contro l’Empoli per esser sicura di accedere alla coppa dalle grandi orecchie: sarà comunque dura, perché i toscani si giocheranno fino in fondo la salvezza. Calendario tutt’altro che semplice dunque per la squadra di Spalletti.

37^ giornata: NAPOLI
38^ giornata: Empoli

* in maiuscolo le gare in trasferta

Il calendario dell’Atalanta

L’Atalanta sta vivendo un vero e proprio sogno. La Dea ha fatto una rincorsa sensazionale in questo girone di ritorno, ed ora è da settimane in zona Champions League. L’obiettivo era quello di ripetere la stagione dello scorso anno e cioè di qualificarsi per l’Europa League, ma ora sognare non costa nulla. La squadra di Gasperini è attualmente al quarto posto e in ritardo di una sola lunghezza rispetto all’Inter e a +3 su Milan e Roma: ciò significa che all’Atalanta basteranno 4 punti nelle ultime due partite per qualificarsi per l’Europa che conta. Il “problema” però è che l’Atalanta domenica sera sarà di scena a Torino contro la Juventus: i bianconeri hanno da tempo vinto lo scudetto, ma ci terranno a fare bella figura davanti ai propri tifosi la sera della festa per il Tricolore. La squadra di Gasperini può comunque sperare di strappare un punto, mentre sembra decisamente più agevole l’ultimo match: al Mapei contro il Sassuolo, che non ha più nulla da chiedere alla sua stagione. L’Atalanta è vicinissima alla Champions League, la sconfitta in Coppa Italia contro la Lazio cambia poco il suo rush finale.

37^ giornata: JUVENTUS
38^ giornata: Sassuolo

* in maiuscolo le gare in trasferta

Il calendario del Milan

Il Milan ha sognato il grande traguardo per mesi, ma ora rischia di vedere tutto infranto. Nelle ultime settimane, infatti, i rossoneri hanno sprecato troppe opportunità, fermandosi sul pareggio quando invece avrebbero avuto bisogno del punteggio pieno. Il Diavolo è quinto a pari merito con la Roma sesta, ma dista 3 punti dall’Atalanta a due giornate dal termine: la squadra di Gattuso non è dunque più artefice del proprio destino. Il finale di stagione del Milan però è sicuramente dei più semplici: domenica in casa col Frosinone già retrocesso, e poi a Ferrara con la Spal già aritmeticamente salva. Tutto lascia pensare che i rossoneri possano fare 6 punti in queste due ultime giornate, ma dipende anche dall’Inter e – soprattutto – dall’Atalanta. Con un pareggio ed una vittoria, la Dea sarebbe in Champions League indipendentemente dai risultati del Milan. Discorso diverso invece se la squadra di Gasperini dovesse perdere una partita: il Milan potrebbe così sperare nel sorpasso, complici gli scontri diretti a favore – sia con l’Atalanta che eventualmente con la Roma.

37^ giornata: Frosinone
38^ giornata: SPAL

* in maiuscolo le gare in trasferta

Il calendario della Roma

La Roma sta sperando ancora nel miracolo. Fino ad un paio di mesi fa sembrava impossibile, ma ora è lì. Ranieri ci sta mettendo tutto quello che, ma non dipende solo da lui. Davanti ai giallorossi c’è infatti il Milan per gli scontri diretti, e poi anche Atalanta ed Inter. Difficile pensare che la Roma possa farcela, nonostante la vittoria casalinga contro la Juventus. Complesso anche il discorso Europa League. Con la vittoria in Coppa Italia della Lazio – che al momento occupa l’ottava posizione in campionato – c’è un posto in meno: i giallorossi devono cercare di arrivare almeno quinti, altrimenti – nella migliore delle ipotesi – saranno preliminari. Sabato sera la Roma va a Reggio Emilia contro il Sassuolo, che vuole chiudere al meglio il campionato davanti ai propri tifosi ma non si gioca più nulla in termini di risultato. Poi c’è il Parma in casa, che invece potrebbe essere in una situazione di classifica più scomoda. Il calendario della squadra di Ranieri è tutt’altro che impossibile, ma molto dipende dalle squadra che ci sono davanti.

37^ giornata: SASSUOLO
38^ giornata: Parma

* in maiuscolo le gare in trasferta

Il calendario del Torino

Il Torino ha fatto un girone di ritorno strepitoso. I granata si trovano ora in zona Europa, e giustamente ci credono fino in fondo. La squadra di Mazzarri ha 60 punti tondi, ma la Champions League dista 5 lunghezze: difficilissimo recuperarle in due partite. All’Atalanta bastano 2 punti nelle ultime due giornate per esser davanti al Torino: ciò significa che anche se i granata vincessero le ultime due partite, potrebbero comunque non arrivare nell’Europa che conta. Decisamente più abbordabile invece l’Europa League, ma la vittoria della Lazio ha complicato – e non poco – le cose. Attualmente al settimo posto, infatti, i granata sarebbero fuori anche da quella. La squadra di Mazzarri è dietro di 2 punti rispetto a Milan e Roma: deve quindi colmare questo gap nelle ultime due settimane, prima nella complicatissima trasferta di Empoli e poi con lo “scontro diretto” in casa contro la Lazio. Se l’Atalanta avesse vinto la Coppa Italia, il Torino avrebbe avuto buonissime chance di qualificarsi per i preliminari di Europa League; essendo le cose andate diversamente, però, è ora veramente dura per la squadra di Mazzarri centrare l’Europa.

37^ giornata: EMPOLI
38^ giornata: Lazio

* in maiuscolo le gare in trasferta

Il calendario della Lazio

La Lazio ha avuto una stagione caratterizzata a dir poco da alti e bassi. Ultimamente la squadra di Inzaghi aveva lasciato troppi punti per strada e, con anche l’eliminazione prematura dall’Europa League, rischiava di incappare in una stagione fallimentare: l’ottavo posto in classifica a -7 dalla quarta posizione, hanno privato ufficialmente la Lazio della Champions League. Mercoledì 15 maggio, però, le cose sono cambiate. La squadra di Inzaghi ha infatti sollevato al cielo la Coppa Italia, battendo proprio l’Atalanta. Oltre ai festeggiamenti per l’ennesimo trofeo della storia di questa società, i biancocelesti possono gioire anche per l’accesso diretto ai gironi di Europa League. La vittoria della Coppa Italia da parte della Lazio toglie dunque un posto alle inseguitrici. Anche se i biancocelesti dovessero chiudere la stagione all’ottavo posto in classifica, sarebbe comunque Europa per loro: a poco servono dunque le partite con Bologna e Torino in questo finale di stagione, se non proprio alle avversarie. Ciò significa che, se la Lazio è la prima squadra qualificata, rimane solo un posto per l’accesso diretto ai gironi di Europa League: solo la quinta classificata in Serie A avrà questo privilegio. La sesta dovrà accontentarsi dei preliminari. Completamente fuori dai giochi invece la settima.

37^ giornata: Bologna
38^ giornata: TORINO

* in maiuscolo le gare in trasferta

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Calcio d'Angolo Quiz
Annuncio pubblicitario

Di più in Coppe europee