Seguici su

Serie A

Udinese-Spal: orario, probabili formazioni e dove vederla

Igor-Tudor-allenatore-Udinese
imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere sulla sfida tra Udinese e Spal, valida per la 37^ giornata di Serie A. Come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Ultimo aggiornamento

La penultima giornata di campionato si apre alla Dacia Arena con la sfida tra Udinese e Spal. Nel primo anticipo della 37^ giornata, friulani ed emiliani si affronteranno con differenti motivazioni e prospettive di classifica. I padroni di casa hanno assolutamente bisogno di una vittoria per distanziare l’Empoli nell’infuocata lotta salvezza di questo finale di stagione, mentre gli ospiti cercheranno i tre punti per conquistare un prestigioso decimo posto. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sfida tra Udinese e Spal.

Come arriva l’Udinese

La formazione di Tudor ospita gli emiliani, dopo aver espugnato il campo del Frosinone nell’ultima giornata con un rotondo 1-3. Un successo estremamente importante che proietta i friulani a quota 37 punti, che valgono il sedicesimo posto in classifica con due lunghezze di vantaggio sull’Empoli. Note positive anche dall’attacco bianconero con Okaka che ha ritrovato la via del gol e con la doppietta rifilata ai ciociari ha raggiunto 4 centri dal suo ritorno in Italia, interrompendo un digiuno che durava dalla gara casalinga contro il Genoa del 30 marzo scorso. L’Udinese, infine, presenta un ottimo rendimento alla Dacia Arena, dove non perde dal blitz del Parma di metà gennaio: tra le mura di casa i friulani hanno poi conquistato 4 vittorie e 4 pareggi nei successivi 8 match.

 

Come arriva la Spal

La squadra di Semplici, con 42 punti in graduatoria, lotta per conquistare il decimo posto in classifica, attualmente occupato in coabitazione con il Sassuolo. La sconfitta interna maturata negli ultimi minuti contro il Napoli, non ha minato l’entusiasmo della squadra che proverà a chiudere la stagione nella metà sinistra della graduatoria. Risultato che potrebbe valere molto anche da un punto di vista economico, considerando la ripartizione dei premi prevista per il piazzamento nell’attuale stagione di Serie A. I ferraresi, inoltre, stanno mantenendo un ritmo da Champions League in questo finale di stagione, con appena due sconfitte (in trasferta contro il Cagliari e in casa contro i partenopei) maturate nelle ultime 9 sfide di campionato.

Orario Udinese-Spal e dove vederla

Il match tra Udinese e Spal si giocherà sabato 18 maggio 2019 alle ore 15:00. La gara della Dacia Arena sarà trasmessa in esclusiva sui canali Sky Sport (canale 251), Sky Sport Serie A (canale 202) e in streaming attraverso la piattaforma SkyGo.

Sky o DAZN? Ecco dove vedere tutte le partite del girone di ritorno

Probabili formazioni Udinese-Spal

Le due formazioni si schiereranno probabilmente a specchio, affidandosi al modulo 3-5-2 che ha contraddistinto per buona parte la stagione di entrambi gli allenatori. In casa Udinese mister Tudor potrebbe confermare Troost-Ekong nel pacchetto arretrato completato da De Maio e Samir, a discapito di Nuytinck che partirebbe dalla panchina. In mediana migliorano le condizioni di Fofana, ma la sua convocazione è ancora in dubbio per sabato: probabile quindi che tocchi di nuovo al trio Mandragora-Sandro e De Paul con D’Alessandro che invece insidia Zeegelar per un posto sull’out sinistro. In avanti consueto ballottaggio tra Okaka e Lasagna per affiancare Pussetto, con l’ex Roma che parte favorito in virtù della doppietta nell’ultimo turno.

Per quanto riguarda gli ospiti, invece, ci sono da monitorare le condizioni di Kurtic, che non ha preso parte alla gara contro il Napoli: in caso di forfait Semplici è pronto a schierare Valoti dal primo minuto. Confermata la coppia offensiva formata da Floccari e Petagna, così come il tandem di esterni Fares e Lazzari. Rischia infine Viviano, sia per le non perfette condizioni del portiere sia per la volontà del tecnico di concedere minuti anche a Gomis. Non convocati Felipe e Missiroli.

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Samir; Larsen, Mandragora, Sandro, De Paul, Zeegelar; Pussetto, Okaka. All. Tudor

Spal (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Murgia, Schiattarella, Valoti; Fares; Floccari, Petagna. All. Semplici

Tutte le probabili formazioni della 37^ giornata di Serie A

Precedenti Udinese-Spal

La Spal rappresenta un tabù difficilmente superabile per l’Udinese nelle ultime sfide: l’ultima vittoria bianconera tra le mura amiche risale infatti al febbraio 1960. Da allora si sono susseguite tre sfide con 2 sconfitte per i friulani e un pareggio. Il segno X si è verificato nello scorso campionato, quando Floccari rispose alla rete di Samir nel gennaio 2018. Per ritrovare una vittoria più recente dell’Udinese si può fare riferimento alla sfida giocata in Serie B nella stagione 1978-79. Curiosità: friulani e spallini si sono affrontati anche per uno spareggio salvezza nel corso del  torneo di Serie A datato 1953/1954, quando disputarono una sorta di mini girone con il Palermo per decretare quale squadra sarebbe retrocessa in cadetteria. Il risultato in quel caso fu una vittoria per 2-0 dei bianconeri, nella sfida giocata a Milano, e a scendere di categoria furono i siciliani.

I consigli per il fantacalcio

In casa friulana vietato tenere fuori dai titolari Okaka e De Paul: l’attaccante ha deciso il match contro il Frosinone e vuole trascinare i bianconeri alla permanenza in Serie A, mentre l’argentino, anche se schierato in una posizione più arretrata, ha le qualità per fornire bonus anche su calcio piazzato. La difesa si sta comportando bene e sia Troost-Ekong sia Nuytinck possono rivelarsi alternative low cost per completare il reparto arretrato.

Per quanto riguarda gli ospiti può valere la pena fare una considerazione sullo stato di forma di Floccari: l’attaccante spallino ha realizzato 3 reti e fornito 3 assist nelle ultime 5 partite, mietendo vittime illustri come Juventus e Napoli. A centrocampo sembra inamovibile Lazzari, tra i migliori dell’intera stagione, ma occhio anche a Fares che sta disputando ottime prestazione sulla fascia sinistra e può regalare qualche assist per i centravanti. Non ha convinto Murgia, da tenere in stand-by contro avversari di grande fisicità come Sandro e Mandragora.

Chi schierare e chi evitare al fantacalcio nella 37^ giornata: segui i nostri consigli

1 commento

1 commento

  1. Bruno Toneatto

    15 Maggio 2019 at 9:56 am

    Lo stadio friulano si chiama: “STADIO FRIULI – Dacia Arena” (Dacia Arena è lo sponsor e non il nome dello stadio). Da friulano dico basta a questo continuo e voluto errore su giornali, tv, ecc…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A