Seguici su

Ultime dai campi

Ultime dai campi e probabili formazioni per la 36^ giornata di Serie A

esultanza gol Moise Kean Juventus

Le ultime su dubbi e ballottaggi della 36^ giornata: turnover Immobile e Lucas Leiva, influenza Kean, Gattuso può reintegrare Bakayoko

L’Atalanta in emergenza difensiva sfida il Genoa per conquistare la Champions League. Gattuso medita di reintegrare Bakayoko, mentre Inzaghi vara il turnover in vista della finale di Coppa Italia. Dybala può partire dal primo minuto, viste le non perfette condizioni di Kean. Ecco tutte le ultime dai campi per la 36^ giornata di Serie A.

Atalanta-Genoa (sabato 11 maggio ore 15:00)

I bergamaschi devono reinventare la difesa a causa delle squalifiche di Mancini e Masiello e all’assenza del lungodegente Toloi. Gasperini confermerà la linea a tre con l’arretramento di Hateboer al fianco di Palomino e Djimsiti. In avanti ci sarà da sopperire invece all’indisponibilità di Gomez, appiedato dal Giudice Sportivo: dentro Pasalic a supporto di Ilicic e Zapata.

Prandelli si affida al consueto 3-5-2 con il trio difensivo composto da Biraschi-Romero-Zukanovic, mentre nel tandem offensivo Pandev e Lapadula si giocano un posto accanto a Kouamé, con il macedone favorito. Pereira prende il posto dell’infortunato Lazovic.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Hateboer, Djimsiti, Palomino; Castagne, Freuler, De Roon, Gosens; Ilicic, Pasalic; Zapata. All. Gasperini

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic; Pereira, Lerager, Radovanovic, Veloso, Criscito; Pandev, Kouamé. All. Prandelli

Cagliari-Lazio (sabato 11 maggio ore 18:00)

Maran dovrà fare a di Faragò infortunato e Ionita squalificato: centrocampo ridisegnato con l’arretramento di Barella e l’inserimento di Birsa in posizione di trequartista. Dal 1’ ritorna Joao Pedro in attacco per fare coppia con il bomber Pavoletti, mentre Romagna sostituisce l’acciaccato Ceppitelli.

Inzaghi recupera Radu, in ballottaggio con Luiz Felipe per una maglia da titolare al fianco di Acerbi e Bastos. A centrocampo invece ancora assente Milinkovic-Savic, Parolo può essere confermato con Leiva e Luis Alberto, che rischiano il turnover in vista della finale di Coppa Italia a vantaggio di Badelj e Cataldi. Scalpita Caicedo che potrebbe essere inserito anche al posto di Immobile con Correa a supporto. Out Strakosha per infortunio, esordio in Serie A per Proto.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Romagna, Pisacane, Pellegrini; Deiola, Cigarini, Barella; Birsa; Pavoletti, Joao Pedro. All. Maran

Lazio (3-5-2): Proto; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Romulo, Parolo, Badelj, Luis Alberto, Lulic; Correa, Caicedo. All. Inzaghi

Fiorentina-Milan (sabato 11 maggio ore 20:30)

La formazione di Montella cerca la vittoria affidandosi al tridente Chiesa-Muriel-Mirallas. Centrocampi orfano di Veretout, ballottaggio tra Gerson e Edmilson per rilevare il francese. In difesa, infine, nuova occasione per Vitor Hugo, visto anche l’infortunio di Pezzella.

Il Milan di Gattuso, in piena emergenza tra infortuni e squalifiche, schiera Abate sulla corsia di destra, e medita il reintegro di Bakayoko a centrocampo per far fronte alle contemporanee assenze di Paquetà e Biglia. Borini può essere confermato nel tridente accanto a Suso e Piatek.

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Fernandes, Gerson; Chiesa, Muriel, Mirallas. All. Montella

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini. All. Gattuso

Tutti gli indisponibili per la 36^ giornata di Serie A

Torino-Sassuolo (domenica 12 maggio ore 12:30)

Per tentare l’assalto alla zona Champions, Mazzarri si affida al doppio trequartista Baselli-Berenguer a supporto dell’unica punta Belotti. Difesa confermata con Izzo-N’Koulou-Moretti. Fuori Rincon per squalifica, dentro Lukic.

In casa Sassuolo da monitorare le condizioni di Locatelli che ha svolto lavoro differenziato negli ultimi giorni, al suo posto si candida Bourabia. In avanti ancora minuti per Boga, tra i più in forma in questo finale di stagione.

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Meité, Lukic, Baselli, Ansaldi; Berenguer, Belotti. All. Mazzarri

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, Ferrari, Rogerio; Sensi, Magnanelli, Locatelli; Berardi, Babacar, Boga. All. De Zerbi

Frosinone-Udinese (domenica 12 maggio ore 15:00)

Mister Baroni dovrà fare a meno di Chibsah e costruisce il centrocampo con Sammarco, Cassata e Valzania. Brighenti scalpita per un posto nel trio arretrato, mentre Pinamonti parte in vantaggio su Ciofani accanto a Ciano. In porta tocca a Bardi, data la squalifica di Sportiello.

In casa Udinese recupera Troost Ekong, in vantaggio su De Maio per formare il pacchetto difensivo con Nuytinck e Samir. Lasagna e Okaka si contendono il ruolo di centravanti, con Pussetto sicuro del posto.

Frosinone (3-5-2): Bardi; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Paganini, Cassata, Sammarco, Valzania, Beghetto; Pinamonti, Ciano. All. Baroni

Udinese (3-5-2): Musso; Troost Ekong, Nuytinck, Samir; Larsen, Mandragora, Sandro, De Paul, Zeegelaar; Lasagna, Pussetto. All. Tudor

Sampdoria-Empoli (domenica 12 maggio ore 15:00)

La formazione di Giampaolo si schiera con l’inedita coppia difensiva Ferrari-Tonelli, viste le contemporanee assenze di Colley (squalificato) e Andersen (non al meglio). In mediana Jankto insidia Linetty. Coppia gol formata da Quagliarella, in lizza per lo scettro dei bomber del nostro campionato, e Defrel.

Andreazzoli invece monitora il recupero di Caputo, apparso in miglioramento dopo il problema al piede degli ultimi giorni, e può confermare le scelte delle ultime giornate. Soltanto Dell’Orco può scalzare Nikolaou dal reparto arretrato.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Defrel. All. Giampaolo

Empoli (3-5-2): Dragowski; Veseli, Silvestre, Nikolaou; Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Traoré, Pajac; Farias, Caputo. All. Andreazzoli

Tutte le probabili formazioni della 36^ giornata di Serie A

Spal-Napoli (domenica 12 maggio ore 18:00)

I padroni di casa ritrovano Vicari che può relegare in panchina Bonifazi. Da monitorare Kurtic, che ha risentito di una contusione al piede. Tra i pali potrebbe esserci spazio per Gomis, con Viviano che lamenta qualche fastidio. Tandem offensivo composto da Floccari e Petagna.

I partenopei devono rinunciare a Ospina, chance per Meret dall’inizio. Milik può riprendere il posto al centro dell’attacco, complici anche i fastidi muscolari di Mertens. Sugli esterni Ghoulam e Malcuit partono in vantaggio su Hysaj e Mario Rui. A centrocampo Younes sfida Zielinski per occupare la fascia sinistra.

Spal (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Kurtic, Missiroli, Murgia, Fares; Floccari, Petagna. All. Semplici

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Ruiz, Allan, Zielinski; Milik, Insigne. All. Ancelotti

Roma-Juventus (domenica 12 maggio ore 20:30)

Nel posticipo dell’Olimpico Ranieri può confermare la formazione che ha pareggiato a Genova con il trio Zaniolo-Pellegrini-El Shaarawy a innescare Dzeko. De Rossi ha recuperato e può tornare a comporre il centrocampo con Cristante.

Allegri ritrova Can e Alex Sandro, ma solo il tedesco partirà dall’inizio nella linea di centrocampo a quattro con Cuadrado e Spinazzola sull’out. In avanti Ronaldo e Dybala, con l’argentino che parte in vantaggio rispetto a Kean influenzato. Squalificato Bernardeschi.

Roma (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Zaniolo, Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko. All. Ranieri

Juventus (4-4-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Cancelo; Cuadrado, Pjanic, Matuidi, Spinazzola; Ronaldo, Kean. All. Allegri

Bologna-Parma (lunedì 13 maggio ore 19:00)

Mihajlovic ritrova Soriano dopo la squalifica ma deve fare i conti con una defezione per reparto: fuori Dijks, Poli e Sansone, dentro Mbaye, Dzemaili ed Edera.

Tra le fila del Parma, invece, migliora la situazione offensiva con Inglese che torna ad allenarsi e può essere convocato per la sfida del Dall’Ara. D’Aversa può riprovare l’attacco a due con uno tra Siligardi e Ceravolo a supportare Gervinho. A centrocampo Stulac e Rigoni sostituiscono gli squalificati Kucka e Barillà.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Calabresi, Lyanco, Danilo, Mbaye; Dzemaili, Pulgar; Orsolini, Soriano, Edera; Palacio. All. Mihajlovic

Parma (5-3-2): Sepe; Gazzola, Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Dimarco; Stulac, Scozzarella, Rigoni; Siligardi, Gervinho. All. D’Aversa

Inter-Chievo (lunedì 13 maggio ore 21:00)

Spalletti prova a blindare la Champions affidandosi a Cedric e Miranda in difesa, che faranno le veci di D’Ambrosio (squalificato) e De Vrij alle prese con un infortunio. In cabina di regia non ci sarà Brozovic, Borja Valero subentrerà in mediana con Gagliardini. In avanti consueto ballottaggio LautaroIcardi, stavolta può spuntarla l’ex capitano interista.

Il Chievo si affida nuovamente ai giovani: dentro Vignato e probabilmente Grubac. Ancora out Sorrentino e Giaccherini, dentro Semper e Kiyine. In attacco avrà spazio anche Pellissier, che ha appena annunciato il suo prossimo ritiro dal calcio giocato. Assente per squalifica Dioussé.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, Miranda, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. All. Spalletti

Chievo (4-3-1-2): Semper; Depaoli, Andreolli, Cesar, Jaroszynski; Kiyine, Rigoni, Hetemaj; Vignato; Meggiorini, Stepinski. All. Di Carlo

Consulta anche

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Ultime dai campi