Seguici su

Ultime dai campi

Ultime dai campi e probabili formazioni per la 36^ giornata di Serie A

Ciro-Immobile-Lazio
© imagephotoagency.it

Le ultime su dubbi e ballottaggi della 36^ giornata: Immobile e Kurtic in dubbio, Dybala sfida Kean e Bakayoko rischia la panchina punitiva

La 36^ giornata di Serie A sarà anche la penultima e per questo dirà tanto sulle corse ancora aperte in questo campionato. Tra i big a rischio per questa giornata ci sono certamente Immobile e Bakayoko, ma in dubbio sono anche Kurtic, Lazovic e Linetty tra gli altri. Dybala cerca invece spazio al rientro a sscapito di Kean. Ecco tutte le ultime dai campi e le probabili formazioni per questa giornata di Serie A.

Atalanta-Genoa (sabato 11 maggio ore 15:00)

Con Gomez, Mancini e Masiello squalificati, Gasperini dovrebbe correre ai ripari inserendo Pasalic sulla trequarti e Gosens a sinistra, iniziando dunque una concatenazione di spostamenti che porterebbe Castagne a destra e Hateboer nei tre di difesa con Djimsiti e Palomino. Ancora indisponibili Toloi, Varnier e forse Barrow.

Il dubbio principale riguarda Lazovic, che sembra andare verso l’esclusione per un edema muscolare: pre-allertato Pereira. Un’altra opzione porterebbe invece all’abbandono della difesa a tre per un solido 4-4-2 con l’inserimento di Bessa o Rolon come esterno di centrocampo. In attacco la coppia più papabile è  quella composta da Kouamé e Lapadula, con Sanabria e Pandev ad insidiare il macedone.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Hateboer, Djimsiti, Palomino; Castagne, Freuler, De Roon, Gosens; Ilicic, Pasalic; Zapata. All. Gasperini

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic; Pereira, Lerager, Radovanovic, Veloso, Criscito; Pandev, Kouamé. All. Prandelli

Cagliari-Lazio (sabato 11 maggio ore 18:00)

Solito doppio ballottaggio sulle corsie difensive dei sardi, con uno tra Srna e Cacciatore che sarà opposto a uno tra Pellegrini e Lykogiannis. Con Ionita squalificato e Faragò infortunato le mezzali dovrebbero essere Deiola e Barella, ma non è da escludere la presenza di Padoin con Barella che scalzerebbe a quel punto Birsa sulla trequarti. Torna dal 1′ Joao Pedro, Pisacane può riprendersi la maglia soffiatagli settimana scorsa da Romagna.

Strakosha non si è allenato con continuità in settimana e rischia di dover lasciare i pali biancocelesti a Proto, mentre dopo i disastri contro l’Atalanta dovrebbe accomodarsi in panchina Wallace in favore di Luiz Felipe, anche se Radu sta provando il recupero. A centrocampo Cataldi e Badelj provano a impensierire Parolo e Leiva, mentre a sinistra rientra Lulic e a destra rimane solo una maglia per Romulo e Marusic. L’affaticamento di Immobile, aggiunto allo stato di forma non eccezionale dell’attaccante campano, potrebbero addirittura portare Inzaghi a escluderlo in favore della coppia Caicedo-Correa: solo una suggestione per ora.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini; Deiola, Cigarini, Barella; Birsa; Pavoletti, Joao Pedro. All. Maran

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Romulo, Parolo, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile. All. Inzaghi

Tutti gli indisponibili per la 36^ giornata di Serie A

Fiorentina-Milan (sabato 11 maggio ore 20:45)

Ancora indeciso se giocare a tre oppure a quattro, Montella dovrà fare a meno dell’infortunato capitan Pezzella contro il Milan. Al suo posto dovrebbe esserci l’accoppiata Ceccherini-Hugo in difesa (preme anche Laurini), con Milenkovic e Biraghi pronti a muoversi nello scacchiere a seconda delle scelte del tecnico. Stessa cosa vale anche per Mirallas, Chiesa e Muriel, mentre la sensazione è che col 4-3-3 sia in vantaggio Gerson a centrocampo, mentre col 3-5-2 potrebbero giocare Dabo ed Edimilson al fianco di Benassi e al posto dello squalificato Veretout. Sempre in corsa anche Simeone.

Abate favorito su Conti in difesa, dove rientra Romagnoli e Musacchio è in ballottaggio alla pari con Zapata. I contrasti avuti in settimana con Gattuso possono costare il posto da titolare a Bakayoko in favore di José Mauri, mentre in vece dello squalificato Paquetà dovrebbe esser arretrato Calhanoglu, con Borini in vantaggio su Castillejo nel tridente.

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Fernandes, Gerson; Chiesa, Muriel, Mirallas. All. Montella

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romangoli, Rodriguez; Kessié, Mauri, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini. All. Gattuso

Torino-Sassuolo (domenica 12 maggio ore 12:30)

Lo squalificato Rincon sarà sostituito in mediana da Lukic, mentre Moretti èin vantaggio su Bremer per accompagnare Izzo e Nkoulou in difesa. De Silvestri si gioca una maglia con Aina, Berenguer è sempre in vantaggio sulla concorrenza per assistere Belotti in avanti.

Opzioni 4-3-3 e 3-5-2 per i neroverdi, con Babacar e Peluso aghi della bilancia. A centrocampo Locatelli è in ballottaggio con Bourabia e Duncan, mentre in avanti si candida anche Djuricic in caso di tridente.

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Meité, Lukic, Baselli, Ansaldi; Berenguer, Belotti. All. Mazzarri

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, Ferrari, Rogerio; Sensi, Magnanelli, Locatelli; Berardi, Babacar, Boga. All. De Zerbi

Frosinone-Udinese (domenica 12 maggio ore 15:00)

Ci sarà Bardi stavolta a difendere i pali ciociari al posto dello squalificato Sportiello, poi davanti a lui sono Capuano e Brighenti a giocarsi una maglia. Dopo il gol della scorsa settimana, Sammarco può spuntarla nuovamente su Maiello in cabina di regia, con Pinamonti in vantaggio su Ciofani dal 1′. Ancora in dubbio Chibsah, alle prese con una botta al ginocchio.

Ekong ha ripreso gli allenamenti e si candida per spodestare Samir, Larsen dovrebbe tornare sulla fascia con D’Alessandro e Zeegelaar in corsa per giocare sulla sinistra. Okaka parte dietro a Lasagna e Pussetto, ma sulla coppia d’attacco non ci sono quasi mai certezze.

Frosinone (3-5-2): Bardi; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Paganini, Cassata, Sammarco, Valzania, Beghetto; Pinamonti, Ciano. All. Baroni

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Nuytinck, Samir; Larsen, Mandragora, Sandro, De Paul, Zeegelaar; Lasagna, Pussetto. All. Tudor

Tutte le probabili formazioni della 36^ giornata di Serie A

Sampdoria-Empoli (domenica 12 maggio ore 15:00)

Solita corsa a due tra Bereszynski e Sala sulla destra, mentre al centro della difesa Giampaolo rischia di avere solamente Ferrari e Tonelli a disposizione vista la squalifica per Colley e l’infortunio di Andersen. Gabbiadini e Caprari spingono per scalzare Ramirez (con l’eventuale arretramento di Defrel sulla trequarti), Linetty rischia di finire fuori per la seconda volta consecutiva a beneficio di Jankto.

Silvestre si è ripreso il posto al centro della difesa, Pajac quello sulla corsia mancina. L’unico dubbio di rilievo concerne le condizioni di Caputo, alle prese con un problema al piede, mentre per il resto non ci dovrebbero esser cambiamenti rispetto alle ultime uscite.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Ferrari, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Defrel. All. Giampaolo

Empoli (3-5-2): Dragowski; Veseli, Silvestre, Nikolaou; Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Traoré, Pajac; Farias, Caputo. All. Andreazzoli

Spal-Napoli (domenica 12 maggio ore 18:00)

Bonifazi si gioca un posto col rientrante Vicari, Kurtic è a rischio per una contusione al piede e si scalda al suo posto uno tra Schiattarella e Valoti. Ancora Floccari favorito per un posto al fianco di Petagna.

Non ci sarà Ospina nelle fila azzurre, ma per il resto sarà lo stesso Napoli delle ultime giornate. Soliti ballottaggi sulle corsie laterali Hysaj-Malcuit e Ghoulam-Rui, con Younes in pressione sul centrocampo titolare e la coppia di piccoli Insigne-Mertens pressata da Milik, che può rientrare dal 1′.

Spal (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Kurtic, Missiroli, Murgia, Fares; Floccari, Petagna. All. Semplici

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Ruiz, Allan, Zielinski; Milik, Insigne. All. Ancelotti

Roma-Juventus (domenica 12 maggio ore 20:30)

Florenzi dovrebbe farcela a recuperare ma la sua presenza non è ancora assicurata al 100%. De Rossi è tornato in gruppo e prova ad insediare uno dei mediani, Zaniolo non è nel suo periodo di maggio brillantezza e ora rischia il pressing di Kluivert e Under. Ancora fuori Schick.

Con Bernardeschi squalificato, i bianconeri sembrano poter optare per un 4-4-2 con Kean e Ronaldo terminali offensivi, anche se Dybala è rientrato e prova a esautorare il giovane azzurro. Altro dubbio per Allegri la collocazione in campo di Cancelo: col portoghese da terzino ci sarebbe uno tra Bentancur e il ritrovato Can in mediana con Matuidi esterno, mentre se fosse schierato a centrocampo in difesa andrebbe De Sciglio. Ancora indisponibili, tra gli altri, Sandro e Rugani.

Roma (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Zaniolo, Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko. All. Ranieri

Juventus (4-4-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Cuadrado, Pjanic, Matuidi, Cancelo; Ronaldo, Kean. All. Allegri

Bologna-Parma (lunedì 13 maggio ore 19:00)

Ci dovrebbe esser Krejci per sopperire all’assenza dello squalificato Dijks, ma non è da escludere lo spostamento a sinistra di Mbaye con Calabresi confermato sulla corsia opposta. Fermati dal giudice sportivo anche Poli e Sansone. In mediana dovrebbe tornare allora Dzemaili, con Edera in leggero vantaggio su Santander e Destro in avanti (con eventuale slittamento di Palacio).

Ci sono squalificati anche tra i ducali e rispondono ai nomi di Barillà e Kucka. Emergenza in mediana dunque per D’Aversa, con Stulac favorito su Machin per accompagnare Scozzarella e Rigoni. In avanti, ballottaggio tra Ceravolo e Siligardi al fianco di Gervinho.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Calabresi, Lyanco, Danilo, Mbaye; Dzemaili, Pulgar; Orsolini, Soriano, Edera; Palacio. All. Mihajlovic

Parma (5-3-2): Sepe; Gazzola, Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Dimarco; Stulac, Scozzarella, Rigoni; Siligardi, Gervinho. All. D’Aversa

Inter-Chievo (lunedì 13 maggio ore 21:00)

Ci sarà Miranda in difesa al posto dell’infortunato De Vrij, Cedric e Gagliardini (più di Vecino e Joao Mario) al posto degli squalificati D’Ambrosio e Brozovic. Solito dubbio alla pari per il ruolo di centravanti tra Lautaro e Icardi.

Il già retrocesso proseguirà a San Siro le proprie sperimentazioni per il prossimo anno: pronti a giocare da titolari Semper e Vignato, in corsa per una maglia anche i giovani Ndrecka e Grubac. Con Barba in campo si passerebbe al 3-4-1-2. Squalificato Dioussé.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, Miranda, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. All. Spalletti

Chievo (4-3-1-2): Semper; Depaoli, Andreolli, Cesar, Jaroszynski; Kiyine, Rigoni, Hetemaj; Vignato; Meggiorini, Stepinski. All. Di Carlo

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Ultime dai campi