Seguici su

Calciomercato

Calciomercato, asse Napoli-Parma: Ounas o Rog possono finire in Emilia

Ounas-Napoli
twitter.com/sscnapoli

Si profilano operazioni di mercato sull’asse Napoli-Parma: oltre al riscatto di Sepe e Inglese si parlerà di Ounas e Rog in Emilia

Proseguono le operazioni sull’asse che unisce Parma e Napoli, due società che negli ultimi anni si sono legate in sede di calciomercato e che stanno progettando alcune trattative anche per la prossima stagione. I primi discorsi riguardano le pedine che già nel corso di questo campionato hanno vestito la maglia gialloblu – parliamo di Sepe, Inglese e Grassi – mentre le altre opzioni riguardano due giocatori che potrebbero avere la chance di giocare con maggiore continuità lontano dal San Paolo, come Ounas e Rog.

Asse Parma-Napoli

Andiamo con ordine. La formazione emiliana intende avere in rosa nella prossima stagione Sepe, Inglese e Grassi, sebbene quest’ultimo sia rientrato solo nel finale di campionato dopo la rottura del legamento crociato che lo ha colpito a inizio dello scorso dicembre. Per l’estremo difensore campano si parla di un possibile riscatto – riferisce Sky Sport – per una cifra vicina ai 4 milioni di euro, mentre le possibilità che l’attaccante ex Chievo torni al Tardini sono più ridotte, avendo il Napoli necessità di valutare il giocatore che può essere anche contropartita ambita per importanti trattative soprattutto nel reparto avanzato. Nessun problema, invece, per il centrocampista ex Atalanta che alla corte ducale può ritrovare minuti e fiducia. Ma nel corso di quest’estate si potrebbero aprire due nuovi fronti e il discorso si potrebbe estendere anche a uno tra Ounas, che potrebbe completare il suo processo di maturazione nel 4-3-3 di D’Aversa, e Rog di ritorno dal prestito di sei mesi al Siviglia.

I consigli per il fantacalcio

Tanti i giocatori coinvolti nel maxi affare e alcuni di questi possono rivelarsi davvero preziosi in chiave fantacalcio. Su tutti le due certezze Sepe e Inglese: il portiere, nonostante i 59 gol subiti, ha mostrato grandi doti nel corso della stagione con un’ottima media voto e 10 clean sheet collezionati di cui ben 7 in casa. Per l’attaccante, invece, l’ultimo campionato ha fornito la conferma che il bomber ex Chievo può essere un attaccante da doppia cifra: le marcature per Inglese sono state infatti 9, contornate da 2 assist, in 25 partite giocate. Qualche infortunio di troppo lo ha tenuto lontano dal campo – con 11 assenze per un acciacchi fisici e una distorsione alla caviglia – ma la sua presenza in campo si è fatta sentire. Più difficile, invece, valutare la stagione di Grassi, in campo per appena 462 minuti. Discorso analogo per Rog che non ha trovato a Siviglia lo spazio che né Sarri né Ancelotti hanno ritenuto di poter concedere al croato nelle ultime due annate. Merita, infine, un focus a parte Ounas: il francese, soprattutto nella gestione Ancelotti, ha messo in mostra buoni numeri e qualche realizzazione di assoluta qualità come quella contro il Sassuolo. Un’esperienza nel collaudato 4-3-3 di D’Aversa, nonostante parta dietro nelle gerarchie rispetto a Gervinho e Biabiany, potrà aiutarlo ad affinare le sue conoscenze tattiche e del calcio italiano in generale, senza perdere l’estro che lo caratterizza negli ultimi 16 metri e nell’uno contro uno. 

Tutte le ultime news di calciomercato

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Calciomercato