Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Bologna, arriva Sabatini: le prime mosse tra campo e panchina

Sabatini Inter

Nuova esperienza per il dirigente ex Roma e Inter dopo la recente separazione con la Sampdoria: da scogliere il nodo dell’allenatore, il primo acquisto può arrivare proprio dai blucerchiati

Grandi cambiamenti in casa Bologna in vista della prossima stagione. Dopo il decimo posto raggiunto in questo campionato – raggiunto grazie ad un’ottima seconda parte di stagione dopo un girone d’andata da dimenticare – il patron Joey Saputo ha deciso di cambiare qualcosa nell’organigramma felsineo. In arrivo un dirigente molto esperto come Walter Sabatini, reduce da un’esperienza alla Sampdoria terminata qualche mese fa.

Le prime mosse di Sabatini: tra panchina e mercato

Ormai è tutto fatto: per l’annuncio di Sabatini come nuovo direttore tecnico rossoblù manca solo l’ufficialità. Il presidente del Bologna Saputo punta molto sull’esperienza di questo dirigente, a cui affiderà anche la gestione dell’altro club di sua proprietà ovvero il Montreal Impact. La prima decisione che dovrà prendere Sabatini è quella relativa alla guida tecnica. L’intenzione è di confermare Sinisa Mihajlovic, capace nel girone di ritorno di portare i felsinei dalla zona retrocessione al decimo posto. Non è scontata una risposta positiva da parte del serbo, corteggiato con insistenza dalla Roma dopo il no di Gian Piero Gasperini. In caso di addio dell’allenatore, che potrebbe concretizzarsi nella giornata di martedì, sono già pronte le alternative. I tre profili che piacciono maggiormente sono quelli di Marco Giampaoloprimo nome nella lista di Paolo Maldini per il nuovo MilanEusebio Di Francesco e Stefano Pioli, che ha già allenato il Bologna dal 2011 al 2014. Sistemata la questione allenatore, Sabatini si concentrerà sulla campagna acquisti. Il primo colpo in entrata può essere un giocatore che il dirigente aveva portato lo scorso anno alla Sampdoria. Si tratta di Gregoire Defrel, attaccante di proprietà della Roma. Il francese probabilmente non verrà riscattato dai blucerchiati, nonostante un’ottima stagione con 11 gol e quattro assist in 36 partite.

Pillola di fanta

La costanza di rendimento non è stata certo la qualità migliore di Gregoire Defrel nel campionato appena terminato. Partito a razzo con quattro gol nelle prime tre partite, ha poi attraversato una lunga fase di appannamento segnando solo due reti nelle successive 23 giornate. Finale di campionato positivo, con cinque gol e due assist nelle ultime 10 gare di campionato. ALTALENANTE


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Calciomercato