Seguici su

La Classifica

I 10 giocatori stranieri che hanno segnato più gol in Serie A

Gunnar Nordahl

La top ten dei giocatori stranieri più prolifici nella storia della Serie A

La Serie A è considerato come uno dei campionati più importanti e difficili del panorama calcistico mondiale. Onorificenza dovuta sia ai giocatori nati nel nostro paese ma anche grazie agli innumerevoli campioni stranieri che hanno gravitato in Italia. Quasi tutti i migliori giocatori del mondo hanno un passato nel campionato italiano: dai fuoriclasse degli anni ’80 Diego Armando Maradona, Michel Platini e Marco Van Basten a campioni del calcio moderno come Cristiano Ronaldo. Alcuni di questi hanno fatto innamorare i tifosi italiani per la loro continuità sotto porta, risultando tra i bomber più prolifici nella storia del nostro campionato.

La classifica dei dieci attaccanti stranieri che hanno segnato di più in Serie A

10. Andriy Shevchenko (Milan): 127 gol, Ucraina

Nei primi mesi in Italia, molti giocatori faticano ad esprimersi dovendo ancora adattarsi alla nuova realtà. Non è il caso di Shevchenko, capace di vincere il titolo di capocannoniere nella sua prima stagione di Serie A. Soddisfazione bissata nel campionato 2003/04, vinto dal Milan grazie ad un rendimento super di tutta la squadra e ai suoi 24 gol.

9. John Hansen (Juventus, Lazio): 139 gol, Danimarca

Tra i migliori bomber stranieri della storia della Serie A figurano anche esponenti del calcio in bianco e nero. Hansen è uno di questi, avendo messo a segno 124 gol in sei stagioni con la maglia della Juventus (nelle quali si laurea due volte campione d’Italia). Nella parte finale della sua carriera gioca un anno nella Lazio – segnando 15 gol – per poi tornare in patria.

8. Omar Sivori (Juventus, Napoli): 147 gol, Argentina*

Leggenda della Juventus, Sivori arriva in Italia a 21 anni e rimane in bianconero per otto stagioni vincendo tre Scudetti, tre Coppe Italia e una Coppa delle Alpi. In tutto sono 135 i gol in campionato con la maglia bianconera, la stagione migliore risale al 1959/60 con 28 reti in Serie A. Nella fase conclusiva della carriera sbarca a Napoli vincendo una Coppa delle Alpi e segnando altri 12 gol in campionato. Come per Altafini, ottiene la cittadinanza italiana nel 1961 giocando in azzurro il Mondiale dell’anno successivo ma l’unico trofeo internazionale lo ottiene con la nazionale argentina (la Coppa America).

7. Hernan Crespo (Parma, Lazio, Inter, Milan, Genoa): 153 gol, Argentina

Uno dei bomber più prolifici nella Serie A degli anni ’90. Cresciuto nel River Plate, nel ’96 passa al Parma con cui vince una Coppa Italia, una Coppa UEFA e una Supercoppa Italiana segnando 72 gol in campionato. Negli anni successivi veste in Italia le maglie di Lazio (39 reti), Inter (27), Milan (10) e Genoa (5), avendo il gol come costante. Nel 2000/01, sua prima stagione nelle file della Lazio, si laurea capocannoniere con 26 reti.

6. Istvan Nyers (Inter, Roma): 153 gol, Ungheria

Tra fine anni ’40 e inizio anni ’50 è il punto di riferimento dell’Inter, con cui si laurea due volte campione d’Italia. Su quei trionfi nerazzurri c’è la firma a chiare lettere dell’attaccante ungherese, determinante con 133 gol in 182 gare con la casacca interista. In Serie A veste anche la maglia della Roma – con 20 reti all’attivo – che però non è la sua ultima esperienza in Italia. Conclude infatti la carriera giocando per il Lecco e per il Marzotto Valdagno.

I 10 italiani che hanno segnato di più nelle competizioni UEFA per club

5. Luis Vinicio (Napoli, Bologna, Vicenza, Inter): 155 gol, Brasile

Lascia il segno in massima serie sia da giocatore che da allenatore. In Serie A gioca con le maglie di Napoli (69 gol), Bologna (17), Vicenza (68) e Inter (1), disputando la sua stagione migliore con la formazione veneta. Nel campionato 1965/66 segna 25 gol, quota raggiunta dopo di lui da Marco Van Basten nella stagione 1991/92. Da allenatore è uno dei primi a portare in Italia il calcio totale di origine olandese.

4. Gabriel Omar Batistuta (Fiorentina, Roma, Inter): 184 gol, Argentina

Arriva in Italia nell’estate del ’91 e gioca da protagonista tutti gli anni ’90. Non ci mette molto a diventare il simbolo della Fiorentina che, con lui al centro dell’attacco, vince una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana segnando 152 gol in campionato. Gioie di squadra ma anche personali per Batigol, salito sul trono dei cannonieri di Serie A nel campionato 1994/95. Nel 2000 passa alla Roma, contribuendo con 20 gol alla conquista dello scudetto: saranno 30 in totale in giallorosso. Chiude la sua avventura italiana con i due gol con l’Inter.

3. Kurt Hamrin (Juventus, Padova, Fiorentina, Milan, Napoli): 190 gol, Svezia

Soprannominato Uccellino per la rapidità con cui assediava l’area avversaria, gioca in italia gran parte della sua carriera. Si toglie le maggiori soddisfazioni con le maglie di Fiorentina (150 gol) e Milan (9), con cui vince trofei in italia e in Europa. Occupa l’ottava posizione tra i cannonieri italiani e stranieri della storia della Serie A grazie alle reti con le maglie di Juventus (8), Padova (20) e Napoli (3).

2. José Altafini (Milan, Napoli, Juventus): 216 gol, Brasile*

Approdato in Italia appena ventenne fa le fortune del Milan vincendo due Scudetti e una Coppa dei Campioni, segnando in tutto 120 gol in campionato. La stagione migliore è proprio la prima in Italia con 28 reti in 32 presenze, da segnalare – nel secondo anno – il poker rifilato nel derby contro l’Inter. Il passaggio al Napoli porta in bacheca una Coppa delle Alpi e 71 gol in campionato. Chiude alla Juventus vincendo altri due Scudetti, segnando in Serie A 25 reti. Di nazionalità brasiliana, nel 1961 ottiene la cittadinanza italiana giocando anche nella squadra azzurra.

1. Gunnar Nordahl (Milan, Roma): 225 gol, Svezia

Primo tra i bomber stranieri della storia della Serie A, terzo in assoluto dietro Silvio Piola e Francesco Totti. Al Milan forma con Gunnar Gren e Nils Liedholm il mitico trio Gre-No-Li, determinante – con 210 gol all’attivo in Serie A – per la conquista in rossonero di due campionati e due coppe latine. Attaccante dalla spaventosa continuità realizzativa, si laurea per cinque volte – di cui tre consecutive – capocannoniere nella massima serie. Un primato che nessuno dopo di lui è riuscito a scalfire. Chiude a Roma con 15 gol.

* In possesso della cittadinanza italiana dal 1961

I 10 giocatori che hanno segnato più gol tra Coppa dei Campioni e Champions League


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in La Classifica

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati