Seguici su

Consigli Fantacalcio

Fantacalcio, le formazioni tipo delle 20 squadre di Serie A

tabellone-serie-A
© imagephotoagency.it

Il calciomercato estivo è ancora agli inizi, ma già ci sono stati cambiamenti importanti in Serie A: come saranno le 20 partecipanti al campionato

Estate: tempo di mare, di sole e di mercato. in questo periodo, tutte le squadre di Serie A stanno cercando utili rinforzi per allestire rose competitive in vista della prossima stagione. Come da prassi i botti del mercato hanno ancora bisogno di tempo per essere sferrati, ma alcune novità importanti – soprattutto per quanto riguarda le panchine – ci sono già state. Tre mesi di notizie, smentite e ufficialità, in cui si deciderà molto della prossima stagione. Sia per la griglia di partenza che in ottica fantacalcio, sul piano delle scelte dei fantallenatori all’asta estiva. Premesso che può ancora succedere di tutto per quanto riguarda l’allestimento delle squadre a livello di uomini e sistema di gioco, come giocheranno le squadre di Serie A nella stagione 2019/20? Ecco le formazioni tipo delle 20 squadre del campionato italiano.

Atalanta

La formazione atalantina si appresta ad affrontare la prossima stagione, che la vedrà impegnata in Champions League oltre che in campionato, all’insegna della continuità. Confermato Gasperini in panchina, la dirigenza nerazzurra vuole trattenere tutti i pezzi migliori nonostante le importanti richieste (Ilicic e Castagne tra i più corteggiati). Sul fronte acquisti, è ufficiale l’arrivo di Luis Muriel (in forza al Siviglia e non riscattato dalla Fiorentina) e per le corsie esterne piace Lazzari della Spal.

3-4-1-2: Gollini; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, de Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata (MURIEL). All. Gasperini (confermato)

Bologna

Tante conferme importanti in casa rossoblù nelle prime settimane di mercato. In primis è stato prolungato il contratto del tecnico Mihajlovic e poi sono sono stati riscattati giocatori che, da gennaio in poi, hanno contribuito enormemente alla salvezza rossoblù. Si tratta di Roberto Soriano, Nicola Sansone e Riccardo Orsolini, ora a tutti gli effetti giocatori felsinei. Lascia il club bolognese Lyanco (di proprietà del Torino), sostituito dal difensore del Chievo Mattia Bani (per il quale manca solo l’ufficialità). Nel mirino di Sabatini, nuovo coordinatore dell’area tecnica rossoblù, ci sono tra gli altri Defrel della Roma e Kouamè del Genoa.

4-2-3-1: Skorupski; Mbaye, Danilo, Helander, Dijks; Dzemaili, Pulgar; Sansone, Soriano, Orsolini; Santander. All. Mihajlovic (confermato).

Brescia

Fresche di promozione in Serie A con tanto di primo posto finale nel campionato cadetto, le rondinelle sono alla ricerca di rinforzi d’esperienza per affrontare al meglio la massima serie. Tra gli obiettivi di mercato del patron Cellino ci sono Stefano Sorrentino (svincolato dopo la fine del contratto con il Chievo), Perparim Hetemaj, Emanuele Giaccherini (entrambi nelle file dei clivensi) e Maxi Lopez (rimasto senza squadra dopo l’ultima esperienza al Vasco da Gama). Determinante per il mercato del Brescia sarà la permanenza o meno di Sandro Tonali, giovane talento corteggiato da importanti club italiani ed esteri. Una sessione estiva molto aperta dunque, che per il momento ha portato solo il portiere del Copenaghen Jesse Joronen (la chiusura è ad un passo).

4-3-1-2: Alfonso; Sabelli, Gastaldello, Cistana, Curcio; Ndoj, Tonali, Bisoli; Morosini, Torregrossa, Donnarumma. All. Corini (confermato)

Cagliari

Prosegue per i sardi il ciclo targato Rolando Maran, al quale è stato rinnovato il contratto fino al 2022. Nel corso della sessione estiva di mercato, molto dipenderà dalla cessione di Nicolò Barella (uno dei nomi più caldi dell’estate, seguito con insistenza dall’Inter di Antonio Conte). Dalla sua cessione possono arrivare soldi da reinvestire in parte sul mercato e contropartite che possono rafforzare certe zona del campo. Da registrare in casa cagliaritana l’addio al calcio di Srna, rimpiazzato con il riscatto dal Chievo del cartellino di Cacciatore. Torna alla Roma il giovane terzino Pellegrini, che ben si era comportato nella seconda parte di stagione.

4-3-1-2: Cragno; Cacciatore, Ceppitelli, Romagna, Lykogiannis; Castro, Barella, Ionita; Birsa; Joao Pedro, Pavoletti. All. Maran (confermato).

Fiorentina

Grandi cambiamenti in casa viola, passata nelle mani di Rocco Commisso dopo 17 anni di gestione dei fratelli Della Valle. Il nuovo proprietario ha deciso di confermare in panchina Montella, conducendo il mercato in base alle sue indicazioni. Previste grosse novità sul piano dell’organico: già ceduti Fernandes e Norgaard, non riscattati Gerson, Pjaca e Muriel e con la valigia in mano Laurini e Veretout. Sul fronte acquisti, già da gennaio i viola hanno messo le mani sul difensore dell’Empoli Jacob Rasmussen e sul centrocampista polacco Szymon Zurkowski. Piacciono inoltre Lazzari della Spal per le corsie esterne e Bennacer dell’Empoli come regista. A tenere banco c’è anche la questione Chiesa, il cui futuro sarà più chiaro dopo l’Europeo Under 21.

4-3-3: Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Benassi, Dabo, Veretout; Chiesa, Simeone, Mirallas. All. Montella (confermato)

Genoa

Rossoblù affidati ad Aurelio Andreazzoli, ex tecnico dell’Empoli. Il mercato riserverà come da prassi tante operazioni, sia in entrata che in uscita. In porta dovrebbe rimanere Radu, riscattato dall’Inter poi essere girato nuovamente in prestito al Genoa. Operazione simile per Romero, da tempo nel mirino della Juventus, ma che probabilmente resterà un altro anno in rossoblù. Diversi giocatori non dovrebbero far parte della rosa della prossima stagione: tra questi il centrocampista Bessa, non riscattato dal Verona. In arrivo due nuovi rinforzi per le fasce laterali, ovvero Pawel Jaroszynski del Chievo e Antonio Barreca del Monaco (reduce da una stagione in prestito al Newcastle).

3-5-2: Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Lazovic, Sturaro, Radovanovic, Lerager, Pezzella; Kouamé, Sanabria. All. Andreazzoli (nuovo)

Inter

Una delle novità più interessanti dell’estate riguarda proprio i nerazzurri, affidati ad Antonio Conte. Con l’ex tecnico del Chelsea arriveranno rinforzi in tutti reparti: il primo colpo è già stato messo a segno, con l’arrivo di Dieo Godin dall’Atletico Madrid. Vicino anche Agoume, centrocampista classe 2002 del Sochaux. Nel mirino di Marotta altri nomi importanti: Barella per il centrocampo, Chiesa per le corsie esterne e Lukaku e Dzeko per l’attacco. Inevitabile anche qualche cessione: il caso più spinoso è quello legato a Mauro Icardi, che difficilmente guiderà l’attacco interista nella prossima stagione.

3-5-2: Handanovic; Skriniar, GODIN, De Vrij; D’Ambrosio, Brozovic, Vecino, Nainggolan, Perisic; Politano, Lautaro. All. Conte (nuovo)

Juventus

Dopo cinque anni con Massimiliano Allegri al timone, la Juventus cambia volto e si affida a Maurizio Sarri. Nella conferenza stampa di presentazione, il tecnico ha già detto che porterà la sua filosofia di gioco tenendo conto delle caratteristiche dei giocatori. Sul mercato si affiderà molto alle capacità della dirigenza, che si è già assicurata Aaron Ramsey dall’Arsenal e Merih Demiral (per la verità ancora non ufficiale) dal Sassuolo. Non dovrebbe invece far parte della nuova Juventus Joao Cancelo, in procinto di passare al Manchester City.

4-3-3: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; RAMSEY, Pjanic, Matuidi; Dybala, Ronaldo, Douglas Costa. All. Sarri (nuovo)

Lazio

Dopo settimane di incertezza per quanto riguarda la guida tecnica, è arrivata l’ufficialità della conferma di Simone Inzaghi con tanto di rinnovo fino al 2021. Il mercato per il momento è abbastanza fermo, con più questioni interne che giocatori accostati ai biancocelesti. Dopo 11 anni potrebbe finire l’esperienza a Roma di Radu, fuori dai piani di Lotito che considera un possibile partente anche Luis Alberto. Situazione da monitorare, con Inzaghi che invece ritiene lo spagnolo imprescindibile. Sul fronte acquisti, piace l’esterno offensivo del Malaga Jony.

3-5-2: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Luis Alberto, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Correa, Immobile. All. Inzaghi (nuovo)

Lecce

Dopo uno splendido campionato di Serie B, concluso al secondo posto alle spalle del Brescia, il Lecce si prepara ad affrontare la massima serie. La rosa, affidata al confermato il Liverani, necessita di diversi rinforzi per poter puntare con decisione alla salvezza. Il primo colpo di mercato è rappresentato dall’arrivo dall’Itaguì Leones Futbol Club di Vera Ramirez, terzino classe ’99. Per il resto la dirigenza leccese sta sondando giovani talenti come Pinamonti e Barrow, giocatori da rilanciare come Saponara e profili illustri come Burak Yilmaz.

4-3-1-2: Vigorito; Fiamozzi, Meccariello, Lucioni, VERA; Petriccione, Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco, La Mantia. All. Liverani (confermato)

Milan

Dopo le dimissioni del tecnico Gattuso, il Milan ha deciso di ripartire da Marco Giampaolo. L’ex mister della Sampdoria porterà in dote il suo 4-3-1-2, che esigerà determinate operazioni sul mercato. La linea mediana ha perso Bakayoko, tornato al Chelsea e sostituito da Rade Krunic dell’Empoli (che ha già sostenuto le visite mediche con il Milan). Da registrare anche il ritorno di Andrè Silva sopo il mancato riscatto da parte del Siviglia e l’addio dopo 10 stagioni di Abate. Tra i giocatori che piacciono ai rossoneri c’è Schick della Roma, lanciato proprio da Giampaolo alla guida della Sampdoria.

4-3-1-2: G.Donanrumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Calhanoglu; Paquetà, Piatek, ANDRÈ SILVA. All. Giampaolo (nuovo)

Napoli

Dopo il mercato conservativo della scorsa estate, la dirigenza partenopea vuole regalare al tecnico Carlo Ancelotti rinforzi in tutti i reparti. Il primo è già arrivato, ovvero il terzino dell’Empoli Giovanni Di Lorenzo. I prossimi obiettivi di mercato degli azzurri sono il centrale difensivo della Roma Manolas e il trequartista del Real Madrid James Rodriguez. In uscita Albiol (conteso da Valencia e Villareal) e Mertens, che potrebbe rientrare nella trattativa per Manolas.

4-4-2: Meret; DI LORENZO, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski; Milik, Insigne. All. Ancelotti (confermato)

Parma

Gialloblù al lavoro per rinforzare la squadra e mantenere la Serie A dopo la sofferta salvezza della scorsa stagione. La questione più importante del mercato parmense è il futuro di Roberto Inglese, che i parmensi vorrebbero confermare in rosa ma che piace anche alla Fiorentina. In caso di addio, il suo sostituto potrebbe essere Mattia Destro del Bologna. Marko Rog e Adam Ounas – entrambi in esubero al Napoli – potrebbero essere altri due profili interessanti peer gli emiliani.

4-3-3: Sepe; Iacoponi, Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Machin, Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi. All. D’Aversa (confermato)

Roma

Estate turbolenta quella giallorossa, tra tensioni in società e la solita sessione di mercato che prevederà diverse cessioni importanti. Su tutte quelle di Manolas e Dzeko, seguiti con interesse rispettivamente da Napoli e Inter. Possibile addio anche per Kolarov, mentre Zaniolo al momento ha buone probabilità di restare. Sul fronte acquisti, può arrivare il portiere Paul Lopez dal Betis Siviglia: sarebbe il sostituto del deludente Olsen. Una stagione che annuncia non priva di difficoltà quindi, per il nuovo tecnico Paulo Fonseca.

4-2-3-1: Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Zaniolo; Under, Lo.Pellegrini, Kluivert, Dzeko. All. Fonseca (nuovo)

Sampdoria

Terminato il ciclo di Marco Giampaolo, che ha regalato bel gioco e campionati sempre da parte sinistra della classifica, la Samp riparte da Eusebio Di Francesco. La sua idea di squadra ancora deve prendere forma, ma già qualche trattativa è stata avviata. I doriani hanno praticamente chiuso per Fabio Depaoli del Chievo e puntano Simone Verdi del Napoli. Due dei giocatori più richiesti dell’organico blucerchiato sono invece Murro e Gabbiadini, entrambi dal Milan dell’ex Gimpaolo.

4-3-1-2: Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella. All. Di Francesco (nuovo)

Sassuolo

La società neroverde prosegue con De Zerbi in panchina, che nell’ultima stagione ha portato gli emiliani ad una salvezza tranquilla attraverso un gioco piacevole. Nel mercato il Sassuolo potrebbe fare i conti con diverse partenze importanti. Oltre a Merih Demiral (ad un passo dalla Juventus), l’organico neroverde potrebbe perdere anche Pol Lirola e Stefano Sensi, seguiti con interesse da Atletico Madrid e Inter. Proseguendo con la politica d puntare su giovani talenti, uno degli obiettivi principali è il trequartista dell’Empoli Hamed Traorè.

4-3-3: Consigli; Lirola, Marlon, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Sensi, Duncan; Berardi, Babacar, Di Francesco. All. De Zerbi (confermato)

Spal

La Spal edizione 2019/20 riparte con una certezza: Leonardo Semplici. Sembrava essersi conclusa la lunga parentesi a Ferrara del tecnico, che invece ha rinnovato fino al 2021. Conferma anche per l’esperto attaccante Floccari, mentre il promettente difensore Bonifazi ha fatto ritorno al Torino. Ancora poche voci di mercato sia in entrata che in uscita, eccezion fatta per le numerose richieste arrivate per l’esterno Manuel Lazzari.

3-5-2: Viviano; Cionek, Regini, Felipe; Lazzari, Murgia, Schiattarella, Kurtic, Fares; Antenucci, Petagna. All. Semplici (confermato)

Torino

Sfumata l’Europa nelle ultime giornate della scorsa stagione, il Toro di Walter Mazzari riparte con l’obiettivo di dare continuità a quanto fatto l’anno passato. Il mercato al momento ha portato le conferma di Ola Aina e Bonifazi e il ritorno dal Bologna di Lyanco. Un possibile obiettivo per il reparto offensivo è Simone Verdi del Napoli, mentre per la mediana piace Roberto Gagliardini dell’Inter.

3-5-2: Sirigu; Izzo, N’Koulou, Djidji; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité, Aina; Iago Falque, Belotti. All. Mazzarri (confermato)

Udinese

Dopo una salvezza ottenuta con molta sofferenza come spesso è accaduto negli ultimi anni, l’Udinese ha deciso di confermare in panchina Igor Tudor. L’innesto più importante per il momento riguarda la dirigenza, con Pierpaolo Marino che torna nelle vesti di direttore dell’area tecnica. Il primo rinforzo della sessione estiva di mercato è Mato Jajalo, centrocampista prelevato dal Palermo. per quanto riguarda la linea mediana può partire Seko Fofana, molto vicino all’Atalanta.

3-5-2: Musso; De Maio, Nuytinck, Ekong: ter Avest, Fofana, JAJALO, Mandragora, larsen; De Paul, Okaka. All. Tudor (confermato)

Verona

La formazione scaligera è l’ultima ad aver guadagnato l’accesso alla Serie A, grazie alla vittoria nel doppio confronto in finale playoff di serie B contro il Cittadella. Congedato Alfredo Aglietti, sostituito in panchina da Ivan Juric, la dirigenza veronese pronta a portare avanti un mercato all’altezza per evitare l’ennesima caduta in B degli ultimi anni. Situazione momentaneamente statica, eccezion fatta per il probabile ritorno di Daniel Bessa (che on verrà riscattato dal Genoa) e per l’arrivo del difensore classe ’94 della Dinamo Zagabria Amir Rahmani, che verrà ufficializzato la prossima settimana.

4-3-3: Silvestri; Bianchetti, Empereur, Dawidowicz, Vitale; Henderson, Zaccagni, Gustafson; Lee, Di Carmine, Laribi. All. Juric (nuovo)

Rimani aggiornato con le formazioni tipo delle 20 squadre di Serie A

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Consigli Fantacalcio