Seguici su

Nazionali

Italia-Bosnia 2-1: Insigne e Verratti rispondono a Dzeko

© imagephotoagency.it

Un gioiello del fantasista napoletano e una rete di Verratti ribaltano il gol di Dzeko. Gli azzurri salgono a 12 punti nel girone di qualificazione

Nella 4^ gara di qualificazione a Euro 2020, sale il livello di difficoltà per la Nazionale di Mancini che a Torino supera di misura la Bosnia degli “italiani” Pjanic e Dzeko. Proprio l’attaccante romanista porta in vantaggio gli ospiti, prima del pareggio di Insigne con un gol capolavoro ad inizio ripresa. La rete che decide l’incontro porta la firma di Verratti che all’86’ fissa il punteggio sul 2-1 e porta l’Italia a 12 punti in graduatoria.

L’Italia parte forte con pressing alto e costante proposizione offensiva producendo due buone occasioni già nei primi 15 minuti: prima Quagliarella sfiora il palo con una conclusione al volo dopo appena 180 secondi, poi Barella manca l’impatto con il pallone su un buon cross di Emerson. Gli ospiti provano a ripartire in contropiede e creano una pericolosa palla gol con Visca, magistralmente stoppato dal recupero di Bonucci al 19′. Lentamente sale in cattedra Pjanic e la Bosnia conquista metri a centrocampo, trovando il gol del vantaggio al 32′ con il tap-in di Dzeko su assist di Visca, liberato a sua volta da una giocata di tacco di Besic al limite dell’area. I ragazzi di Mancini reagiscono sul finire di tempo con Quagliarella che impegna Sehic con un destro da fuori, deviato in corner dal portiere bosniaco.

Nella ripresa Mancini gioca immediatamente la carta Chiesa, al posto di Quagliarella, con l’obiettivo di non dare punti di riferimento alla difesa bosniaca. La mossa porta fortuna all’Italia che dopo pochi minuti trova il pareggio con un magnifico destro al volo di Insigne su corner battuto da Bernardeschi. La formazione bosniaco accusa il colpo, ma cerca di rispondere con la qualità di Dzeko che semina il panico nell’area di casa al 59’, superando in dribbling sia Mancini sia Chiesa, ma la sua conclusione viene involontariamente respinta da un compagno di squadra. La gara procede a sprazzi e anche l’Italia costruisce le sue chance: Barella disegna un preciso cambio gioco per Insigne che colpisce di testa al 70′ trovando la pronta risposta di Sehic. Sugli sviluppi del corner successivo, Chiellini incorna di testa ma ancora una volta Sehic mette in mostra un ottimo riflesso. L’Italia continua a spingere alla ricerca del gol vittoria che arriva all’86’ con Verratti che deposita in buca d’angolo un tocco di Insigne in area dopo una percussione sulla fascia destra del numero 10 azzurro. Con questo successo, il 4^ consecutivo, la squadra di Mancini scappa via al primo posto nel girone di qualificazione con 12 punti.

Italia-Bosnia 2-1: il tabellino

Italia (4-3-3): Sirigu; Mancini (66′ De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi (81′ Belotti), Quagliarella (46′ Chiesa), Insigne. All. Mancini

Bosnia (4-3-2-1): Sehic; Todorovic, Bicakcic, Zukanovic, Civic (72′ Nastic); Besic, Pjanic, Saric; Visca, Gojak (81′ Cimirot); Dzeko. All. Prosinecki

MARCATORI: Dzeko al 32′, Insigne al 49′, Verratti all’86’

ASSIST: Visca, Bernardeschi, Insigne

AMMONITI: Jorginho, Bonucci (I), Civic, Besic, Saric, Dzeko (B)

ESPULSI: —

Pillola di Fanta

La rete di Dzeko segna la fine dell’imbattibilità degli azzurri dopo 600 minuti senza subire gol. PORTA VIOLATA

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Calcio d'Angolo Quiz
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali