Seguici su

Perché si perché no

Perché sì e perché no: Milinkovic-Savic deve lasciare la Lazio?

milinkovic-savic
© imagephotoagency.it

Corteggiato dalla Juventus, il centrocampista serbo potrebbe lasciare i biancocelesti. Lotito però chiede tanti soldi. Dovrebbe salutare la Capitale?

Il calciomercato della Lazio sta entrando nel vivo. Inzaghi chiede una manciata di rinforzi importanti in tutti i reparti, in modo tale da fare un buon campionato e giocarsi anche l’Europa League da protagonisti. L’impressione però è che tutto passi per un giocatore, Milinkovic-Savic. La permanenza o meno del centrocampista serbo indirizzerà la prossima stagione in un verso o nell’altro. Lotito gli costruirebbe la squadra intorno, ma dalla sua cessione ricaverebbe un bottino molto importante poi da reinvestire. I dubbi assalgono giocatore, società e tifosi. Alla luce del continuo corteggiamento della Juventus, quindi, Milinkovic-Savic dovrebbe lasciare la Lazio?

Leggi anche -> UFFICIALE: Simone Inzaghi rinnova con la Lazio

Perché sì

Sergej Milinkovic-Savic è arrivato a Roma nell’estate del 2015 dal Genk. Era solo un ragazzino su cui vi erano importanti aspettative, mentre adesso è un giocatore completo. Il centrocampista ha le potenzialità per essere uno dei migliori al mondo nel suo ruolo, sebbene questa stagione abbia detto tutto il contrario. Milinkovic-Savic ha deluso in questa stagione, solo 7 gol e 3 assist in 41 partite: i tifosi non lo considerano più insostituibile. Su di lui c’è da anni forte la Juventus, che lo proietterebbe sui massimi palcoscenici: a Torino si giocherebbe scudetto e Champions League al fianco di Cristiano Ronaldo. Inoltre, verrebbe ricoperto di soldi – sia lui che la società. Il suo stipendio verrebbe quantomeno raddoppiato, mentre la Lazio si rifarebbe metà rosa. Lotito aveva chiesto 100 milioni di euro alla Juventus, che però sa bene che il ragazzo non vale quella cifra. La prima offerta si è fermata a 60, ma l’impressione è che si possa chiudere attorno ai 75-80 milioni. Ormai Milinkovic-Savic ha bisogno di fare il salto di qualità decisivo: 4 stagioni nella Capitale sono abbastanza. La Juventus è un treno che non si deve perdere.

Perché no

Milinkovic-Savic è trattato bene a Roma. I suoi compagni si fidano di lui, e Inzaghi vuole consegnargli le chiavi del centrocampo. La sua qualità e la sua personalità sono indispensabili per il gioco biancoceleste. Lotito vorrebbe goderselo ancora per anni e, se rifiutasse la Juventus, gli rinnoverebbe sicuramente il contratto con un importante ritocco dello stipendio. Alla Lazio giocherebbe per traguardi differenti, ma sarebbe il leader della squadra. Titolare inamovibile con Inzaghi, mentre invece alla Vecchia Signora dovrebbe costantemente giocarsi il posto con campioni del calibro di Emre Can, Matuidi, Bentancur, Khedira, Ramsey, per di più allenato da un allenatore – Sarri – che non conosce. Inoltre, la stagione deludente dello scorso anno potrebbe esser da stimolo per il serbo per risollevarsi e dimostrare le sue vere qualità. Milinkovic-Savic ha vinto la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana, ma l’idea di non aver ancora sollevato un trofeo davvero importante con la maglia della squadra che lo ha fatto esplodere potrebbe stuzzicarlo. Il ragazzo potrebbe decidere di rimanere un ultimo anno per puntare tutto sulla vittoria dell’Europa League.

Tutte le ultime news di calciomercato

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Perché si perché no