Seguici su

Calciomercato

Roma, il padre di Zaniolo: “Non vedo motivo di pensare che vada via”

esultanza-gol-Nicolo'-Zaniolo-Roma-Champions-League
© imagephotoagency.it

Il padre del centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo ha parlato del futuro di suo figlio: allontanate le sirene di calciomercato e la Juventus

Reduce da una grandissima prima stagione in Serie A, quello di Nicolò Zaniolo è uno dei nomi più discussi in sede di calciomercato, con la Juventus che da ormai diverse settimane segue molto da vicino il giovane centrocampista. Proprio del suo futuro, ma anche del rapporto con i compagni e della prossima stagione – ai microfoni di Centro Suono Sport – ha parlato suo padre Igor.

Si parte ovviamente dall’argomento più caldo, il futuro: “Ha un contratto di quattro anni, non vedo motivo di pensare che vada via. Poi se ci sono altri problemi societari non dipende da lui. Al momento non sappiamo ancora con chi parlare, il direttore sportivo non è stato ancora ufficializzato, appena messo apposto l’organigramma della società sicuramente saremo i primi ad essere chiamati“.

Con l’arrivo di Ranieri, Zaniolo ha un po’ perso il ruolo di protagonista avuto con Di Francesco: “Per un giovane è fondamentale la fiducia, Di Francesco ha capito che Nicolò avesse bisogno di fiducia, gliel’ha data. Mentre Ranieri per varie contingenze gliene ha data meno. Conosco poco Fonseca, ma vorrà una squadra di corsa, fresca, con un gioco offensivo, che si sposa perfettamente con le caratteristiche di Nicolò“.

Con i compagni nessun problema, la società si riprenderà: “Date fiducia alla società, perchè peggio dell’anno scorso non può andare, l’obiettivo è tornare in Champions. Nicolò ha instaurato un rapporto forte con i big della Roma. Era un gruppo abbastanza coeso, poi per tanti motivi non ha reso per quanto poteva e doveva, ma il gruppo era ottimo“.

Leggi anche > Roma, Kolarov sempre più lontano

La pillola di Fanta

Zaniolo è stato senza dubbio una delle sorprese dell’ultimo campionato di Serie A. Per il giovane centrocampista esordio indimenticabile in Champions League e poi veloce escalation in campionato che lo ha portato a conquistare ben presto una maglia da titolare. L’ex Inter ha chiuso l’anno con quattro gol e due assist in 27 presenze. SORPRESA

Tutte le news di calciomercato

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Calcio d'Angolo Quiz
Annuncio pubblicitario

Di più in Calciomercato