Seguici su

Curiosità

Totti e la Roma, una cosa sola: i record del Pupone in giallorosso

Totti lancia la sua maglia nello spazio
© imagephotoagency.it

Tutti i record raggiunti da Francesco Totti nella sua lunga carriera vissuta interamente con la maglia della Roma

“Era meglio morire che vivere un giorno come questo”

L’amore di Francesco Totti nei confronti della Roma può essere descritto con questa frase, pronunciata nel corso della conferenza con cui si separa dal club giallorosso. Un sentimento viscerale, provato da un tifoso che per trent’anni ha difeso i colori della sua squadra del cuore: prima da calciatore e poi da dirigente. Un rapporto nato nel 1989, quando l’allora dodicenne Totti passò dalla Lodigiani alla Roma rifiutando la corte della Lazio, e proseguito per tre decenni.

Trent’anni indimenticabili, nel corso dei quali Totti ha messo la sua fede giallorossa al primo posto rifiutando in più occasioni offerte da parte dei club più prestigiosi del mondo. Una decisione che, insieme ai suoi gol e alle sue giocate d’autore, lo ha reso una vera e propria icona per il popolo giallorosso nonché una delle ultime bandiere del calcio moderno.

Nella sua lunga e straordinaria carriera vissuta interamente con la maglia della Roma, Totti ha condotto la sua squadra a traguardi importantissimi. Su tutti spicca lo scudetto conquistato nella stagione 2000/01, con Fabio Capello in panchina e al termine di un estenuante duello con la Juventus. Successi di squadra (oltre al terzo tricolore della storia romanista, anche due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane) ma anche individuali, che hanno contribuito a rendere Totti uno dei più importanti fuoriclasse del calcio italiano e mondiale. Tutti i record raggiunti da Er Pupone (come affettuosamente lo hanno chiamato i tifosi fin da ragazzo) con la maglia della Roma.

La conferenza con cui Totti si separa dalla Roma

Record di presenze in giallorosso

I numeri talvolta possono sembrare aridi per rappresentare la grandezza di un artista del pallone come Totti, ma descrivono alla perfezione che cosa abbia rappresentato questo straordinario fuoriclasse nella storia della Roma. Difficilmente una statistica giallorossa non lo vede al primo posto, a cominciare da quelle riguardanti le presenze. Totti è infatti al comando in fatto di gare disputate con la maglia della Roma (786), così come sul piano delle presenze in Serie A (619) e nelle competizioni UEFA per club (103).

Numeri raggiunti in 25 stagioni con la casacca giallorossa addosso, di cui 19 da capitano (fascia ereditata da Aldair, che glie la cede il 31 ottobre 1998 dopo una sfida di Coppa Italia contro l’Atalanta). Tra i suoi allori personali figura anche il numero di derby capitolini disputati (41).

Record di gol con la maglia della Roma

Riconosciuto universalmente come uno dei migliori attaccanti della storia del calcio, Totti ha raggiunto con la Roma anche importanti record dal punto di vista realizzativo. Con 307 gol è il miglior marcatore della storia giallorossa: primato a cui va aggiunto quello dei gol in Serie A con la casacca romanista (250). Una collezione infinita di perle di rara bellezza, tra le quali ne spiccano due: una per importanza e una per bellezza. Il primo è il gol del momentaneo 1-0 nella sfida contro il Parma che consegna alla Roma lo scudetto 2000-01, mentre l’altro è il tiro al volo di sinistro contro la Sampdoria nel campionato 2006-07 (che gli vale l’applauso di tutto il Ferraris).

Non sono finiti qui i primati di Totti sul piano dei gol con la maglia della Roma. Il Pupone è infatti primo anche per marcature nelle competizioni UEFA per club (38) e reti nel derby della capitale (11). Due le stracittadine rimaste nel cuore di Totti più di altre: il 3-3 della stagione 1998-99 (in cui segna il suo primo gol alla Lazio) e il 5-1 del campionato 2000-01 (suggellato da un suo beffardo cucchiaio dopo il poker di Vincenzo Montella).

I 10 italiani che hanno segnato più gol nelle competizioni UEFA per club

Altri traguardi centrati da Totti

Gli innumerevoli primati raggiunti da Totti con la maglia della Roma hanno permesso al fuoriclasse cresciuto a Porta Metronia di occupare un posto importante nella storia del calcio italiano e mondiale, non solo in quella giallorossa. I suoi record, infatti, talvolta escono dalla dimensione prettamente romanista. Attualmente risulta il terzo giocatore con più presente nella storia della Serie A dietro a Paolo Maldini (648) e Gianluigi Buffon (641) mentre, in fatto di marcature nel massimo campionato italiano di calcio, è secondo solo a Silvio Piola (primo a quota 274).

La sua longevità, unita a doti realizzative non comuni, lo ha portato ad andare in gol in Serie A per 23 stagioni consecutive. Un’impresa che lo rende unico nella storia del calcio italiano, così come per il numero di campionati conclusi in doppia cifra (ben 12, di cui nove consecutivi). Tra gli allori personali di Totti, infine, uno dei più prestigiosi è la Scarpa d’Oro conquistata nella stagione 2006-07 (unico italiano vincitore del trofeo insieme a Luca Toni, che aveva trionfato nella stagione precedente).

I 20 giocatori con più presenze in Serie A


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Curiosità