Seguici su

Calciomercato

Chi è Junior Moraes: vecchia conoscenza di Fonseca per l’attacco della Roma

Paulo Fonseca Roma

I giallorossi sono alla ricerca di un attaccante che possa sostituire Edin Dzeko: il brasiliano naturalizzato ucraino può essere una soluzione low cost

Sta prendendo forma la nuova Roma di Paulo Fonseca. Dopo le cessioni effettuate all’inizio del mercato estivo, che hanno fatto storcere il naso a non pochi tifosi giallorossi, il nuovo ds Gianluca Petrachi ha regalato al tecnico rinforzi interessanti. Agli arrivi del portiere Pau Lopez, del difensore Gianluca Mancini e dei centrocampisti Amadou Diawara e Jordan Veretout, va certamente aggiunto quello di un attaccante centrale. Con la partenza quasi certa di Edin Dzeko, la Roma ha bisogno di un nuovo giocatore che traduca in gol la mole di gioco prodotta dalla squadra. L’obiettivo principale resta Gonzalo Higuain ma, in caso di complicazioni nella trattativa, la dirigenza romanista ha pronta l’alternativa. Si tratta di Aluísio Chaves Ribeiro Moraes Júnior: attaccante dello Shaktar Donetsk meglio noto come Junior Moraes.

Come cambia la Roma con l’arrivo di Fonseca

Profeta nell’Europa orientale

Affinché un calciatore riesca ad emergere sono importanti in primis le sue qualità, ma anche la scuola calcistica in cui cresce. In questo senso, Junior Moraes ha certamente avuto ottimi insegnanti avendo mosso i primi passi nelle giovanili del Santos. Dopo aver esordito in prima squadra nel Brasilerao 2007/2008, totalizzando 16 presenze e due gol, l’attaccante classe ’87 va a farsi le ossa tra Ponte Preta e Santo André, per poi tentare l’avventura in Europa.

In vece di andare a giocare in campionati di primo piano oppure in quello portoghese – meta per  molti calciatori brasiliani – Junior Moraes opta per la Romania come prima terra da conquistare a livello calcistico. Nelle stagione 2010/11 va a giocare per il Gloria Bistrita, club in cui mostra subito il suo valore segnando 20 gol in 35 partite. Il suo viaggio nell’Europa Orientale prosegue tra Bulgaria e Ucraina, con una costante: il gol. Nella stagione 2011/12 ne segna 16 in 24 apparizioni con il CSKA Sofia, mentre nelle tre annate successive mette le sue doti realizzative a servizio del Metalurh Donetsk.

Ucraina come nuova patria, dall’Italia la chance della carriera?

I 37 gol messi a segno in tre anni con il Metalurh Donetsk non sfuggono all’attenzione dei più quotati club d’Ucraina. La spunta la Dinamo Kiev, con cui Junior Moraes conquista un campionato e una Supercoppa in due stagioni. Con la Dinamo arrivano anche le prime partite in Champions League per l’attaccante, che realizza due gol contro Maccabi Tel Aviv e Besiktas. Dopo una breve esperienza in Cina con il Tianjin Tianhai, l’attaccante disputa ancora una stagione con la compagine di Kiev, per poi passare agli acerrimi rivali dello Shaktar Donetsk in vista dell’annata 2018/19.

Agli ordini di Paulo Fonseca, disputa probabilmente la migliore annata della sua carriera. I suoi gol a fine stagione sono 26, determinanti per la conquista da parte dello Shaktar del campionato e della Coppa nazionale. L’ennesimo exploit del brasiliano in Ucraina, che promuove a sua “nuova” patria venendo naturalizzato e disputando con la nazionale due incontro di qualificazione a Euro 2020.  Le sue prestazioni rimangono nella mente di Fonseca che quando diventa il nuovo tecnico della Roma, lo segnala alla società come possibile opzione per l’attacco. Il costo del cartellino non sarebbe eccessivo, ovvero tra i 5 e i 6 milioni di euro (ha il contratto in scadenza nel 2020). Dopo diverse stagioni ricche di gol nell’Europa dell’est, per Junior Moraes può arrivare finalmente una possibilità in uno dei campionati più difficili del mondo.

Il tabellone del calciomercato di Serie A

Junior Moraes: statistiche e caratteristiche tecniche

Pur avendo ricoperto in carriera prevalentemente il ruolo di prima punta, Junior Moraes non ha esattamente le caratteristiche fisiche del centravanti d’area di rigore. Alto 176 cm per 70 kg, sopperisce ad un fisico non da corazziere con tecnica e velocità. certamente non gli manca il senso del gol, avendone realizzati 136 in 274 partite.

Nella Roma di Paulo Fonseca, che partirà come modulo tattico con il 4-2-3-1, può agire – oltre che come terminale offensivo – anche come ala destra e come trequartista, giocando quindi alle spalle di un “vero” numero 9.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Probabili formazioni Serie A
Annuncio pubblicitario

Rubriche

Classifica Serie A

Di più in Calciomercato

Calciodangolo.com fornisce pronostici sulle principali competizioni calcistiche, confronta quote e offerte dei Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità.   Loghi AAMS   © Calciodangolo.com - Testata reg. Trib. Locri (RC) n.1175/2016 del 18/07/2016 - P.IVA 03039540806 - Tutti i diritti riservati