Calciomercato

Chi è Matias Zaracho: tuttofare della mediana, Giampaolo lo segue per il suo rombo

Marco Giampaolo allenatore Milan
acmilan.com

Il Milan sta sondando vari profili per quanto riguarda il centrocampo: tra i giocatori tenuti sotto osservazione c'è Matias Zaracho, classe '98 del Racing

Prosegue la ricerca da parte del Milan di un innesto per il centrocampo, che vada ad aggiungersi a quello di Rade Krunic dall'Empoli. E' infatti la linea mediana il reparto che, con l'avvento di Marco Giampaolo, ha subito più cambiamenti dal punto di vista tattico e necessita di qualche giocatore più funzionale all'idea di gioco dell'allenatore. Uno dei calciatori nel mirino della dirigenza rossonera è Matias Zaracho, talento classe '98 in forza al Racing.

L'infanzia ad infiammare i “potreros” e l'ingresso in Academia

Nato a Wilde – in Argentina – il 10 marzo 1998, non ci mette molto a mostrare le sue qualità calcistiche. Fin da bambino ha dimostrato di avere qualcosa in più degli altri, vincendo le sfide con ragazzi di due o tre anni più grandi: In più di un'occasione è risultato determinante per le scommesse fatte sui potreros: i campi dissestati presenti del suo quartiere Las Piedras su cui andavano in scena tali partite.

Ben presto entra nelle giovanili del Racing Club, esperienza che affronta con voglia e determinazione nonostante il lungo viaggio – due ore partendo alle sei de mattino – per arrivare al campo di allenamento da casa sua. Negli anni dell'Academia si adatta a tutte le posizioni in cui viene schierato dal tecnico di turno, sviluppando così una notevole duttilità tattica. Riconosciuto all'unanimità come uno dei migliori talenti prodotti dal vivaio del Racing negli ultimi anni insieme a Lautaro Martinez, nel 2016 entra a far parte della prima squadra.

Sul tetto d'Argentina col Racing, possibile futuro in Italia

L'esordio con i grandi si concretizza il 17 dicembre 2016, quando la sua squadra perde per 1-0 contro l'Union Santa Fe. Nella restante parte del campionato gioca altre quattro gare, segnando il gol della vittoria contro il Colon. Certamente una gioia importante per Zaracho, che però non è neanche paragonabile alla vittoria del campionato argentino nella stagione 2018/19. Un'annata da incorniciare, nel corso della quale il talento classe '98 esordisce anche in nazionale maggiore.

Dopo una stagione del genere che suggella una crescita costante e continua, per il ragazzo nato a Wilde è arrivato il momento di lasciare l'Argentina. Il Milan è pronto a puntare su di lui, ma dovrà versare nelle casse del Racing i 25 milioni di euro della clausola rescissoria. Potrebbe dunque profilarsi un derby con il connazionale ed ex compagno di squadra Lautaro Martinez.

Non solo Zazarcho per il Milan: in Argentina piace anche Correa

Chi è Matias Zaracho: carriera e caratteristiche tecniche

Matias Zaracho predilige agire da trequartista ma, come già detto, ha nella duttilità tattica una delle sue qualità principali. Negli anni dell'Academia ha giocato sulla trequarti, come mezzala e anche come esterno offensivo, avendo sempre risultati positivi. Dinamismo, rapidità e capacità di inserimento in fase offensiva sono altre doti che lo contraddistinguono, che fanno da contraltare a doti fisiche non proprio eccelse (è alto 172 centimetri per 65 chili).

Nei primi anni della sua carriera non ha messo insieme numeri levatissimi sul piano realizzativo e dei passaggi vincenti. Il suo score parla di sei gol e cinque assist in 63 partite: cifre che può migliorare avendo ampi margini di crescita come giocatore.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato