Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Bologna, ecco Denswil: fisico e mentalità europea

denswil bologna
twitter.com/BfcOfficialPage

Il difensore centrale olandese arriva in rossoblu per 6 milioni di euro. Tutto su Stefano Denswil: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Bologna ha tutte le intenzioni di fare un calciomercato estivo importante: Saputo vuole creare infatti una rosa per puntare almeno alla parte sinistra della classifica. Tra i vari acquisti spicca Stefano Denswil, difensore centrale olandese arrivato per sostituire il brasiliano Lyanco. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

Chi è Stefano Denswil

Nato il 7 maggio 1993 a Zaandam – in Olanda – Stefano Denswil è un difensore originario del Suriname. Dopo aver mosso i suoi primi passi nella squadra olandese dell’Hellas Sport, il ragazzo viene acquistato dall’Ajax nel 2001. Ad Amsterdam farà tutte la trafila delle giovanili fino all’estate del 2012. Nell’estate del 2012 viene infatti aggregato alla prima squadra di de Boer, che il 31 ottobre 2012 lo fa esordire in coppa contro l’ONS Sneek. Oltre alle 22 partite in Eredivisie, il centrale ha anche l’onore di esordire in Champions League nel 2013 al Campo Nou contro il Barcellona. Nel gennaio del 2015, Denswil viene acquistato a titolo definitivo dal Bruges per una cifra di poco superiore al milione di euro. Qui l’olandese assume un ruolo da protagonista, totalizzando in cinque stagioni 177 presenze, 10 gol e 5 assist. Numeri che fanno drizzare le antenne al Bologna, che lo porta in Italia per 6 milioni di euro.

Denswil non ha mai esordito con la nazionale maggiore olandese. Il ragazzo è arrivato al massimo a giocare per la selezione under 21, con cui ha esordito il 14 agosto 2013 nella sconfitta contro la Repubblica Ceca. In totale sono 31 le presenze totalizzate con tutte le categorie di giovanili.

Consulta tutte le fantaschede degli ultimi arrivati in Serie A

Ruolo, caratteristiche e rendimento: 6,5

Denswil è un difensore centrale di piede mancino, che all’occorrenza però può adattarsi anche a fare il terzino sinistro. Forte fisicamente – è alto 188 centimetri – è sempre stato un promettente stopper, in carriera ha giocato anche una partita come mediano. Dotato anche di buona qualità nei piedi, può permettersi di far partire l’azione dalle retrovie con pulizia e precisione. Gli è spesso stato rimproverato di esser un po’ superficiale e di “specchiarsi” troppo, ma a questo ci penserà Mihajlovic.

Indice di titolarità: 7,5

Il Bologna ha ceduto Helander e Lyanco per puntare su Denswil e Tomiyasu, che si contenderanno il posto da titolare nella difesa a quattro al fianco di Danilo. In entrata c’è anche Mattia Bani, che ha già disputato tre stagioni in Serie A con il Chievo. Il difensore giapponese classe ’98 è costato ben 9 milioni, ma avrà bisogno di adattarsi al calcio italiano. Almeno all’inizio il titolare potrebbe essere proprio Denswil, ma a lungo andare dovrà dimostrare di meritare il posto.

Inclinazione ai bonus: 5

Denswil ha sempre segnato almeno un gol in tutte le stagioni della sua carriera, negli anni in Belgio ha tenuto una media di circa due gol all’anno. Forte fisicamente e bravo di testa, è spesso pericoloso sui calci piazzati anche se la porta la vede raramente. Considerando tutte le competizioni e tutte le categorie, il ragazzo ha totalizzato 18 gol e 8 assist in 296 partite.

Frequenza malus: 5,5

Nelle 5 stagioni giocate con la maglia del Bruges, ha incassato 37 ammonizioni ed una sola espulsione. Nell’annata 2018/19, tra campionato e coppe – nazionali ed europee – il centrale ha fatto registrare 44 partite e 11 cartellini gialli. La media è di un cartellino ogni 6 partite circa, sicuramente deve migliorare su questo aspetto.

Frequenza agli infortuni: 6,5

Si registrano solo un paio di problemi muscolari alla coscia, che gli hanno fatto saltare in totale solo 4 partite: 3 con l’Ajax ed una con il Bruges, nell’ultima stagione. Oltre a questo, però, nel marzo 2016 il ragazzo è stato assente per oltre un mese a causa di un infortunio ai legamenti, dal quale sembra essersi completamente ristabilito.

Prendere Denswil al fantacalcio? 6,2

Denswil ha una buona esperienza alle spalle, anche in ambito internazionale. È vero che sarà difficile ottenere bonus da lui, però la situazione malus è tutto sommato sotto controllo. Attenzione all’esplosione del giovane Tomiyasu. Si possono scommettere un paio di crediti.

La fantascheda di Denswil

Caratteristiche: 6,5

Titolarità: 7,5

Bonus: 5

Malus: 5,5

Infortuni: 6,5

Fantavalore: 6,2

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere in anteprima la guida all’asta del fantacalcio. CLICCA QUI“Se vuoi vincere non puoi perderla!”


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede