Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Bologna, ecco Tomiyasu: promettente centrale nipponico

Takehiro Tomiyasu Bologna
twitter.com/BfcOfficialPage

Il giapponese punta a scalare le gerarchie. Tutto su Takehiro Tomiyasu per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Bologna si è mosso come un top player europeo nella finestra del calciomercato estivo 2019: il presidente Saputo non ha badato a spese per rafforzare la rosa felsinea portando in Emilia i promettenti olandesi Schouten e Denswil, l’ex Chievo Bani e riscattando Soriano, Sansone e Orsolini. Un’ingente campagna acquisti che comprende anche il tesseramento del giovane difensore giapponese Tomiyasu, prelevato dalla formazione belga del Sint-Truiden per una cifra vicina ai 7 milioni di euro. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

Chi è Takehiro Tomiyasu

Takehiro Tomiyasu nasce il 5 novembre 1998 a Fukuoka. Dà inizio alla sua carriera da calciatore militando prima nelle giovanili del Sanchiku Kickers e poi in quelle dell’Avispa Fukuoka, fino al gennaio 2016 quando viene promosso in prima squadra. Gioca con continuità nella J2, campionato di seconda divisione giapponese, nella stagione 2016/2017 collezionando 35 presenze e una rete in campionato. L’annata successiva sarà quella del trasferimento dal calcio nipponico a quello europeo: tra le file del Saint Truiden, in Belgio, Tomiyasu troverà ancora maggiore continuità e dopo un periodo di adattamento chiuderà l’annata 2018/2019 con 40 presenze in tutte le competizioni.

Il difensore ha esordito nella Nazionale maggiore giapponese nel match contro Panama del 12 ottobre 2018 all’età di 19 anni e 11 mesi, appena 5 mesi dopo rispetto al suo esordio in Under 21. Il suo bilancio con la formazione di coach Moriyasu parla di 15 partite e di 1 gol, quello decisivo per il passaggio del turno nella sfida contro l’Arabia Saudita degli ottavi di Coppa d’Asia, poi persa in finale contro il Qatar. Tomiyasu è inoltre sceso in campo anche per tutta la durata dei match del girone C di Copa America 2019, affrontando nell’ordine Cile, Uruguay ed Ecuador.

Consulta tutte le fantaschede degli ultimi arrivati in Serie A

Ruolo, caratteristiche e rendimento: 6,5

Tomiyasu è considerato uno dei migliori difensori giapponesi, e in generale uno dei più promettenti calciatori del suo Paese, e le motivazioni risiedono nelle sue caratteristiche: il giapponese infatti è forte fisicamente – con i suoi 188 cm – e sa trattare il pallone con discreta qualità riuscendo a impostare il gioco dalle retrovie con una certa naturalezza. Il centrale è inoltre ambidestro, dote che lo rende schierabile in diverse conformazioni difensive. All’occorrenza può vestire il ruolo di terzino.

Indice di titolarità: 6

La concorrenza nel reparto arretrato dei rossoblu è particolarmente elevata in questa stagione. Anche con la partenza di Lyanco – che aveva disputato 13 match su 17 dal suo arrivo a Bologna nel girone di ritorno – i nuovi pretendenti al ruolo non sono diminuiti. Anzi gli ingressi nel settore centrale della difesa sono raddoppiati con gli acquisti di Denswil e Bani. Profili che insieme al veterano Danilo partono un gradino più su nelle gerarchie del tecnico felsineo rispetto al giapponese classe 1998, che dovrà guadagnarsi sul campo i galloni da titolare aspettando pazientemente la sua occasione.

Inclinazione ai bonus: 5

Tomiyasu non si distingue per essere un centrale goleador ma – con un pizzico di fortuna – potrebbe essere una scommessa che garantisce un paio di +3 all’anno: in Giappone è andato a segno una volta in 56 partite, mentre in Belgio ha leggermente migliorato le sue percentuali finendo nel taccuino dei marcatori una volta in 41 match.

Frequenza malus: 6

Prendendo come riferimento le due stagioni con maggiori presenze, il 2016/2017 ed il 2018/2019, Tomiyasu non risulta un giocatore particolarmente “cattivo” in termini di malus. La sua tendenza al cartellino giallo è rimasta praticamente inalterata anche nel passaggio dal Sol Levante all’Occidente: 4 cartellini in 39 incontri con la maglia dell’Avispa Fukuoka e altrettanti gialli in 40 match disputati con il Sint-Truiden. Una media di una sanzione quasi ogni 9 partite, senza che nessuna di queste abbia mai assunto il colore rosso.

Frequenza agli infortuni: 7

La carriera del giovane centrale nipponico non ha evidenziato fino ad adesso particolari lesioni: Tomiyasu è rimasto infatti lontano dai campi soltanto per una contusione al ginocchio nel novembre 2018. Un infortunio di lieve entità che non pregiudica l’integrità del difensore che si confronterà per la prima volta con un campionato complesso e dispendioso come la Serie A.

Prendere Takehiro Tomiyasu al fantacalcio? 6,1

Tomiyasu si presenta nel nostro campionato con un biglietto da visita interessante, sia per qualità tecniche sia per capacità difensive e nel gioco aereo. Ad incrementare l’appeal del difensore anche la giovane età, appena 20 anni. A pesare invece sulla valutazione fantacalcistica la poca esperienza internazionale e il necessario adattamento tattico al nostro campionato, che ne potranno rallentare l’inserimento negli schemi del Bologna. Rimane una scommessa da cogliere, spendendo 1-2 crediti, per un difensore che non ha il posto assicurato nell’11 rossoblu.

La fantascheda di Takehiro Tomiyasu

Caratteristiche: 6,5

Titolarità: 6

Bonus: 5

Malus: 6

Infortuni: 7

Fantavalore: 6,1

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere in anteprima la guida all’asta del fantacalcio. CLICCA QUI – “Se vuoi vincere non puoi perderla!”


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede