Seguici su

Serie A

Juventus, Sarri: “Dobbiamo trovare un’identità di gioco. Ronaldo giocherà largo a sinistra”

Sarri Juventus
twitter.com/juventusfc

Il tecnico della Juventus Maurizio Sarri ha parlato in vista della partita di ICC contro il Tottenham

Manca ormai veramente poco all’esordio di Maurizio Sarri come allenatore della Juventus. La prima partita dell’ex Chelsea sarà quella contro il Tottenham, valida come esordio nella ICC (International Champions Cup). Alla vigilia del match, il neo tecnico dei bianconeri ha fatto un po’ il punto della situazione: dalla posizione che avrà Ronaldo nel corso della stagione ai possibili nuovi innesti.

Si parte proprio dal ruolo che ricoprirà CR7, che l’anno scorso era un po’ libero di spaziare su tutto il fronte offensivo: “Ha vinto tutto a livello individuale e collettivo partendo leggermente defilato sulla sinistra. Il primo tentativo sarà farlo partire da quella posizione, ma con le sue qualità, spostarlo di dieci metri non cambierebbe nulla“.

Idde chiare su quello che vuole vedere dalla sua squadra: “Dobbiamo lavorare per trovare un’identità di gioco, perché vogliamo diventare una squadra con una forte caratterizzazione. Poi cercheremo di far sì che questa identità ci porti a vincere. In Italia siamo favoriti, all’estero sono tante società del nostro livello. Mi voglio divertire, perché penso che divertendosi si riesca a dare di più. Per 70 metri di campo pretenderò di vedere la mia impostazione, ma negli ultimi 30 metri vorrò vedere l’interpretazione dei giocatori“.

Pogba è uno dei nomi accostati al centrocampo della Juventus: “Mi piace davvero molto, ma è un giocatore del Manchester United. Non sono io il direttore tecnico e quindi non conosco la situazione“.

Nonostante sia arrivato alla Juventus da pochi giorni, nell’esordio stagionale ci sarà spazio anche per De Ligt: “Finora non si è ancora allenato con i compagni, ma farà sicuramente uno spezzone di partita. Siamo indietro rispetto al Tottenham, ma domani mi piacerebbe di vedere la squadra in campo con la giusta mentalità“.

Ancora incerto il futuro di Higuain: “Io lavoro con i giocatori che la società mi mette a disposizione. In questo momento Gonzalo è a disposizione e lo considero al 100% nei programmi. Se poi la società prenderà altre decisioni, mi adeguerò“.

La pillola di Fanta

Chiusa la prima stagione alla Juventus con ottimi numeri, Cristiano Ronaldo è carico per questo nuovo anno in bianconero. L’obiettivo del portoghese sarà ovviamente quello di migliorarsi, migliorando magari anche i numeri. Nella prima stagione di sempre in Serie A è riuscito a trovare 21 gol e otto assist in 31 presenze. CAMPIONE

Consulta il tabellone con tutti gli acquisti e le cessioni delle squadre di Serie A

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A