Seguici su

Serie A

Napoli, De Laurentiis: “Prima le cessioni, James vuole giocare da noi”

Il patron del Napoli De Laurentiis  ha parlato in una lunga intervista del mercato estivo che condurrà il club partenopeo, sia in entrata che in uscita

Quindici anni di gestione: questa è la durata del ciclo di Aurelio De Laurentiis alla guida del Napoli. Un periodo nel corso del quale il club partenopeo è passato dall’inferno della Serie C ad occupare stabilmente le prime posizioni della Serie A. Un cammino che ha riservato qualche successo – due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana -, ma che ha sempre visto il Napoli conservare un certo gap dalla Juventus dominatrice delle ultime otto stagioni.

Focus su Elmas, nuovo acquisto del Napoli

Per colmare questa differenza serve un mercato estivo all’altezza, argomento di cui ha largamente parlato il presidente De Laurentiis in un’intervista concessa al Corriere dello Sport: “Mi capita spesso di sentir parlare dell’esigenza di top player nel Napoli, come se non lo fossero quelli che abbiamo: i Koulibaly, gli Insigne, gli Allan per il quale abbiamo rifiutato settanta milioni, ma anche i Callejon, i Mertens, gli Zielinski, i Fabian Ruiz, che è stato un colpo sensazionale ma sul quale ci si sofferma sempre poco. E potrei citare tutti gli altri che ci sono: i Meret ad esempio”.

Un Napoli che dunque punta a confermare i big, ma anche a sfoltire la rosa: “L’esigenza attuale, direi prioritaria, è il capitolo cessioni. Abbiamo tanti calciatori in organico ed è giusto ridurlo. Detto questo, siamo attenti e attivi”.

Partenopei quindi pronti a sferrare anche qualche colpo in entrata, come l’arrivo di James Rodriguez (uno dei nomi più caldi dell’estate): “Il calciatore che a livello mediatico, dopo Cristiano Ronaldo e Messi, gode di maggior considerazione. Piace molto a Carlo e noi siamo in attesa di una richiesta più ragionevole. Lo scoglio è rappresentato dal Real Madrid, che ha pretese elevate secondo noi. Si tratta dell’ultimo ostacolo di questa trattativa, perché James vuole il Napoli”.

Un commento infine su una suggestione di mercato, ovvero lo scambio Insigne-Icardi: “Ancelotti non lo farebbe e ha ragione. Icardi vuole andare alla Juventus, mentre noi abbiamo bisogno di Lorenzo. Inoltre in avanti abbiamo già Milik e Mertens. Non nego che in passato l’ho cercato perché è un giocatore di talento, ma credo che sia stato gestito male e che non abbia colto l’importanza del suo ruolo”.

Le parole di Ancelotti in conferenza stampa

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A