Seguici su

Guida all'asta

Guida all’asta del fantacalcio, la scheda dell’Udinese: solidità e tridente

Igor-Tudor-allenatore-Udinese
imagephotoagency.it

Tudor confermato, cercando di non ripetere gli errori della scorsa stagione. Tutto sull’Udinese: formazione tipo, nuovi acquisti e consigli per il fantacalcio

Alla venticinquesima partecipazione consecutiva nella massima serie – record assoluto per una provinciale – l’Udinese cerca il riscatto. La seconda salvezza in extremis consecutiva centrata da Igor Tudor ha finalmente convinto la dirigenza bianconera a confermare il tecnico croato, affidandogli il non semplice compito di donare nuova verve alla squadra dopo diverse stagioni deludenti. I friulani si presentano ai nastri di partenza della nuova Serie A con un nuovo volto: il collaudatissimo 3-5-2 va in soffitta per lasciare spazio ad un più propositivo 3-4-2-1, con il 4-2-3-1 come piano B. Nell’ultima stagione quello dell’Udinese è stato il quarto peggior attacco, un dato che Tudor ha fatto intendere di voler assolutamente migliorare: quella di abbandonare il 3-5-2 è un’autentica dichiarazione d’intenti.

I principali movimenti di mercato

Oltre al granitico difensore brasiliano Becao dal Bahia – già blindato nella finestra invernale e costato 1,5 milioni di euro – all’ombra della Dacia Arena sono arrivati altri elementi per puntellare la rosa a disposizione di Tudor: Mato Jajalo – eletto miglior regista della scorsa Serie B – Ilija Nestorovski a titolo gratuito dal Palermo e Walace, acquistato dall’Hannover per 6 milioni di euro. Non si fermeranno a Udine invece i due “inglesi”: Zeegelaar e Wilmot hanno fatto ritorno infatti al Watford. Come loro Sandro – che rientra al Genoa- e D’Alessandro, di ritorno a Bergamo. Salutano anche Behrami, accasatosi al Sion a parametro zero, e Badu, all’Hellas Verona. Rientrano dai rispettivi prestiti i vari Sierralta, Balic e Coulibaly. In entrata anche Sema dal Watford.

La formazione tipo dell’Udinese

Formazione-tipo-UDINESE

3-4-2-1: Musso; De Maio, Nuytinck, Ekong; Larsen, Jajalo, Mandragora, Sema; Pussetto, De Paul; Lasagna. All. Tudor

Variabili di formazione

4-2-3-1: Musso; Larsen, Nuytinck, Ekong, Samir; Jajalo, Mandragora; Pussetto, Barak, De Paul; Lasagna

3-5-2: Musso; De Maio, Nuytinck, Ekong; Larsen, De Paul, Jajalo, Mandragora, Pussetto; Nestorovski, Lasagna

Consulta le formazioni tipo delle 20 squadre di Serie A

Rosa Udinese

Portieri: Gasparini, Musso, Perisan

Difensori: Becao, De Maio, Ekong, Larsen, Nuytinck, Opoku, Samir, Sierralta, Ter Avest

Centrocampisti: Barak, De Paul, Fofana, Jajalo, Mandragora, Sema

Attaccanti: Lasagna, Nestorovski, Okaka, Pussetto, Teodorczyk

I nuovi arrivi

Becao: giovane e granitico difensore brasiliano, arriva a Udine per 1,5 milioni dopo aver disputato al CSKA Mosca la sua ultima stagione, giocando tutte e sei le partite disputate dai russi ai
gironi di Champions League: il profilo che serviva.

Jajalo: arrivato a parametro zero dopo essersi svincolato dal Palermo, con il quale è stato eletto miglior regista del campionato cadetto: Tudor gli affiderà le chiavi del centrocampo.

Nestorovski: anche lui come Jajalo, arriva a parametro zero dal Palermo, dove nell’ultimo campionato di Serie B ha messo a segno 14 reti e servito 5 assist. Il macedone vanta anche 11 gol e
2 assist in Serie A nelle 37 presenze registrate nel campionato 2016/17, ora ha la sua seconda chance ed i tifosi bianconeri sono impazienti di vederlo all’opera

Walace: centrocampista centrale in arrivo dall’Hannover, nella scorsa stagione ha giocato 26 partite trovando un gol e un assist.

Sema: il duttile centrocampista svedese arriva in prestito dal Watford per prendersi la fascia sinistra. Si presenta ai friulani con lo score di 48 assist in 223 partite.

I ballottaggi

Nuytinck-De Maio-Becao-Samir per due maglie

Jajalo-Walace

Mandragora-Fofana

Sema-Barak

Lasagna-Nestorovski-Okaka per una maglia

I tiratori

Rigori: De Paul, Nestorovski, Lasagna

Punizioni: De Paul, Mandragora, Jajalo

Angoli: De Paul, Mandragora, Jajalo

I giocatori consigliati

Pussetto: la prima stagione in Serie A ha fatto ben sperare i tifosi friulani, che hanno potuto apprezzare delle ottime prestazioni da parte dell’ex Huracan. Per l’argentino questo è l’anno buono per iniziare a deliziare anche i fantallenatori, che da lui ora si aspettano il salto di qualità. Nacho non vuole perdere l’occasione di migliorare lo score dell’anno scorso, 4 gol e 5 assist in 35 gare.

Larsen: inserito in lista come difensore, il norvegese giocherà come laterale di centrocampo. Nella scorsa stagione è stato il miglior difensore dell’Udinese per media voto e fantamedia voto, quest’anno proverà a migliorare lo score di bonus (1 gol).

De Paul: è finito nel mirino di mezza Serie A dopo l’ultima, strepitosa stagione. Con i suoi gol, i suoi assist e i suoi colpi di grande classe ha letteralmente trascinato i bianconeri alla salvezza, tanto da attirare su di sé l’attenzione di molti grandi club. De Paul però a Udine non ha ancora terminato il suo lavoro e l’argentino si prepara ad un’altra stagione ad altissimi livelli, anche e soprattutto per compiere il definitivo salto di qualità: 9 gol e 8 assist nella scorsa stagione sono un ottimo biglietto da visita.

I giocatori sconsigliati

Samir: il difensore brasiliano è stato un punto fisso della difesa bianconera nelle ultime stagione e, forse, le scarse prestazioni difensive dei friulani sono in parte attribuibili anche a lui. Prestazioni non sempre solide e svarioni difensivi fanno del sudamericano una mina vagante per ogni fantallenatore: ben 7 i cartellini gialli collezionati nel corso della scorsa stagione.

Jajalo: nonostante il premio come “Miglior regista della Serie B” e la volontà di Tudor di affidargli la facoltà di dettare i ritmi della squadra, Mato Jajalo non è propriamente il più adatto dei centrocampisti per un fantallenatore. Elemento utilissimo per la squadra, lo è un po’ meno per il fantacalcio: 11 ammonizioni nella scorsa stagione, a fronte di un bottino bonus che “vanta” solamente 3 gol e 3 assist.

Teodorczyk: sarebbe dovuto essere l’attaccante titolare della scorsa stagione ma un lungo infortunio e il mancato ambientamento hanno reso l’ingresso del polacco nell’undici titolare molto più complesso del previsto. Le poche chance che avrà le dovrà assolutamente sfruttare perché la concorrenza è tanta ed agguerrita: Lasagna e soprattutto Nestorovski non staranno di certo a guardare. Per il polacco una sola rete nella scorsa stagione, si prospettano altri tempi duri per lui.

La possibile sorpresa

Nestorovski: nella sua prima esperienza in Serie A ha trovato la via del gol ben 11 volte, non riuscendo comunque ad evitare la retrocessione con il suo Palermo. In due stagioni disputate in cadetteria l’attaccante ha segnato 27 reti e servito 7 assist e in Sicilia ha lasciato un ricordo più che roseo nella memoria dei tifosi rosanero. Ora che Nestorovski può contare anche su una buona esperienza nel calcio italiano, i tifosi dell’Udinese non vedono l’ora di vederlo all’opera: a lui Tudor chiederà i gol salvezza.

Gli infortunati

CLICCA QUI per scaricare la nostra guida all’asta del fantacalcio. Se vuoi vincere non puoi perderla!

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Guida all'asta