Seguici su

Fantacalcio

Serie A 2019/2020, le neopromosse: Verona, Pazzo-Di Carmine coppia gol

Samuel Di Carmine Hellas Verona
imagephotoagency.it

Gli scaligeri ritornano in Serie A dopo un solo anno di assenza e si affidano alla vena realizzativa dei due bomber: Pazzini e Di Carmine

Il Verona si ripresenta nel massimo campionato dopo appena una stagione di cadetteria: un ritorno rapidissimo, grazie alla vittoria nella finale playoff contro il Cittadella e il cambio di ritmo impresso agli scaligeri da coach Aglietti nel finale della scorsa stagione. Il tecnico della promozione tuttavia non è stato confermato dal presidente Setti che ha scelto di affidarsi per la Serie A 2019/2020 a Juric. Con il croato in panchina i gialloblu puntano a ottenere una tranquilla salvezza e a mettere in mostra un calcio intenso e propositivo, come dettato dagli insegnamenti tattici dell’ex tecnico del Genoa.

I nuovi acquisti

Il Verona ha riportato in Italia il 32 difensore Bocchetti, al rientro in Serie A dopo le esperienze con Rubin Kazan e Spartak Mosca. Per il centrale campano si tratta di una nuova avventura in patria dopo le ultime vissute con il Genoa, fino all’estate 2010, e Milan, dove è rimasto in prestito pochi mesi nel 2015. Altri ex rossoblu che sono approdati alla corte di Juric, che li ha allenati nel corso dei suoi trascorsi in Liguria, sono Gunter – 24 enne centrale tedesco – e Veloso, svincolato dalla società di Preziosi. In mezzo al campo è approdato anche Badu dall’Udinese, in cerca di rilancio dopo il grave infortunio patìto la scorsa estate che lo ha tenuto lontano dal campo fino a fine marzo. La scommessa arriva invece dalla Dinamo Zagabria e si chiama Rrahmani, difensore classe 1994 che può ricoprire sia il ruolo di centrale sia quello di terzino destro. Tra i pali tesserato infine Berardi, ex Bari.

Il tabellone del calciomercato

Il modulo di gioco

Il tecnico croato predilige l’utilizzo del 3-52, per impostare con tre difensori la partenza dell’azione dalle retrovie e recuperare velocemente la sfera con i 5 centrocampisti. La sua interpretazione, tuttavia, si potrebbe prestare a diverse alternative, considerando soprattutto quanto bene ha fatto il Verona nell’ultimo campionato con le tre punte, modulo che ha valorizzato la folta batteria di esterni a disposizione dei gialloblu. Il trio arretrato rappresenterà una netta rottura rispetto ai titolari della serie B con Rrahmani, Gunter e Bocchetti che potrebbero prendere in pianta stabile i posti da titolare, insidiati da Empereur e Dawidowicz. Sulle corsie esterne Faraoni e Vitale possono giocarsi le proprie carte, mentre in mezzo al campo appare scontata la presenza di Badu, Veloso e uno tra Zaccagni e Bessa. Entrambi infatti possono ricoprire il ruolo di trequartista che Juric ha sperimentato nel corso delle amichevoli estive, sperimentandoli anche insieme nel 3-4-2-1 schierato contro l’Hoffenheim. In avanti, se prevarrà il modulo a due punte, Pazzini e Di Carmine potrebbero testare la propria convivenza, mentre in caso di tridente (con conseguente 3-4-3) si proporranno con forza anche le candidature di Lee e Di Gaudio.

I giocatori chiave

In attesa di nuovi colpi di mercato che potrebbero rivoluzionare le gerarchie offensive, Di Carmine è sicuramente un profilo da tenere sotto controllo. L’attaccante classe 1988 ha disputato appena 21′ in Serie A, ma è stato uno dei protagonisti del salto di categoria con 4 assist e 11 gol, di cui 3 arrivati nella post season contro Perugia, Pescara e Cittadella. In difesa spunta una vecchia conoscenza del massimo palcoscenico, Faraoni: l’ex Inter si è distinto sia sulla linea difensiva sia spostato qualche metro più avanti e ha firmato 4 gol e 4 assist in 39 presenze totali. Può imporsi tra i grandi anche Zaccagni, che ha giocato prevalentemente da mediano nell’ultimo torneo ma ha qualità e visione di gioco per avanzare il proprio baricentro e diventare appetibile anche in chiave bonus al fantacalcio. Nonostante sia l’estremo difensore di una neopromossa – quindi più difficile da consigliare- merita una riflessione anche Silvestri che ha disputato un finale di stagione in crescendo contribuendo con 3 clean sheet su 5 partite nel corso dei playoff.

La griglia portieri 2019/2020

Leggi anche

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Fantacalcio