Seguici su

Fantaschede

FANTACHEDE – Parma, ecco Laurini: duttilità e progressione sulla fascia

Vincent-Laurini-Fiorentina
twitter.com/acffiorentina

I ducali acquistano il terzino francese dalla Fiorentina. Tutto su Vincent Laurini per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Parma sta cercando di fare un mercato importante per consolidarsi nella massima serie. Lo scorso anno i ducali si sono salvati con buon anticipo, ma l’ambizione è quella di scalare in fretta posizioni nella prossima Serie A. Il Parma ha infatti riscatto Inglese dal Napoli, oltre che Sepe e Grassi. Per quanto riguarda i nuovi arrivati, ecco Hernani e Karamoh. Ma non è tutto. Il primo acquisto ufficiale della società emiliana è infatti stato Vincent Laurini, arrivato a titolo definitivo dalla Fiorentina. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

Chi è Vincent Laurini

Nato a Thionville il 10 giugno 1989, Vincent Laurini muove i primi passi nel Metz. Ben presto si trasferisce nel Sedan, con cui però arriva solo fino all’under 19. Nel 2008, è già tempo per lui di arrivare in Italia. La sua prima esperienza è nelle Marche, precisamente al Fossombrone, società di Eccellenza. Laurini esordisce vincendo il campionato di categoria. Fa bene anche nella stagione seguente in Serie D, dove viene quindi notato dal Carpi che lo acquista nell’estate del 2010. In due stagioni coi biancorossi totalizza – tra campionato e coppa – 63 presenze, togliendosi anche la soddisfazione di vincere il campionato di Lega Pro.

Il grande salto arriva nell’estate del 2012, quando viene acquistato in comproprietà dell’Empoli. Il francese disputa due stagioni con gli azzurri in Serie B, facendo registrare in campionato 70 presenze. Nel 2014 arriva la promozione in Serie A, e Laurini viene confermato in rosa. Il classe 1989 fa il suo esordio nella massima serie italiana il 31 agosto 2014, nella sconfitta esterna contro l’Udinese. Dopo altre due buonissime stagioni, passa in prestito alla Fiorentina. Tanti alti e bassi però con la maglia Viola per Laurini: in due stagioni di Serie A, il ragazzo colleziona 37 partite e un assist. Ormai fuori da progetto tecnico di Montella, nell’estate del 2019 lascia la Toscana per trasferirsi a titolo definitivo a Parma, con cui firma un contratto di 3 anni.

Laurini non ha mai giocato in nazionale, nemmeno con le selezioni minori.

Consulta tutte le fantaschede degli ultimi arrivati in Serie A 

Ruolo, caratteristiche e rendimento: 5,5

Laurini è un terzino di ruolo, abituato a giocare in una difesa a quattro. Il francese predilige il lato destro, ma all’occorrenza può spostarsi anche a sinistra. Dotato di buona corsa, ama sfruttare la sua progressione offensiva per spingersi in avanti ed arrivare spesso sul fondo. Non è eccezionale nel dribbling e nel cross, ma offre sempre un’alternativa sulla corsia.

Indice di titolarità: 7,5

Laurini si giocherà probabilmente il posto da titolare con il nuovo arrivato Darmian. Entrambi terzini destri naturali, potrebbero dar vita ad un ballottaggio continuo. Senza dimenticare, però, che il francese può occupare anche la fascia opposta in caso di emergenza.

Inclinazione ai bonus: 5

Il classe 1989 è tutt’altro che un portatore di bonus. In 215 partite in carriera tra i professionisti ha messo a segno un solo gol – in Serie A, nella stagione 2015/16 con l’Empoli – e 4 assist. Arriva spesso sul fondo, ma difficilmente trova il cross perfetto per il compagno. Solo un assist con la maglia della Fiorentina in due stagioni.

Frequenza malus: 5,5

Laurini non è un giocatore cattivo. Spesso duro nei contrasti, mai però eccessivamente irruento o scorretto. In carriera ha incassato 41 ammonizioni, 3 doppie ammonizioni e 3 espulsioni. Lo scorso anno, 4 cartellini gialli e nessun rosso in 15 partite di campionato. In due stagioni con la maglia della Fiorentina, ha fatto registrare 10 ammonizioni in 39 gare, tra Serie A e Coppa Italia.

Frequenza agli infortuni: 5

Laurini è stato colpito molto spesso da infortuni, anche se mai da gravi problemi. Il ragazzo si dovuto fermare tante volte a causa di noie muscolari. Tra coscia, polpaccio e adduttori, con la maglia dell’Empoli ha saltato addirittura 28 partite in 3 anni. L’assenza più lunga è stata di oltre un mese per un infortunio muscolare alla fine del 2014: in quel caso dovette saltare 6 partite. Nelle ultime due stagioni in forze alla Fiorentina, Laurini ha perso 5 match: 2 per un infortunio muscolare e 3 per un’infiammazione della pianta plantare.

Prendere Laurini al fantacalcio? 5,7

Laurini non è esattamente un giocatore da fantacalcio, poiché sono veramente pochi i bonus che potrebbe portare. Dovrete accontentarvi di un paio di assist se sarete fortunati. Il ragazzo è spesso fuori per infortunio: senza l’acquisto anche di Darmian, il solo francese è sicuramente sconsigliato. In ogni caso, è un giocatore per cui non vale la pena spendere più di una manciata di milioni alla vostra asta del fantacalcio.

La fantascheda di Laurini

Caratteristiche: 5,5

Titolarità: 7,5

Bonus: 5

Malus: 5,5

Infortuni: 5

Fantavalore: 5,7

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede