Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Brescia, ecco Balotelli: Super Mario è tornato

Balotelli-Brescia
© imagephotoagency.it

Le Rondinelle riportano in Italia il talento ex Inter e Milan. Tutto su Balotelli per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Il Brescia riporta in Italia uno dei protagonisti più discussi degli ultimi anni. Dopo tre anni di assenza dalla Serie A torna infatti sui campi del nostro campionato Super Mario Balotelli. Per l’ex attaccante di Nizza e Olympique Marsiglia, dopo il girovagare tra Inghilterra e Francia potrebbe essere arrivata l’ora del riscatto. Nella città dove è cresciuto Mario punta a ritrovarsi e a ripagare la fiducia del presidente Cellino e dei tifosi di casa. Sarà uno snodo cruciale – a 29 anni – per la sua carriera oppure un passaggio a vuoto? La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

Chi è Mario Balotelli

Difficile raccontare chi sia veramente Mario Balotelli, protagonista indiscusso sia dell’Italia pallonara, sia dei gossip nostrani che esteri. Il talento dell’attaccante classe 1990 non si discute, come ha avuto modo di dimostrare sin dalle prime prodezze in maglia Inter alla tenera età di 17 anni, ma Super Mario si è spesso messo al centro dell’attenzione mediatica anche per alcune vicende per nulla attinenti al rettangolo di gioco. Le “balotellate” risalgono già ai primi anni di carriera – vedasi maglia lanciata a terra al termine della sfida contro il Barcellona di Champions League – e si sono susseguite anche negli anni inglesi, con annessi tafferugli con l’allora tecnico del Manchester City, e suo padre calcistico, Roberto Mancini. Ma non possono essere soltanto questi episodi a scandire la vita professionale di Balotelli che ha girovagato per l’Europa dopo gli inizi nelle giovanili del Lumezzane e gli esordi da enfant prodige nell’Inter. Con i nerazzurri ha messo a segno 20 reti in 59 match, contribuendo alla conquista di tre scudetti e della Champions League del 2010, prima di salutare Milano in direzione Manchester. Tornerà nel capoluogo lombardo – dopo un titolo di Premier e una FA Cup conquistata con i Citizens – nel gennaio 2013 ma stavolta sulla sponda rossonera del Milan e il suo ritorno in Italia sarà estremamente prolifico dal punto di vista realizzativo con 26 centri in 43 incontri disputati e il primato personale di marcature nella stagione 2013/14. Numeri che gli offrono l’opportunità di tornare in Inghilterra, stavolta al Liverpool dove però Mario non riuscirà a conquistare l’affetto della Kop chiudendo la stagione con appena 1 gol realizzato in 16 scampoli di partita. La nuova occasione di riscatto gli viene offerta quindi dalla Francia, dove Balotelli milita tra le fila del Nizza per quasi tre stagioni, interrotte dal passaggio all’Olympique Marsiglia nella finestra di gennaio 2019. In Costa Azzurra, Super Mario ritrova entusiasmo e gol trascinando il Nizza al terzo posto in classifica nell’annata 2016/17 con 15 reti in 23 presenze e migliorando ulteriormente il suo score con le 18 realizzazioni della stagione successiva.

Balotelli ha lasciato un segno tangibile anche nella sua esperienza in Nazionale, ferma attualmente a 36 presenze e 14 gol. Indimenticabile l’epopea dell’Europeo 2012 in cui l’attaccante azzurro si è laureato capocannoniere con tre centri e ha catapultato l’Italia di Prandelli in finale con una doppietta da antologia contro la Germania. Positiva anche la partecipazione alla Confederations Cup nell’anno seguente, in cui il bomber sigla due reti che valgono il bronzo italiano in Brasile, mentre nello sfortunato Mondiale 2014 segna il gol che decreta la vittoria contro l’Inghilterra all’esordio ma non riesce a coesistere con i compagni di avventura e a superare l’ostacolo del girone eliminatorio.

Consulta tutte le fantaschede degli ultimi arrivati in Serie A

Ruolo, caratteristiche e rendimento: 7,5

Balotelli è una punta centrale capace di segnare in qualsiasi modo: sa essere letale in area di rigore così come colpire dalla lunga distanza con conclusioni da fuori e calci di punizione. Non gli manca la fisicità, per cui potrà essere pericoloso anche con incursioni aeree. Senza dimenticare la lusinghiera statistica dagli 11 metri con 37 penalty segnati su 42 tentativi. Il trend nel campionato italiano racconta inoltre di 21 realizzazioni consecutive prima che Reina lo ipnotizzasse in un Milan-Napoli del 22 settembre 2013.

Indice di titolarità: 9

Super Mario sarà la punta di diamante del Brescia di Corini: i lombardi faranno affidamento sulla classe dell’ex attaccante di Nizza e Olympique Marsiglia per affrontare il prossimo campionato di Serie A e puntare all’obiettivo salvezza. Andrà testata la convivenza con Torregrossa e Donnarumma – protagonisti della promozione delle Rondinelle – ma la sensazione è che Mario avrà abbondanti chance da titolare anche se dovesse steccare qualche partita.

Inclinazione ai bonus: 7,5

La predisposizione ai bonus di Balotelli è fuori discussione. Conterà molto anche l’ambientamento dell’attaccante azzurro nel nuovo club, ma l’essere approdato nella città dove è cresciuto e la prospettiva di poter disputare gli Europei 2020 – con Mancini che tiene in grande considerazione la riscossa di Super Mario – sono fattori da non trascurare quando deciderete se investire o meno sul bomber bresciano. L’ultima esperienza italiana, inoltre, racconta di un attaccante capace di siglare 14 reti in 30 match con la maglia del Milan. Anche l’avventura francese ha lasciato in eredità numeri confortanti dal punto di vista realizzativo con Balotelli che ha timbrato 41 centri in tre annate di Ligue 1 ed stato capace di raggiungere il suo massimo in carriera con i 18 gol della stagione 2017/18 a Nizza.

Frequenza malus: 4,5

Tasto dolente nella valutazione del giocatore sono senza dubbio i provvedimenti disciplinari, i cui effetti si riscontreranno anche nelle prime giornate della Serie A 2019/20. Balotelli sarà infatti out nelle prime quattro partite del prossimo campionato a causa di una squalifica rimediata in Ligue 1 e, in generale, nel corso della sua carriera non si è mai fatto mancare qualche cartellino di troppo. Nell’ultima annata sono stati 11, 10 gialli e 1 rosso, mentre in totale nel campionato francese Mario si è visto comminare 26 ammonizioni e 5 espulsioni – di cui 4 rossi diretti – in 76 match giocati con le maglie di Nizza e Olympique Marsiglia.

Frequenza agli infortuni: 6,5

La carriera di Balotelli non mette in evidenza particolari infortuni che ne hanno pregiudicato la presenza in campo. L’attaccante italiano è stato soggetto sostanzialmente a infortuni muscolari che ne hanno però limitato l’utilizzo soltanto per una partita nell’ultimo campionato a Marsiglia e lo hanno tenuto invece lontano dal campo per 5 gare nella stagione 2016/17 a Nizza.

Prendere Balotelli al fantacalcio? 7

L’investimento su Balotelli non appare privo di rischi, ne siamo consapevoli, ma le motivazioni che spingono il giocatore a volersi riportare all’attenzione del ct Mancini e la scelta di un ambiente che può infondere fiducia al calciatore ci spingono a propendere per il sì. Sulle caratteristiche tecniche inutile soffermarsi ulteriormente, se indovina la stagione Super Mario può superare senza problemi le 15 marcature.

La fantascheda di Mario Balotelli

Caratteristiche: 7,5

Titolarità: 9

Bonus: 7,5

Malus: 4,5

Infortuni: 6,5

Fantavalore: 7

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede