Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Napoli, ecco Di Lorenzo: la classe operaia in Paradiso

Di-Lorenzo-Empoli
empolicalcio.net

Conferma dopo il super esordio in A? Tutto su Giovanni Di Lorenzo per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazioni a bonus, malus e infortuni

Il Napoli punta a confermare il secondo posto in graduatoria e a infastidire lo schiacciasassi Juventus per la corsa al titolo, nella seconda stagione sotto la guida di Ancelotti. I partenopei si stanno rafforzando per affrontare al meglio il duello contro l’amato nemico Sarri e Giuntoli ha assicurato alla causa azzurra due importanti rinforzi nel reparto arretrato. Il primo è Manolas, che formerà una coppia sulla carta invalicabile con Koulibaly, mentre nel secondo caso Di Lorenzo andrà a rinfoltire la batteria di esterni destri. L’ex Empoli è un colpo molto interessante dopo l’ottima stagione in Toscana e può essere un serio candidato al ruolo di titolare sull’out destro dopo essere stato acquistato per una cifra vicina ai 10 milioni di euro. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

Chi è Giovanni Di Lorenzo

Giovanni Di Lorenzo nasce a Castelnuovo di Garfagnana, il 4 agosto 1993. Cresce calcisticamente girovagando tra le giovanili della Lucchese e della Reggina, con cui esordisce in Serie B contro il Sassuolo ad appena 17 anni, prima di ottenere con la maglia del Cuneo la prima chance di disputare una stagione intera. Con i piemontesi nel 2012/13 in Serie C disputa 27 partite, districandosi tra il ruolo di centrale difensivo e di terzino destro. Destino che si ripeterà anche nelle due annate successive quando collezionerà 60 apparizioni con la maglia della Reggina tra cadetteria e Serie C, prima del fallimento della società calabrese che lo lascia svincolato e in cerca di sistemazione. A decretare la svolta nella carriera del difensore classe 1993 sarà il campionato 2015/16 con il Matera, quando Di Lorenzo si posiziona stabilmente sulla fascia destra giocando 33 incontri e regalando al tecnico della formazione lucana anche 2 gol e 3 assist, bonus praticamente assenti fino a questo punto della carriera del terzino. L’Empoli lo nota e nell’estate 2017 lo porta in Toscana per farne il laterale titolare della promozione in Serie A, cavalcata nella quale il giocatore si dimostra un ottimo assist man con 7 passaggi decisivi recapitati ai compagni di squadra. Man mano che il livello di difficoltà cresce, salgono di tono anche le prestazioni di Di Lorenzo: nella prima esperienza in Serie A – nonostante la retrocessione del suo team – è una delle sorprese più positive della formazione empolese, raggiungendo il record di 5 reti e 3 assist e offrendo continuità di prestazioni ad alta qualità. Nell’estate 2019 il passaggio al Napoli.

Consulta tutte le fantaschede degli ultimi giocatori arrivati in Serie A

Ruolo, caratteristiche e rendimento: 7,5

Di Lorenzo è un esterno difensivo destro che si caratterizza per spiccate doti di corsa e di inserimento ed anche per una buona fisicità – essendo alto 183 cm- che ha spinto tanti allenatori a schierarlo anche da difensore centrale. Sulla fascia ha trovato il suo habitat naturale, potendo sfoggiare tutta la sua facilità di progressione e sfornando cross e assist per i compagni.

Indice di titolarità: 8

Il laterale ex Empoli arriva in un reparto difensivo dove la concorrenza è al momento abbastanza elevata con Hysaj e Malcuit che contendono il posto. Il francese è un concorrente temibile avendo disputato 1.805 minuti nell’ultima Serie A, ma la rotazione applicata da Ancelotti lascia presupporre che Di Lorenzo troverà ampio spazio alle dipendenze del tecnico emiliano. Le sue maggiori propensioni difensive possono ribaltare la gerarchia in suo favore e tornare utili al Napoli che si dispone spesso con un 4-4-2 mascherato in cui ci sono esterni di centrocampo ad alta vocazione offensiva.

Inclinazione ai bonus: 6,5

La propensione del giocatore nei confronti del bonus fantacalcistico ha avuto un netto incremento nel corso delle ultime due stagioni, prima con i 7 assist in Serie B poi con le cinque marcature al debutto in Serie A. Il palcoscenico importante non ha turbato il difensore classe 1993 che ha messo a segno reti anche in partite ad alto coefficiente di difficoltà, come contro Sampdoria e Torino nel rush finale per tentare di conquistare la salvezza con l’Empoli.

Frequenza malus: 6

La predisposizione al malus di Di Lorenzo si conferma quasi costante soprattutto nel corso degli ultimi due anni: 22 cartellini in 94 apparizioni in Serie C, 8 in 58 in cadetteria e infine 5 ammonizioni rimediate nelle ultime 37 partite del campionato di Serie A. Una media di un’annotazione sul taccuino dell’arbitro ogni 7 incontri, dato che è salito con il passaggio di categoria e che rischia di diventare un tributo da pagare per i fantallenatori.

Frequenza agli infortuni: 7,5

Praticamente nessun infortunio nella carriera di Di Lorenzo che si presenta con una “fedina” pulita alla stagione dell’esordio in Champions League.

Prendere Di Lorenzo? 7,1

Per quanto fatto vedere nell’ultima stagione Di Lorenzo è un terzino che non può assolutamente mancare nelle rose dei fantallenatori. Nel listone verrà inserito nel reparto arretrato, ma la posizione degli esterni del Napoli potrebbe portarlo a giocare quasi sulla linea di centrocampisti. Senza dimenticare che con il tandem Koulibaly-Manolas, Ancelotti potrebbe concedere qualche ulteriore licenza ai cursori esterni. Si gioca il posto con Malcuit ma il suo maggior rigore tattico potrebbe farlo partire titolare nelle gerarchie del tecnico partenopeo. Con i tanti incursori del centrocampo azzurro che presidiano zolle di campo a ridosso dell’area di rigore – Zielinski, Fabian, Allan – sarà forse difficile per Di Lorenzo ripetere l’exploit realizzativo della scorsa stagione, ma confidiamo comunque in qualche bonus pesante.

La fantascheda di Di Lorenzo

Caratteristiche: 7,5

Titolarità: 8

Bonus: 6,5

Malus: 6

Infortuni: 7,5

Fantavalore: 7,1

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede