Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Sassuolo, ecco Caputo: stakanovista con il gol nel dna

Caputo-Sassuolo
© imagephotoagency.it

Il nuovo centravanti del Sassuolo arriva dall’Empoli. Tutto su Francesco Caputo per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Al suo primo anno sulla panchina del Sassuolo, Roberto De Zerbi ha condotto la squadra ad un tranquillo 10^ posto. Un campionato fatto di alti e bassi, ma nel quale la squadra neroverde non è mai entrata definitivamente in lotta per non retrocedere e ha espresso in più circostanze un gioco gradevole. Tra i punti deboli che la formazione emiliana ha palesato l’anno passato c’è la mancanza di un bomber da doppia cifra: limite però compensato dai tanti giocatori andati in gol. In vista della prossima stagione, il club di Squinzi ha cercato di supplire a questa assenza assicurandosi Francesco Caputo, che arriva dall’Empoli per circa otto milioni di euro. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

Chi è Francesco Caputo

Nato ad Altamura il 6 agosto 1987, muove i suoi primi passi tra Toritto e Altamura. Nel 2007 gioca il suo primo campionato di C2 con la maglia del Noicattaro, con cui realizza 11 gol in 29 partite. Una stagione che gli vale la chiamata in Serie B da parte del Bari. Con Antonio Conte in panchina, i galletti tornano nella massima serie dopo otto anni e Caputo contribuisce alla promozione con 10 gol in 27 giornate. Il momento di giocare in Serie A non è ancora giunto per l’attaccante, che in estate viene ceduto in prestito alla Salernitana. Dopo una fugace apparizione in massima serie con la maglia del Bari nella prima parte della stagione 2010/11, con 13 presenze e un gol, Caputo gioca per diversi anni in Serie B segnando gol a ripetizione nelle file di Bari, Virtus Entella ed Empoli.

Proprio con i toscani, nella stagione 2017/18 conquista la seconda promozione in Serie A della sua carriera laureandosi capocannoniere con 26 gol. Stavolta nessuno gli può togliere la gioia di potersi misurare nel massimo campionato italiano: occasione che sfrutta nel migliore dei modi. La sua prima vera annata in Serie A la conclude con 16 gol in 38 partite, che tuttavia non bastano all’Empoli per evitare la caduta in Serie B. Score che suscita l’interesse di diverse squadra, con il Sassuolo che ha la meglio sulla concorrenza.

Clicca qui per vedere le altre fantaschede

Ruolo, caratteristiche e rendimento: 7,5

Nella sua carriera, Caputo ha ricoperto prevalentemente il ruolo di punta centrale. Una posizione in cui l’attaccante si è sempre adattato ai partner che aveva vicino, giocando nel migliore dei modi sia con attaccanti veloci e tecnici che con altri forti fisicamente ma più statici. Dotato di una buona tecnica individuale, nel corso degli anni ha affinato la sua efficacia sotto porta garantendo un certo numero di reti al di là della categoria che andava ad affrontare. Il classico bomber di provincia con il gol nel sangue. In ottica fantacalcio è certamente un giocatore interessante su cui puntare: uno di quegli attaccanti che a fine anno, come si sul dire, i loro gol li hanno sempre fatti. Emblematica in questo senso la sua prima stagione intera di Serie A: 16 gol in una squadra retrocessa a fine anno e 7.15 di fantamedia voto.

Indice di titolarità: 8,5

Considerato l’investimento fatto dal Sassuolo, è praticamente certo l’impiego di Caputo nell’undici iniziale da parte di De Zerbi. Nella squadra emiliana inoltre non ci sono tante alternative con il solo Defrel, che può essere dirottato anche a sinistra, e il giovane Raspadori.

Inclinazione ai bonus: 8

Con 16 gol realizzati, Caputo è risultato il secondo miglior marcatore italiano – al pari di Andrea Petagna e Leonardo Pavoletti e alle spalle di Fabio Quagliarella – nell’ultima Serie A. Un rendimento di tutto rispetto, considerando che tale score è stato raggiunto in un Empoli che ha cambiato per tre volte la guida tecnica e che, a fine anno, è retrocesso. Pur non essendo la sua dote principale, Caputo ha dimostrato di essere utile anche nella costruzione della manovra fornendo tre assist vincenti.

Frequenza malus: 6,5

Nell’ultima stagione, Caputo ha rimediato solo tre ammonizioni senza mai essere espulso. Il suo modo di vivere con grande intensità la partita lo ha portato però in carriera ad avere un discreto feeling con il cartellino giallo. In due stagioni di Serie B (2012/13 e 2017/18) ha preso sei ammonizioni mentre, a livello di espulsioni, in carriera è a quota tre (due dirette e una per doppia ammonizione).

Frequenza agli infortuni: 8

Nonostante non sia più un ragazzo ai primi anni di carriera, Caputo si sta dimostrando un vero e proprio stakanovista del pallone. Negli ultimi quattro campionati, disputati tra Serie B e Serie A con le maglie di Virtus Entella ed Empoli, ha totalizzato 159 gare su 164. Continuità incredibile, che denota sia una grande resistenza agli infortuni che la mancanza di bisogno di riposare in certe situazioni. Un ulteriore dato certifica lo status di highlander di Caputo: nell’ultimo campionato di Serie A, è stato l’unico giocatore di movimento a non aver saltato neanche un minuto (gli altri sono stati i portieri Cragno, Skorupski e Handanovic).

Prendere Caputo al fantacalcio? 7,7

In ottica fantacalcio, Caputo può regalare tante soddisfazioni. È il classico giocatore che non scatena aste folli ad inizio anno ma che, nel corso dei mesi, ripaga ampiamente la fiducia di chi ha puntato su di lui. La combinazione di titolarità fissa più buona media realizzativa avuta lo scorso anno all’Empoli induce all’ottimismo, soprattutto pesando che quest’anno giocherà in una squadra più forte e dalla mentalità offensiva come il Sassuolo.

La fantascheda di Caputo

Caratteristiche: 7,5

Titolarità: 8,5

Bonus: 8

Malus: 6,5

Infortuni: 8

Fantavalore: 7,7

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Fantaschede