Seguici su

Chi schierare

Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare per l’8^ giornata

Giovanni Simeone-Nahitan Nandez Cagliari
© imagephotoagency.it

Dubbi su chi schierare e chi evitare al fantacalcio nell’8^ di Serie A? Ecco i nostri consigli per fare bene in questa giornata

Ultimo aggiornamento

La pausa per gli impegni delle Nazionali ha dato il tempo a qualche giocatore di recuperare dai propri infortuni, ma ne ha anche costretti altri a recarsi in infermeria, pure per periodi non particolarmente brevi. In ogni caso, dopo una settimana di stop, torna finalmente la Serie A e con essa il fantacalcio! Si comincia sabato pomeriggio con la sfida d’alta classifica tra Lazio e Atalanta e poi le sfide di Napoli e Juventus a Verona e Bologna. Il lunch-match sarà Sassuolo-Inter, tre invece le gare delle 15, tra cui l’esordio di Ranieri alla Sampdoria contro la “sua” Roma. Il primo posticipo sarà Parma-Genoa, quello serale Milan-Lecce. Il turno si chiuderà però addirittura lunedì, con la partita tra Brescia e Fiorentina. Tutti i consigli per questa 8^ giornata di Serie A.

Consulta tutte le probabili formazioni dell’8^ giornata di Serie A

Lazio-Atalanta (sabato 19 ottobre ore 15:00)

In sfide di questo livello, il consiglio base è sempre quello di fidarsi dei pezzi forti e non rischiare troppo. Non è la giornata più semplice per Strakosha e i difensori biancocelesti, meglio invece a centrocampo Milinkovic e Luis Alberto e in attacco il solito Immobile. Lo squalificato Leiva sarà sostituito da Parolo in cabina di regia, Lazzari può riprendersi la corsia destra. Correa torna dai box e non può essere proprio al 100%.

La Dea dovrà fare a meno di Zapata, infortunatosi in Nazionale, e sceglierà una pedina intrigante come Muriel per sostituirlo. Gomez è in un periodo di grazia e non va mai tenuto fuori, mentre su Ilicic potete dubitare solo in caso di alternative di primissimo livello. Castagne e Gosens sono in ballottaggio ma comunque da mettere con una riserva sicura, nessun tentennamento invece su Hateboer che potrebbe mettere in seria difficoltà Lulic. Gollini in malus lo rischia, Toloi il più sicuro dei centrali per rendimento.

Consigliati: Milinkovic, Immobile, Hateboer
Sconsigliati: Radu, Lulic, Masiello
Possibile sorpresa: Muriel

Napoli-Verona (sabato 19 ottobre ore 18:00)

A prima vista sembrerebbe un “1 facile”, ma l’esito della sfida è meno scontato di così. Il Verona ha stupito in questo inizio di campionato (soprattutto la sua solidità difensiva), il Napoli non è nel suo miglior momento. Ciononostante, ovviamente la fiducia ai vostri azzurri va data. Buona occasione per Meret e la linea difensiva (dove torna Koulibaly), impossibile tener fuori un Mertens a un solo centro dal record di Maradona anche se lì davanti la certezza di una maglia da titolare sembra non averla mai nessuno (dovrebbe partire fuori Lozano). A rischio panchina un poco brillante Zielinski, sì a Callejon e Ruiz. Ancelotti ha rivelato che Younes potrebbe trovare spazio.

È innegabile: diversi giocatori gialloblu possono essere inseriti tra le più liete sorprese low-cost di questo inizio campionato. Per schierarli al San Paolo, però, ci vuole coraggio. Consigliamo in caso di sceglierne solo uno, senza rischiare una doppia o tripla insufficienza nella stessa giornata. Silvestri per stavolta lo eviteremmo, hanno fatto benissimo Faraoni, Veloso e Amrabat. Stepinski non ha ancora ingranato, mentre sembra possibile un gettone dal primo minuto per Salcedo: finora 6,75 di media in due apparizioni. Che possa essere lui la vostra quota scaligera?

Consigliati: Meret, Ruiz, Mertens
Sconsigliati: Zielinski, Gunter, Stepinski
Possibile sorpresa: Salcedo

Juventus-Bologna (sabato 19 ottobre ore 20:45)

Rientrano dai box Danilo, De Sciglio e Douglas Costa, ma nessuno dei tre parte favorito per una maglia dal 1′. Nessun timore coi vostri bianconeri, che in tutte le giornate possono essere impiegati. Non dubitate neanche di chi è in ballottaggio come Higuain, Dybala o un Bernardeschi, che è reduce da due gol in Nazionale e parte avanti nonostante Ramsey sia tornato in gruppo: basta che vi copriate. Occhio al portiere: parte avanti Szczesny, ma non è esclusa la presenza di Buffon.

Per quanto non abbiano fatto male finora, i giocatori del Bologna non possono esser consigliati allo Stadium. Skorupski rischia tanto, come anche la difesa probabilmente priva di Tomiyasu, infortunatosi in Nazionale. Con Medel squalificato, in mediana ci sarà uno tra Svanberg e Dzemaili. Sansone e Orsolini sono da mettere solo se con alternative di secondo livello.

Consigliati: Bonucci, Higuain, Ronaldo
Sconsigliati: Skorupski, Dijks, Soriano
Possibile sorpresa: Sansone

Consulta l’elenco di infortunati e squalificati per l’8^ giornata

Sassuolo-Inter (domenica 20 ottobre ore 12:30)

Il 7-0 subito in casa dai nerazzurri nel 2013 infesta i sogni dei neroverdi anche sei anni dopo, anche se effettivamente da allora sono arrivate tre vittorie e una sconfitta al Mapei. Comunque da evitare Consigli, che pure potrebbe superare il 6 in pagella, no anche alla linea difensiva (forfait sia per Ferrari che per Chiriches). Già più intriganti Duncan e Traoré, anche se Locatelli insidia soprattutto quest’ultimo. Berardi e Caputo sanno come segnare a qualunque squadra, ma quella interista è anche la difesa meno battuta del nostro campionato: non sono cattive idee, ma neanche imprescindibili. In ballottaggio Defrel e Boga.

Sempre in campo Handanovic, in dubbio Godin che non è al 100% e potrebbe lasciare spazio a Bastoni (visto che anche D’Ambrosio sarà out per qualche settimana). Sì a Brozovic e Barella, infortunato invece anche Sensi. Davanti dovrebbe tornare Lukaku al fianco di Lautaro, ma non è da escludere anche l’opzione Politano, che ha dalla sua la retorica del “gol dell’ex”. Sensi ha riportato un nuovo stop: Gagliardini è avanti a Vecino per sostituirlo.

Consigliati: Asamoah, Barella, Lautaro
Sconsigliati: Toljan, Obiang, Vecino
Possibile sorpresa: Duncan

Cagliari-Spal (domenica 20 ottobre ore 15:00)

Nonostante due assenza importanti come quelle di Pavoletti e Cragno, i sardi stanno ben figurando in questo inizio di campionato. Olsen non è una cattiva idea, come anche Ceppitelli. Sulla destra non sono al massimo Cacciatore e Mattiello, ha qualche chance quindi il giovane Pinna. Stanno facendo forse ancora meglio delle attese a centrocampo Nandez e Castro, non smettete però di dare fiducia anche a Nainggolan. Recuperato Joao Pedro, che dovrebbe far coppia con Simeone davanti.

Tra i ferraresi, a meritare la fiducia sono quasi sempre Petagna e Kurtic. Vicari sarebbe il migliore tra i centrali difensivi, ma non è sicuro al 100% di giocare per un problemino muscolare. Squalificato Strefezza, sulle fasce ci saranno Sala e Reca: meglio il primo. In mediana spinge per giocare Murgia, più uso ai bonus di Valdifiori o Missiroli, mentre in attacco sembra essere ancora in vantaggio Floccari.

Consigliati: Nandez, Simeone, Kurtic
Sconsigliati: Pisacane, Cionek, Missiroli
Possibile sorpresa: Sala

Sampdoria-Roma (domenica 20 ottobre ore 15:00)

Impronosticabile l’undici di partenza della nuova Samp di Ranieri, anche se alcune indicazioni ci sono. Dovrebbe per esempio ritrovare una maglia da titolare Murillo, che come il compagno di reparto Colley è un azzardo (ma più la posta in gioco è alta, più si vince). Intrigano poco i due terzini, estranei ai bonus Ekdal e Vieira. Per i vari Rigoni, Caprari e Ramirez potrebbe esserci un’unica maglia in gioco, potrebbero invece trovare maggiore centralità nel sistema blucerchiato Jankto e Gabbiadini. La speranza dei fantallenatori è poi che Quagliarella torni quello dello scorso anno. Come detto, però, a oggi le certezze sono poche e la partita non è semplice. Con Ranieri in panchina, però, ci aspettiamo più 0-0 che 4-4.

Smalling e Mancini stanno facendo bene e dovrebbero esser confermati al centro della difesa, ovviamente Kolarov è sempre un’ottima opzione. Veretout è andato calando, più accattivanti pedine offensive come Zaniolo e Kluivert. Florenzi torna e può giocare anche nel trio sulla trequarti e acquista valore, per Pastore ci sarà forse una chance, ma al fantacalcio non può essere consigliato. Davanti ci sarà Kalinic al posto dell’infortunato Dzeko: finora ha fatto male, si rischia l’insufficienza piena come il primo +3 con la nuova maglia.

Consigliati: Gabbiadini, Florenzi, Kluivert
Sconsigliati: Bereszynski, Caprari, Pastore
Possibile sorpresa: Colley

Udinese-Torino (domenica 20 ottobre ore 15:00)

Musso può prendere un buon voto condito da malus, evitabili i tre centrali difensivi nonostante sia recuperato Becao. Mandragora, Jajalo e Fofana non hanno ancora trovato bonus, De Paul ha fatto finora anche peggio, ma può sempre estrarre il coniglio dal cilindro. No agli esterni Ter Avest e Sema, mentre Lasagna e Okaka possono esser schierati se si ha carenza di alternative. Attenzione però a coprirsi, perché nessuno dei due è certo di una maglia.

I granata hanno ritrovato Nkoulou, che torna a essere una sicurezza come Izzo e Sirigu. De Silvestri sembra avanti su Aina e Laxalt, ma non stupitevi se Mazzarri dovesse alla fine essere di un’altra idea. Al centrocampo il migliore è Ansaldi, ma Verdi è quello con il margine di miglioramento più ampio. Mai fare a meno di Belotti. Rientra Iago, ma dalla panchina.

Consigliati: De Paul, Ansaldi, Belotti
Sconsigliati: Ter Avest, Fofana, Aina
Possibile sorpresa: Okaka

Parma-Genoa (domenica 20 ottobre ore 18:00)

C’è scelta peggiore di Sepe per la porta in questo turno, può tornare Darmian in difesa e come anche Alves potete lanciarlo. Bene anche Kucka, meglio Barillà di un Hernani che sta ampiamente disattendendo le aspettative. Non ha grandissima continuità Kulusevski, sul quale però scommetteremmo in questo turno, mentre Gervinho è in ottima forma, anche se non sembra per colpa dei diversi gol che gli sono stati annullati. Inglese resta in dubbio con Cornelius: mettetelo pure, ma copritevi.

Partita da dentro o fuori per Andreazzoli, che dovrà fare a meno degli squalificati Romero, Biraschi e Saponara, oltre che dell’infortunato Criscito. Emergenza dunque in difesa, dove con Zapata possono giocare El Yamiq e Goldaniga: evitabili tutti. Schone si può mettere nonostante il rigore sbagliato l’ultima volta, Pinamonti è tornato dall’U21 con un problema che lo mette in ballottaggio con Favilli e Sanabria. Kouamé non è una primissima scelta, ma neanche l’ultima, come anche Radu in porta.

Consigliati: Kucka, Gervinho, Schone
Sconsigliati: Hernani, Karamoh, Zapata
Possibile sorpresa: Sanabria

Milan-Lecce (domenica 20 ottobre ore 20:45)

Prima partita di Pioli in rossonero, qualche gerarchia ancora da capire fino in fondo. Donnarumma è forse la miglior scelta di giornata tra i pali, benissimo in difesa Romagnoli e Hernandez. Al posto dello squalificato Calabria ci sarà Conti, uno che ha perso lo smalto rispetto a un paio di stagioni fa, ma su cui comunque potreste fare la vostra scommessa. Buone opzioni Kessié e Paquetà, rebus tridente: Piatek è insidiato da Leao, a cui sulla sinistra fanno concorrenza sia Calhanoglu che Rebic. Copritevi, ma lanciateli.

Schierare Gabriel o i difensori dei salentini sarebbe un gesto estremo, come in linea di massima farlo quasi con ogni giocatore giallorosso. Il Milan non è un’armata ed è vero che il cambio di un allenatore possa portare tanto a una grande iniezione di fiducia quanto anche ad avere scosse di assestamento, ma ciononostante non ci sentiremmo di scommettere sugli ospiti. Falco è interessante ma da attaccante toglierebbe probabilmente spazio a giocatori più affermati, Mancosu è forse tra i pochi lanciabili.

Consigliati: Hernandez, Paquetà, Piatek
Sconsigliati: Bennacer, Gabriel, Rispoli
Possibile sorpresa: Mancosu

Brescia-Fiorentina (lunedì 21 ottobre ore 20:45)

Sfida difficile per le Rondinelle, che però non stanno demeritando in queste prime uscite stagionali. Joronen è troppo rischioso in questo turno, come anche i suoi difensori che pur finora si sono ben comportati. A centrocampo si possono mettere sia Tonali che Romulo, con Bisoli scommessa in caso di bisogno. A Balotelli e Donnarumma, a meno di casi eccezionali, va sempre data fiducia.

La viola viene da tre vittorie consecutive e viaggia dunque sulla cresta dell’onda. Irrinunciabile Ribery, da monitorare Chiesa che è tornato malconcio dalla Nazionale. Ottime scelte Castrovilli e Pulgar, meno Badelj. Il rendimento recente di Pezzella, Milenkovic e Caceres fa ben sperare, quello di Lirola un po’ meno. Dragowski non avrà vita facile contro Donnarumma e Balotelli, ma può andar bene lo stesso.

Consigliati: Donnarumma, Castrovilli, Ribery
Sconsigliati: Sabelli, Dessena, Badelj
Possibile sorpresa: Romulo

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Chi schierare