Seguici su

Ultime notizie

Napoli, quante polemiche dopo il pareggio in Champions League

Kalidou Koulibaly-Kostas Manolas Napoli

Non ha di certo fatto bene la serata infrasettimanale di Coppa dei Campioni al Napoli di Ancelotti, che si ritrova sulle spalle una grana in più a livello ambientale, che dopo che è scoppiato il caso-Insigne, ma si trova al tempo stesso a rallentare in classifica, subendo il ritorno a -1 da parte del Liverpool, battuto al San Paolo nella prima giornata.

Insomma, la trasferta in Belgio ha riservato più di qualche problema alla banda del patron De Laurentiis, che ancora una volta ha palesato dei limiti sotto porta piuttosto preoccupanti che, con il proseguo della stagione, potrebbero anche rivelarsi decisivi. Riuscirà il Napoli nonostante tutto a lottare fino alla fine per lo scudetto con Juve e Inter? Sul web ci sono varie piattaforme su cui poter piazzare una bella scommessa e magari sfruttare qualche ottimo bonus anche per provare a giocare con la roulette gratis.

Napoli, il pareggio a reti bianche con il Genk lascia vari strascichi

La trasferta di Genk lascia in dote qualche preoccupazione di troppo non solo a Carlo Ancelotti, ma a tutto l’ambiente napoletano. Il mal di gol è un bel problema, soprattutto in Champions League quando non c’è spazio e tempo per rimediare, dove bisogna essere il più cinici possibile. E intanto il Liverpool si è già rifatto sotto e probabilmente proverà a ribaltare la classifica nello scontro diretto in Inghilterra.

Non è finita qui, dal momento, che alla fine del match, anche Dries Mertens non le ha mandate a dire: questa volta l’argomento era il rinnovo del suo contratto. Le sue dichiarazioni sibilline lasciano spazio a numerose interpretazioni e non è esattamente il momento giusto per creare malumore all’interno dello spogliatoio.

Anche e soprattutto per via del fatto che c’è già Lorenzo Insigne a dare spunti di cui parlare e discutere. Carlo Ancelotti, prima del match, l’ha spedito in tribuna, sostenendo in via ufficiale come non l’avesse visto particolarmente brillante in allenamento. In realtà, però, pare che il problema tra i due sia ben più profondo. Si vocifera che le relazioni tra Insigne e l’ex tecnico di Milan, Juve, Chelsea e Real Madrid non fosse proprio idilliaco già da questa estate.

In effetti, la decisione di Carlo Ancelotti di lasciarlo in tribuna ha lasciato sorpresi un po’ tutti. Come è stato riferito dal giornale Il Mattino, però, pare che tutto fosse previsto già alla vigilia del match. E, in effetti, per chi era presente all’ultimo allenamento prima del match contro i belgi, non era difficile intuire quello che stava accadendo. Insigne aveva abbandonato l’allenamento con un volto che lasciava presagire una tempesta, scaraventando un pallone direttamente contro i cartelloni pubblicitari.

Il rapporto difficile tra Insigne e Ancelotti

Insomma, “Lorenzo il Magnifico” non l’ha presa affatto bene, anche se il ds Giuntoli ha tentato di liquidare la questione alla fine della partita con una “decisione tecnico-tattica” che non mette alcun tappo al problema. Sebbene il tecnico abbia già ammesso che in campionato Insigne potrebbe partire dal primo minuto, dal web sono arrivati diversi attacchi all’operato di Ancelotti.

I fratelli di Insigne, infatti, non le hanno di certo mandate a dire al mister del Napoli, evidenziando tutto il proprio disappunto per la scelta di lasciare in tribuna Lorenzo in un match di Champions League. I tifosi, invece, tendono a dividersi, tra chi sostiene l’allenatore e chi, al contrario, garantisce supporto e appoggio totali a Insigne.

E rimane anche il problema di Dries Mertens che, come detto, al termine del match pareggiato contro il Genk si è lasciato andare ammettendo che ci siano degli intoppi nel percorso verso il rinnovo di contratto che scadrà alla fine di questa stagione. E le parole “Vorrei restare, ma se il Napoli non vuole…” non sono altro che un appello alla società,
anche se probabilmente le tempistiche non sono esattamente azzeccate.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Ultime notizie