Seguici su

Serie A

Spal-Sampdoria: orario, probabili formazioni e dove vederla

Petagna-Spal
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Spal-Sampdoria, match valido per la 11^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Nel posticipo del lunedì sera della 11^ giornata di Serie A va in scena Spal-Sampdoria, scontro chiave in ottica salvezza per le due squadre che hanno raccolto meno punti finora. Ultimissime posizioni anche in quanto a differenza reti: magri gli attacchi, generose le difese. Tutto quello che c’è da sapere sulla sfida.

Come arriva la Spal

Gli uomini di Semplici sono reduci dalla sconfitta a San Siro contro il Milan – seconda in tre partite e settima stagionale – ottenendo la quinta trasferta di fila senza trovare la via della rete. Al Paolo Mazza tuttavia sono sempre riusciti ad andare in gol almeno una volta, anche contro avversari ostici come Atalanta, Lazio e Napoli, portando a casa due vittorie, un pareggio, e due sconfitte, per una media di 1.4 punti a partita di fronte ai propri tifosi.

Come arriva la Sampdoria

Dopo il pareggio casalingo con il Lecce, i blucerchiati si presentano a Ferrara in cerca dei primi punti fuori dalle mura amiche. Per adesso in trasferta sono arrivate solo sconfitte, con 12 reti subite e solo tre all’attivo, mai più d’una nello stesso match. Con Ranieri finora due punti in tre partite, i primi due pareggi dopo le sei sconfitte e l’unica vittoria contro il Torino della gestione Di Francesco. Dopo aver sprecato l’occasione con il Lecce, l’imperativo è trovare i tre punti e abbandonare l’ultima posizione scavalcando proprio i diretti avversari.

Orario Spal-Sampdoria e dove vedere la partita

Il match tra Spal e Sampdoria si giocherà lunedì 4 novembre 2019 alle ore 20:45 allo stadio Paolo Mazza. La gara sarà trasmessa in esclusiva su Sky Sport Serie A (canale 202) e in streaming per gli abbonati attraverso i servizi SkyGo e Now TV.

Probabili formazioni Spal-Sampdoria

Dubbi nella difesa spallina in ottica turnover: certo del posto Vicari al centro, doppio ballottaggio con Cionek e Tomovic che dovrebbe spuntarla ancora sulla concorrenza di Igor e Felipe. Come esterni di centrocampo dovrebbero agire ancora Strefezza e Reca, ma quest’ultimo è insidiato da Sala. Interni di centrocampo Kurtic, Missiroli e uno tra Murgia, Valdifiori e Valoti. Davanti conferma per la coppia formata da Petagna e Floccari – ancora out Di Francesco — con Paloschi pronto a entrare a gara in corso.

In dubbio Quagliarella per un affaticamento, possibile binomio Gabbiadini-Bonazzoli per guidare l’attacco. Dopo l’esperimento 4-3-3, i blucerchiati dovrebbero ripresentarsi con quattro centrocampisti, o tre interni e un trequartista in alternativa. Linea formata da Bertolacci – in ballottaggio con Rigoni – poi Ekdal, Jankto e Ramirez, con quest’ultimo pronto ad accentrarsi sulla trequarti qualora Ranieri optasse per il modulo più offensivo. In difesa in vantaggio Depaoli su Bereszynski, conferma per i centrali e per Murru sulla sinistra.

Spal (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic; Strefezza, Missiroli, Murgia, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna. All. Semplici

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Depaoli, Murillo, Colley, Murru; Bertolacci, Ekdal, Jankto; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella. All. Ranieri

Consulta tutte le probabili formazioni della 11^ giornata

Precedenti Spal-Sampdoria

Situazione di sostanziale pareggio nei precedenti tra Spal e Sampdoria, con i blucerchiati leggermente avanti con 15 vittorie contro le 12 dei ferraresi. 17 i pareggi. Cambia però la statistica se limitata agli scontri al Mazza, dove solo cinque volte la Sampdoria è riuscita ad imporsi. In casa gli spallini hanno riportato otto vittorie e altrettanti pareggi sui 21 scontri totali. Durante la scorsa stagione, tuttavia, i liguri hanno fatto tre su tre, vincendo due volte in casa tra campionato e Coppa Italia e una volta a Ferrara, sempre per 2-1.

I consigli per il fantacalcio

Tra gli spallini il nome più caldo è quello di Petagna, fermo tre gare a quota tre reti e un assist, anche Floccari è consigliabile contro una difesa fin qui troppo disordinata. Kurtic può innescare e trovare un +1, ma anche cercare la terza realizzazione personale in stagione. A centrocampo Murgia è reduce da un convincente 6,5 e può essere schierato. Strefezza sulla fascia sta facendo bene: già due gli assist vincenti. Discorso analogo per Reca sulla fascia opposta, meno preciso nei passaggi, ma listato difensore rappresenta una buona soluzione, meno convincente il resto della difesa che appare in affanno.

Puntare ancora su Quagliarella potrebbe essere un azzardo. Bonazzoli potrebbe avere una chance dal 1’. È spesso l’unico a salvarsi dall’insufficienza generale dei suoi e ha già trovato una volta la rete. Rigoni può essere una buona soluzione anche se la posizione arretrata lo penalizza, meglio Gabbiadini che dovrebbe tornare titolare. A centrocampo Ramirez può far bene sulla scia della rete segnata, può agire anche da trequartista, posizione in cui l’anno scorso ha fatto bene. Meno appetibili i nomi i compagni di reparto. In difesa solo Depaoli convince tra i suoi.

Dubbi su chi schierare al fantacalcio nella 11^ giornata? I nostri consigli partita per partita

 

Giacomo De Fusco


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A