Seguici su

Serie A

Napoli-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla

milik-de-vrij-inter-napoli
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Napoli-Inter, match valido per la 18^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

A chiudere il primo turno di Serie A del nuovo decennio sarà il big match della 18^ giornata tra Napoli e Inter. Prima di Natale i partenopei si sono regalati i primi tre punti della direzione Gattuso, ma per fare risultato contro gli uomini di Conte, in piena lotta scudetto, servirà maggior fiducia e convinzione nel gioco. Tutto quello che c’è da sapere sulla gara.

Come arriva il Napoli

Dopo la sconfitta dell’esordio in casa contro il Parma, Gattuso ha portato a casa i primi tre punti della sua direzione, ottenendo un risicato 2-1 sul campo del Sassuolo. Il Napoli ritrova una vittoria che mancava in campionato dalla 8^ giornata: nelle precedenti otto gare, i partenopei avevano ottenuto un magro bottino di cinque pareggi e tre sconfitte. Finora le 27 reti messe a segno – a fronte delle 22 subite – non sono bastate a conquistare le posizioni più alte della classifica. L’ottava posizione in classifica, a -11 da un quarto posto che garantirebbe l’accesso alla Champions League, non possono che affliggere ambiente e tifosi. L’anno nuovo esige un cambio di passo, iniziare a rilanciarsi contro la capolista potrebbe essere l’inizio di una rinascita.

Come arriva l’Inter

Dopo aver pareggiato contro Roma e Fiorentina, i nerazzurri hanno chiuso l’anno con una vittoria schiacciante, affondando il Genoa per 4-0 e mettendo il punto esclamativo sul loro inizio di stagione. La squadra di Conte vanta la miglior difesa del campionato – solo 14 le reti subite – e un attacco prolifico che sin qui ha messo a segno ben 36 gol. In questa prima parte di stagione i nerazzurri hanno riportato 13 vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta, esattamente come la Juventus, con cui condividono attualmente il gradino più alto del podio. Per tenere il ritmo dei diretti avversari bisognerà approfittare delle difficoltà del Napoli e portare punti a casa.

Orario Napoli-Inter e dove vedere la partita

Il match tra Napoli e Inter andrà in scena allo stadio San Paolo lunedì 6 gennaio 2020 alle ore 20:45. La gara sarà trasmessa in esclusiva su Sky Sport 1 (canale 201) e Sky Sport Serie A (canale 202) e in streaming per gli abbonati attraverso le piattaforme SkyGo e NowTV.

Probabili formazioni Napoli-Inter

Monitorate le condizioni di Mertens e Koulibaly in casa Napoli. Entrambi hanno svolto terapie e lavori personalizzati durante la settimana e appare molto difficile una loro convocazione. Nella retroguardia dovrebbe quindi esserci Luperto affianco a Manolas, anche se resta viva la possibilità di un adattamento di Di Lorenzo a centrale, con Hysaj a rimpiazzarlo sulla destra. A sinistra dovrebbe esserci Mario Rui. Trio di centrocampo composto da Allan con Zielinski e Ruiz, anche se quest’ultimo non è al meglio per un’influenza e resta da valutare. Nel tridente d’attacco favorito Callejon su Lozano per affiancare Insigne e Milik.

Tornano arruolabili Barella e Sensi. Quest’ultimo dovrebbe trovare spazio dal 1^ e completare il centrocampo con Vecino e Brozovic. Sulle fasce confermati Candreva e Biraghi, complice l’assenza di Asamoah. Vivo il ballottaggio nel reparto difensivo tra Godin e Bastoni per un posto accanto a De Vrij e Skriniar, mentre davanti sono confermati i due bomber Lukaku e Lautaro Martinez.

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Rui; Allan, Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Virj, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Sensi, Biraghi; Lautaro, Lukaku. All. Conte

Consulta tutte le probabili formazioni della 18^ giornata 

Precedenti Napoli-Inter

Inter in vantaggio per quel che riguarda i precedenti storici: ben 70 le vittorie nerazzurre, mentre sono 49 i successi partenopei e 38 i pareggi. L’atmosfera di casa è però un fattore determinante: tra le mura amiche sono ben 37 i successi dei napoletani, e solo 17 quelli nerazzurri. L’Inter non espugna il San Paolo addirittura dal 1997, quando si impose con le reti di Simoni e Ronaldo, contribuendo alla retrocessione della squadra dell’allora presidente Ferlaino.

I consigli per il fantacalcio

La partita sarà dura e il momento è complicato, ma Milik se sta bene va messo sempre e comunque. Insigne è già meno appetibile e può essere lasciato in panchina di fronte ad un’ottima alternativa. Callejon nel tridente offensivo guadagna molto appeal, si può schierare anche in un match così complicato. Attenzione a Mertens: dagli addetti ai lavori filtra pessimismo, potrebbe non essere nemmeno convocato. Potrebbe non essere l’occasione migliore per Lozano, da mettere – coprendosi – solo in assenza di alternative. A centrocampo poco appetibili sia un Ruiz sempre più in affanno che uno Zielinski sinora sottotono. Allan può essere una buona scelta, ma non è più irrinunciabile come un tempo. Occhio anche alla difesa: l’assenza di Koulibaly può gravare anche su Manolas. Persino Di Lorenzo, se adattato a centrale, rischia l’insufficienza. Per Meret non sarà facile tenere la porta inviolata, ma resta una buona scelta in ottica modificatore.

Intoccabile il tandem d’attacco indipendentemente dalla gara: Lukaku e Lautaro restano due prime scelte. Prudenza con Sensi: la fretta di rimetterlo è comprensibile, ma non è da considerare come prima scelta: rientrare dopo un lungo infortunio in un match così delicato non è cosa semplice. Via libera a Candreva che sta trovando continuità e bonus, così come Brozovic. Vecino sta convincendo e può essere schierato, mentre è più altalenante Biraghi. Nel reparto difensivo sì a De Vrij e Skriniar, mentre più prudenza sia con Godin, forse in partenza, che con Bastoni, inesperto e meno affidabile per queste gare.

Dubbi su chi schierare al fantacalcio per la 18^ giornata di Serie A? Tutti i nostri consigli partita per partita


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A