Seguici su

Serie A

Spal-Verona: orario, probabili formazioni e dove vederla

Andrea-Petagna-Spal

Tutto quello che c’è da sapere su Spal-Verona, match valido per la 18^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Nella prima domenica di Serie A del nuovo decennio, una Spal in piena lotta retrocessione ospita il Verona di Juric. Gli uomini di casa arrivano da una vittoria che ha riacceso le speranze, mentre l’Hellas, partito alla grande, non vive il suo momento migliore. Tutto quello che c’è da sapere sul match.

Come arriva la Spal

Dopo tre sconfitte di fila, la Spal ritrova la vittoria imponendosi a Torino contro i granata. Terzo successo stagionale per gli spallini, adesso a quota 12 grazie anche ai tre pareggi ottenuti. La media di 0.7 punti a partita resta tuttavia insoddisfacente. Le difficoltà degli uomini di Semplici sono ben descritte dai numeri della squadra. Il reparto che più soffre è quello offensivo: solo 12 gol all’attivo, che ne fanno il peggior attacco del campionato. Leggermente meglio la difesa, ma 26 reti subite restano comunque troppe. La buona notizia sono i due gol in due partite di Petagna, che si è sbloccato, anche dal dischetto. La lotta per non retrocedere passa anche per i piedi del bomber ex Atalanta.

Come arriva il Verona

Dopo aver ammiccato alla zona Europa, il Verona ha subito una battuta d’arresto, giustificata però da un calendario difficile.  Dopo le sconfitte contro Roma e Atalanta, l’Hellas è tornato a muovere la sua classifica conquistando un punto contro il Torino alla 16^ giornata, ultima gara disputata dai veronesi a causa del rinvio del match contro la Lazio. La vittoria manca da tre gare, da quel successo per 1-0 contro la Fiorentina. La classifica lascia una relativa tranquillità: 12^ a 19 punti, i veneti sono a cinque distanze dalla zona retrocessione. Tuttavia la consueta solidità difensiva sembra vacillare: nove reti incassate nelle ultime tre gare. Urge ritrovare l’equilibrio che ha contraddistinto l’inizio di stagione.

Orario Spal-Verona e dove vedere la partita

Il match tra Spal e Verona andrà in scena domenica 5 gennaio 2020 alle ore 15:00  allo stadio Paolo Mazza. La gara sarà trasmessa in esclusiva su Sky Sport Serie A (canale 202) e in streaming per gli abbonati attraverso le piattaforme SkyGo e NowTV.

Probabili formazioni Spal-Verona

Ristabilito Di Francesco, cerca spazio nel tandem d’attacco, ma il compagno di Petagna potrebbe essere anche Paloschi. Ancora out Reca, la fascia destra sarà quindi presidiata da Cionek, mentre su quella opposta ci sarà Strefezza. A centrocampo conferma per Valoti, in vantaggio su Murgia. Completano il reparto Kurtic e Missiroli. In difesa la linea a tre sarà composta da Tomovic, Vicari e Igor.

La linea difensiva dell’Hellas ritrova Kumbulla ma perde Empereur, pronto Gunter a riprendere il suo posto. Completa il reparto Rrahmani. Sulle fasce di centrocampo Faraoni e Lazovic, mentre da interni, in assenza di Amrabat, agiranno Pessina e Veloso. Conferma per Verre e Zaccagni sulla trequarti, mentre il ruolo di punta è conteso tra Di Carmine, Stepinski e Pazzini.

Spal (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Cionek, Valoti, Kurtic, Missiroli, Strefezza; Paloschi, Petagna. All. Semplici

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Pessina, Veloso, Lazovic; Verre, Zaccagni; Di Carmine. All. Juric

Consulta tutte le probabili formazioni della 18^ giornata

Precedenti Spal-Verona

Bilancio storico in favore dell’Hellas, che si è imposto per 21 volte contro le 12 vittorie spalline. Sono 14 i pareggi. Gli ultimi due scontri risalgono alla stagione 2017/18, e in entrambi i casi sono state segnate quattro reti: all’andata la sfida si è conclusa per 2-2, mentre nel match di ritorno la Spal si è imposta al Bentegodi per 1-3. Nella stagione precedente, nel campionato cadetto, il Verona si era imposto a Ferrara con lo stesso risultato.

I consigli per il fantacalcio

Da confermare un Petagna in pieno rispolvero, ha allontanato anche la maledizione dagli 11 metri. Meno convincente il compagno di reparto, che sia Paloschi o Di Francesco. Sono buone scelte Kurtic e Strefezza, mentre Missiroli è troppo spesso insufficiente. Reparto difensivo abbonato al cartellino giallo, salvabile solo Vicari. Berisha può essere un’opzione.

Si può dare fiducia a Di Carmine come terzo attaccante, sta sorprendendo tutti. Da confermare Verre e Zaccagni che sulla trequarti regalano buoni voti e qualche bonus, così come Veloso, tiratore di calcio piazzati di ottima fattura. In difesa è un’ottima scelta Kumbulla. Possono andar bene anche Rrahmani e Faraoni, mentre meglio evitare Gunter. Sì a Silvestri, dopo i tanti gol subiti nelle ultime gare, avrà l’occasione di riscattarsi.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A