Seguici su

Serie A

Juventus-Inter: orario, probabili formazioni e dove vederla

cristiano-ronaldo-de-vrij-inter-juventus
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Juventus-Inter, match valido per la 26^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Slitta di un turno la Serie A: tutti i match della 26^ giornata rinviati lo scorso weekend a seguito delle disposizioni di prevenzione del contagio del coronavirus, si giocheranno tra domenica e lunedì, facendo slittare il 27^ turno al weekend successivo. Il derby d’Italia si potrà disputare, dunque, anche se a porte chiuse. Tutto quello che c’è da sapere sul match.

Come arriva la Juventus

Con la sconfitta in Champions contro il Lione di Garcia, salgono a quattro le occasioni in cui la Juventus non è riuscita ad imporsi nelle ultime sette gare tra campionato e coppe. Vero è che in campionato, dopo aver perso contro Napoli e Verona, i bianconeri si sono ripresi vincendo due match consecutivi. Tuttavia, anche quando il risultato arriva, la prestazione spesso non convince, tanto che lo stesso Sarri ammette di non essere soddisfatto della velocità con cui la squadra muove il pallone. Al momento la classifica vede comunque la Vecchia Signora in testa, ma la Lazio dista un solo punto e l’Inter, a sei lunghezze, ha un match da recuperare. Da sottolineare, inoltre, che a livello di differenza reti la Juventus è inferiore non solo a Lazio ed Inter, ma anche all’Atalanta.

Come arriva l’Inter

Dopo la vittoria per 0-2 sul campo del Ludogorets in Europa League, l’Inter è stata costretta a rimandare la gara casalinga contro la Sampdoria, rinviata per prevenire il contagio del Coronavirus. Avendo poi battuto nuovamente i bulgari, stavolta a San Siro per 2-1, i nerazzurri si sono garantiti il passaggio agli ottavi di finale. In campionato, tuttavia, sono fermi alla sconfitta subita per mano della Lazio, duro colpo che è arrivato dopo la gara persa per 0-1 in Coppa Italia contro il Napoli. Non un buon periodo, dunque, per gli uomini di Conte, che tuttavia vantano la miglior difesa del campionato ed il terzo miglior attacco. Vincere a Torino significherebbe portarsi a -3 dalla capolista e con una gara da recuperare, dunque agganciare virtualmente la vetta. Contro una Juventus in difficoltà, l’impresa sembra possibile.

Orario Juventus-Inter e dove vedere la partita

La gara tra Juventus e Inter si giocherà domenica 8 marzo 2020 alle ore 20:45. Sfuma la possibilità di vederla in chiaro: il match dell’Allianz Stadium sarà trasmesso in esclusiva su Sky Sport Serie A (canale 202) e sarà disponibile per gli abbonati tramite le piattaforme SkyGo e NowTV.

Probabili formazioni Juventus-Inter

Sarri vuole una Juventus più dinamica. Probabile che si riveda Ramsey nel ruolo di trequartista a supporto delle due punte Dybala e Ronaldo, ma da non escludere anche l’opzione tridente: Dybala in tal caso potrebbe agire da falso 9, e a completare il reparto potrebbe esserci sia lo stesso Ramsey che Cuadrado o il ristabilito Douglas Costa. Chiavi del centrocampo affidate a Pjanic, completano il reparto Bentancur e uno tra Rabiot e Matuidi. In difesa dovrebbe tornare Chiellini accanto a Bonucci, con Cuadrado pronto a tornare ad agire nel ruolo di terzino destro, mentre a sinistra è ballottaggio tra Alex Sandro e De Sciglio.

Handonovic tornerà finalmente a difendere i pali della sua Inter. A protezione della sua area di rigore ci sarà la linea Skriniar, De Vrij, Bastoni, in pole su Godin. Dubbio di modulo riguardante la disposizione del centrocampo. In mediana ci saranno di sicuro Barella e Brozovic, con Candreva – più di Moses – sulla destra, e Young a sinistra. Il dubbio riguarda la posizione di Eriksen: potrebbe agire da vertice basso in un classico 3-5-2 o posizionarsi sulla trequarti in un più audace 3-4-1-2. Resta la certezza del binomio offensivo Lautaro-Lukaku.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Ramsey; Dybala, Ronaldo. All. Sarri

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Young; Eriksen; Lautaro, Lukaku. All. Conte

Consulta tutte le probabili formazioni della 26^ giornata

Precedenti Juventus-Inter

Quello di domenica sarà il derby d’Italia numero 206. Il bilancio dei precedenti vede la Vecchia Signora in netto vantaggio, con ben 98 vittorie riportate. I nerazzurri si sono imposti solamente in 57 occasioni, mentre per 50 volte lo scontro è finito in parità. Storicamente molto sentito e combattuto, questo scontro vede la Juventus protagonista negli ultimi anni: l’ultimo trionfo nerazzurro risale al settembre del 2016. Tuttavia va sottolineato che fu proprio l’Inter, per prima, a far cadere l’armata bianconera tra le mura del suo nuovo stadio, imponendosi per 1-3 nella stagione 2012/13 grazie ad una doppietta del Principe Milito e alla rete di Palacio.

I consigli per il fantacalcio

Momento difficile per la capolista, che affronta un’ottima difesa. Ronaldo e Dybala vanno messi sempre e comunque, ma rischiano di trovare meno soluzioni. Higuain, tra la condizione non ottimale e i pochi minuti che avrà a disposizione, può non essere una scelta vincente. Sì a Ramsey reduce da una rete, via libera anche a Bentancur, garanzia di sufficienza. Ispira meno Rabiot, così come la sua alternativa Matuidi. Pjanic è decisamente sottotono, ma attenzione a lasciarlo fuori a prescindere: sa regalare bonus anche nei momenti grigi. Cuadrado è in un buon momento e va bene a prescindere dalla posizione che occuperà. Attenzione a Chiellini, fresco di rientro, ispira di più Bonucci. Szczesny è una buona soluzione, ma il malus può arrivare facilmente.

Nonostante l’avversario, la coppia offensiva è intoccabile: sì a Lautaro e Lukaku. Fiducia anche ad Eriksen, se giocasse sulla trequarti potrebbe portare i primi bonus. In mediana meglio Brozovic di Barella, gli esterni saranno probabilmente chiamati a maggior cautela nelle percussioni offensive, non c’è da aspettarsi troppo da Young e Candreva. Via libera a Skriniar e De Vrij, mentre Bastoni, troppo tendente al cartellino nelle situazioni di difficoltà, non è una scelta altrettanto pregiata. Handanovic può subire più di un gol, ma è un rischio che ha senso correre.

Dubbi su chi schierare al fantacalcio per la 26^ giornata di Serie A? I nostri consigli partita per partita


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A