Seguici su

Serie A

Lecce-Spal: orario, probabili formazioni e dove vederla

Filippo-Falco-Lecce
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Lecce-Spal, match valido per la 24^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Ultimo aggiornamento

A dare il calcio d’inizio del 24^ turno di Serie A saranno Lecce e Spal, in una gara fondamentale per la lotta alla salvezza. Per gli ospiti è quasi uno scontro da dentro o fuori, mentre la situazione dei salentini è recentemente migliorata. Tutto quello che c’è da sapere sulla gara.

Come arriva il Lecce

Dopo aver travolto il Torino, i salentini sconfiggono anche il Napoli e raggiungono quota 22. Il gioco offensivo di mister Liverani si sta esprimendo al meglio nelle ultime gare: quattro le reti inflitte ai granata, tre quelle messe a segno a Napoli, per un totale di ben 30 gol all’attivo. Quello del Lecce è il terzo attacco più prolifico della parte destra della classifica. Sembra però risentirne la difesa, che con 44 reti incassate è la peggiore del campionato. Il Genoa, terzultimo, è a sole tre lunghezze, di conseguenza l’allerta continua ad essere massima, e in uno scontro diretto come quello di sabato è vietato fare errori.

Come arriva la Spal

Contro il Sassuolo è arrivata la terza sconfitta di fila ed il conseguente esonero di Semplici. Mister Di Biagio dovrebbe ridisegnare la squadra in un 4-3-3, per cercare di aumentarne il peso offensivo. Sin qui solamente 17 le reti messe a segno, a fronte di una difesa che ha incassato 40 gol, per una differenza reti di -23 che è la peggiore del campionato. Serve un cambiamento, e alla svelta, perché, ferma a quota 15, la Spal si trova a -7 da un Lecce quartultimo, motivo per cui perdere sabato complicherebbe in maniera serissima il discorso salvezza.

Orario Lecce-Spal e dove vedere la partita

La gara tra leccesi e spallini si disputerà sabato 15 febbraio 202o alle ore 15:00. Lo scontro del Via del mare sarà trasmesso in esclusiva su Sky Sport Serie A (canale 202) e sarà disponibile in streaming per gli abbonati tramite le piattaforme SkyGo e NowTV.

Probabili formazioni Lecce-Spal

Infermeria piena in casa giallorossa, con Gabriel, Meccariello, Tachtsidis e Farias che non saranno del match. Prova a recuperare Babacar, ma anche la sua presenza è a forte rischio. Verso la conferma dunque la coppia d’attacco composta da Falco e Lapadula, con Saponara ancora favorito per partire sulla trequarti, non è al meglio Mancosu. A centrocampo è favorito Majer su Petriccione. Completano il rombo Deiola e Barak. In difesa, accanto alla coppia di centrali Lucioni-Rossettini, saranno Donati e Rispoli – favorito su Calderoni – ad agire da terzini. In porta conferma per Vigorito data l’assenza di Gabriel.

Probabili rivoluzione in casa Spal con il passaggio al 4-3-3. Nella linea difensiva è in dubbio la presenza di Vicari accanto a Bonifazi, se non recuperasse è pronto Zuckanovic a farne le veci. Reca e Cionek presidieranno le fasce. In regia Missiroli, coadiuvato da Castro e Valoti, in vantaggio su Murgia. Il tridente offensivo sarà composto da Strefezza e Di Francesco ai lati di Petagna.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Donati; Majer, Deiola, Barak; Saponara; Falco, Lapadula. All. Liverani

Spal (4-3-3): Berisha; Cionek, Vicari, Bonifazi, Reca; Valoti, Missiroli, Castro, Strefezza, Petagna, Di Francesco. All. Di Biagio

Precedenti Lecce-Spal

Dominano i pareggi nella storia di questo incontro: il segno x ha prevalso in metà delle precedenti sfide, ben nove volte su 18. Le restanti nove sono divise in sei vittorie dei leccesi e tre degli spallini. Nello scorso anno solare le squadre si sono affrontate in due occasioni, prima in campionato, poi in Coppa Italia, entrambe le volte al Mazza. Nella prima sfida il Lecce è riuscito a riportare i tre punti grazie ad un 1-3 inflitto ai padroni di casa, ma successivamente la Spal si è rifatta con un sonoro 5-1.

I consigli per il fantacalcio

Impossibile tenere fuori la coppia d’attacco leccese: Lapadula e Falco sono ottime scelte per questo turno. Promosso anche Saponara, così come Mancosu anche senza i 90′. Ottima la risposta di Barak al cambio di maglia: gli si può dare fiducia. Meno garanzie invece da Deiola e Majer. La difesa non offre garanzie di buoni voti, e il rischio cartellini in un match del genere è molto alto. È invece ragionevole puntare su Vigorito.

Attacco inedito per gli ospiti. Sì a Petagna che vive un buon momento. Strefezza è tornato in forme e nel tridente guadagna appeal: è una buona soluzione per il centrocampo, meglio anche di Di Francesco. Castro è in cerca della miglior condizione e di adattarsi alla nuova squadra, può comunque essere schierato, ma senza troppe pretese. Via libera a Missiroli in regia, mentre Valoti ultimamente sembra in affanno. Berisha può essere una buona scelta in ottica modificatore.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A