Seguici su

La Classifica

La classifica dei portieri goleador della storia del calcio

rogerio-ceni-san-paolo
saopaulofc.net

Nella storia sono numerosi i portieri che si sono distinti in zona gol, la classifica dei più prolifici: domina Rogerio Ceni, spazio a Sentimenti e Rigamonti

La grande prodezza di Milinkovic-Savic del Torino non è passata inosservata, anche se il portiere granata, in occasione della partita contro il Carpi in Coppa Italia, ha colpito solo la traversa. Di certo, il video qui sotto è la dimostrazione che se Sinisa Mihajlovic aveva insistito con i suoi giocatori per far tirare la punizione a lui un motivo c’era.

Inevitabili, di conseguenza, i paragoni con i grandi – e prolifici – portieri del passato, italiani e non. Ma effettivamente, a parte il celeberrimo Rogerio Ceni, portierone brasiliano del San Paolo e dalla Nazionale verdeoro, chi sono stati effettivamente i portieri che nella storia del calcio hanno segnato più gol nella propria carriera? Ecco la classifica dei 5 portieri stranieri e dei 5 italiani più prolifici della storia del calcio.
Aggiunto:

Top cinque portieri stranieri che hanno segnato più gol

1) Rogerio Ceni (130 gol): il brasiliano è il recordman di tutti i tempi nel suo ruolo. Inoltre detiene il primato delle realizzazioni su calcio di punizione (69) e su rigore (61).

2) José Luis Chilavert (60 gol): anche il paraguaiano è detentore di un paio di record mai eguagliati. In una sola partita, infatti, ha realizzato la bellezza di tre reti, ed è l’unico ad aver realizzato 9 gol a livello internazionale. Davvero niente male.

3) Dimitar Ivankov (42 gol): buon bottino anche per il bulgaro che ha dato un importante contributo anche in questo modo alle sue squadre, tra il 1996 e il 2011.

4) René Higuita (41 gol): un ottimo quarto posto anche per uno dei personaggi più eccentrici di questo sport. Il colombiano, divenuto famoso per il cosiddetto “colpo dello scorpione”contro l’Inghilterra nel 1995, ha avuto anche una lunga carriera in diversi club. Ha iniziato nel 1985 – appena diciannovenne – per terminare poi dopo i 40 anni, nel 2010. Idolo indiscusso.

5) Johnny Vegas (39 gol): il suo paese di provenienza, il Perù, rafforza ancora di più un concetto abbastanza chiaro, osservando questa classifica. Il Sud America non avrà sempre sfornato portieri saracinesche, ma non si può dire che anche in questo ruolo non sia garantito lo spettacolo.

Top 5 portieri italiani che hanno segnato più gol

1) Antonio Rigamonti (6 gol): tre reti su calcio di rigore in Serie A per il classe ’49 originario di Carate Brianza. E tutte realizzate ai tempi in cui vestiva la maglia del Como, con cui ha segnato anche altri tre penalty in Serie B.

2) Lucidio Sentimenti (5 gol): è vero che l’ex portiere di Lazio, Modena e Juventus ha vissuto la sua carriera a metà del ‘900, in un periodo in cui il calcio si stava riassestando dopo il secondo conflitto mondiale. Fatto sta che ad oggi nessuno nel nostro Paese ha fatto meglio di lui in Serie A.

3) Marco Amelia (1 gol): un gol che si ricorda sicuramente di più, per la vicinanza cronologica e per l’importanza nella storia del Livorno, società in cui militava all’epoca. In occasione dell’incontro tra gli amaranto e il Partizan Belgrado, nel match giocato proprio in Serbia, la sua rete permise alla società di Spinelli di accedere ai sedicesimi di finale di Coppa Uefa 2006/07. È stato inoltre il primo portiere italiano a segnare in una partita internazionale.

4) Michelangelo Rampulla (1 gol): gol importante quello dell’ex portiere della Juventus, ai tempi in cui giocava nella Cremonese, in occasione del match contro l’Atalanta.A fine stagione, tuttavia, i grigiorossi terminarono al diciasettesimo posto in classifica, retrocedendo in Serie B. Ma ciò non toglie che il portiere ex Juventus rimane il primo portiere italiano ad aver segnato su azione e non da palla inattiva.

5) Massimo Taibi (1 gol): storico anche il gol dell’ex portiere di diverse squadre del nostro campionato, tra le quali la Reggina. Nel 2001, in occasione del match contro l’Udinese, il portierone amaranto realizzò a tempo scaduto la rete del pareggio calabrese. A fine stagione però, questo gol non valse la permanenza in massima serie.

6) Alberto Brignoli (1 gol): il portiere del Benevento finisce di diritto in questa speciale classifica, grazie al gol che regala il pari e il primo punto in Serie A ai campani, nel match contro il Milan.

E per concludere inseriamo fuori classifica un gol-non gol celeberrimo nella storia della Serie A: ovvero quello di Francesco Toldo contro la Juventus. Per stessa ammissione dell’allora portiere dell’Inter quel gol fu assegnato a Bobo Vieri in quanto lottava per il titolo di capocannoniere. Ma alla fine l’ha sempre sentito un po’ suo. Riguardatelo e giudicate voi da che parte sta la ragione.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in La Classifica