Seguici su

Calciomercato

Contratti in scadenza il 30 giugno: calciatori coinvolti e cosa succederà

Zlatan Ibrahimovic panchina Milan
acmilan.com

Sono 122 i contratti che termineranno il 30 giugno 2020. Tra prestiti e scadenze: cosa potrebbe succedere e chi sono i giocatori coinvolti

Il 30 giugno è la data che indica il termine di una stagione calcistica, cosa che non sarà possibile quest’anno causa lo stop dei campionati imposto dalla pandemia legata al Coronavirus. A parte in Germania, tutti i top campionati europei termineranno dopo quella data e saranno seguiti dalle fasi finali di Champions ed Europa League.

La Serie A vedrà la sua ripresa sabato 20 giugno con i recuperi della 25^ giornata, si chiuderà il 2 agosto. Riformulato il calendario con date, orari e dove vedere le gare. C’è un tema importante da tenere in considerazione: quello che riguarda i contratti in scadenza. Il calciomercato è aperto, dal 1° giugno è infatti possibile chiudere operazioni. Nel campionato italiano i calciatori coinvolti in questa circostanza sono ben 122, quasi un quarto del totale (512). Di questi 52 sono rappresentati da giocatori in scadenza di contratto al 30 giugno, invece gli altri 70 riguardano prestiti (tra secchi, con diritto o con obbligo di riscatto). Situazione intricata in entrambi i casi, perché in alcuni frangenti il prolungamento è legato a determinate condizioni di classifica, che alla data della scadenza non possono considerarsi definite.

La FIFA è intervenuta dando una indicazione generale: i giocatori possono decidere di interrompere il contratto nella data indicata del 30 giugno, ma non potranno giocare in nessun’altra squadra prima dell’inizio della nuova stagione, fissato per l’1 settembre. Oltre che per le società, che potrebbero avere problemi di rosa ristretta da aggiungersi a quelli delle partite ravvicinate, è una problematica per i giocatori di fantacalcio che potrebbero ritrovarsi con qualche giocatore in meno in squadra.

I giocatori con scadenza di contratto al 30 giugno, squadra per squadra.

Atalanta

Pasalic dovrebbe essere riscattato dal Chelsea per 15 milioni di euro, l’ufficialità dovrebbe arrivare a breve. Il prestito di Tameze dal Nizza dovrebbe invece essere prolungato di altri due mesi, con l’inserimento dell’obbligo del riscatto fissato ad 8 milioni da parte dell’Atalanta in caso di otto presenze in gare ufficiali. Non è invece chiaro il futuro di Palomino, in scadenza di contratto. Il difensore argentino non ha raggiunto nessun accordo con i bergamaschi e si fanno sempre più forti le voci di un suo futuro lontano dall’Atalanta.

Bologna

Per Palacio e Danilo, che dovevano salutare Bologna a fine campionato, sono pronti i rinnovi di contratto per un’altra stagione, manca solo l’ufficialità. Anche per il portiere Da Costa è pronto il rinnovo annuale. Mentre ci sono dubbi riguardo Krejci, infatti le prestazioni del centrocampista ceco sembrerebbero aver convinto i felsinei a non rinnovare il suo contratto. Dovrebbero essere rinnovati anche i contratti dei giovani Breza e Sarr, che saranno mandati in prestito per la prossima stagione.

Brescia

Gastaldello dirà addio a fine stagione al Brescia e molto probabilmente al calcio giocato. Mentre il futuro di Romulo è legato alla permanenza della squadra in Serie A.

Cagliari

Nainggolan dovrebbe tornare all’Inter a fine stagione, anche se resta ancora da definire la sua permanenza fino al 31 agosto a Cagliari. Il diritto di riscatto di 16 milioni per Simeone dovrebbe essere pagato alla Fiorentina, con l’attaccante argentino che rimarrebbe in Sardegna. Anche Mattiello dovrebbe restare al Cagliari, che eserciterà il diritto di riscatto di 3 milioni nei confronti dell’Atalanta.

Birsa e Klavan hanno un’opzione anche per il prossimo anno che verrà esercitata dal club. Cigarini molto probabilmente prolungherà il contratto col Cagliari fino a fine carriera. Pellegrini tornerà alla Juventus e Olsen alla Roma. In dubbio il futuro di Cacciatore, che però sembra lontano dalla Sardegna. Rafael non rinnoverà il contratto.

Fiorentina

Entro il 30 giugno la Fiorentina dovrà pagare gli 11 milioni al Genoa per Kouamè. Il futuro di Dalbert dipende dalle richieste dell’Inter, intanto è stato trovato l’accordo per il prolungamento del prestito di due mesi, fino al termine del campionato. Badelj non dovrebbe essere riscattato dalla Lazio, anche perchè è chiuso dagli altri centrocampisti viola. Caceres dovrebbe rinnovare per altre due stagioni, mentre Thereau saluterà i viola a fine campionato.

Consigli fantacalcio, 10 giocatori su cui puntare alla ripresa del campionato

Genoa

Convulsa come sempre la situazione in casa Genoa con molti giocatori in prestito e in scadenza. Pandev, che doveva ritirarsi a fine campionato, dovrebbe rinnovare per un’altra stagione. Perin ritornerà alla Juventus a fine campionato, ma potrebbe ritornare definitivamente in rossoblu. Anche Romero tornerà in bianconero per essere utilizzato come pedina di scambio dalla Juventus. Soumaoro, Sanabria e Pajac dovrebbero essere riscattati già prima della fine di giugno.

I contratti di Ichazo, Destro e Behrami non dovrebbero essere rinnovati. Incerta la sorte di Iago Falque, Barreca e Goldaniga poco utilizzati durante la stagione.

Inter

Alexis Sanchez in prestito secco dal Manchester United – con 7 milioni su 12 totali dell’ingaggio pagati dagli inglesi – dovrebbe far ritorno ai Red Devils. Ad avvalorare questa ipotesi, l’intenzione del cileno di non tagliarsi l’attuale stipendio. Nei giorni scorsi Carnevale (ds del Sassuolo) ha confermato che l’Inter riscatterà Sensi a fine stagione. I nerazzurri stanno cercando di avere uno sconto rispetto ai 20 milioni iniziali, anche con l’inserimento di qualche contropartita.

Cristiano Biraghi dovrebbe far ritorno alla Fiorentina a fine stagione, con i nerazzurri che destineranno al mercato i 12,5 milioni del suo riscatto. Intricata la situazione di Moses, l’Inter ritiene elevata la richiesta di 12 milioni da parte del Chelsea. Se Abramovich non abbasserà le richieste il nigeriano dovrebbe far ritorno a Londra.

I contratti in scadenza sono tre. Borja Valero dovrebbe terminare qui la sua avventura interista, anche in virtù della grande concorrenza a centrocampo. Berni si ritirerà alla fine della stagione, mentre Padelli dovrebbe rinnovare indietreggiando nelle gerarchie al ruolo di terzo portiere.

Juventus

Dopo il ritorno in bianconero in seguito all’anno passato in “esilio” al Psg, Buffon difficilmente lascerà la Juventus se non annunciando il ritiro. Rinnovo annuale per il capitano alle stesse condizioni di quelle attuali: 1,5 milioni più bonus. Pronto anche il rinnovo per Giorgio Chiellini, si tratta anche in questo caso di un contratto annuale a 3,5 milioni più bonus. Entrambi i giocatori hanno raggiunto l’accordo col club, presto arriveranno anche le firme e l’ufficialità dei rispettivi rinnovi.

Lazio

Per il rinnovo di Danilo Cataldi manca solo l’ufficialità. Il giocatore cresciuto nelle giovanili della Lazio dovrebbe firmare un prolungamento fino al 2024, per diventare finalmente uno degli attori protagonisti nelle prossime stagioni. Pronti anche i rinnovi per il capitano Lulic e per Parolo che dovrebbero rimanere per un’altra stagione come calciatori, prima di un molto probabile incarico dirigenziale. A breve l’ufficialità anche del rinnovo del giovane difensore Armini, da poco promosso in prima squadra da Inzaghi.

La situazione Kishna è complicata, col giocatore che non mette piede in campo praticamente da tre anni. La Lazio sembrerebbe non volergli rinnovare il contratto, ma il calciatore sarebbe disposto anche a tagliarsi parte dell’ingaggio per dimostrare il suo valore con la maglia biancoceleste.

Lecce

I riscatti di Babacar, Lapadula, Deiola e Dell’Orco e il rinnovo di un anno di Donati sono tutti legati alla salvezza del Lecce. Ma con la stagione ancora in corso, bisognerà trovare al più presto un accordo con le rispettive squadre per non perdere queste pedine fondamentali nello scacchiere di Liverani. Barak, Saponara e Calderoni invece sono in prestito e faranno ritorno alle rispettive squadre a fine campionato, con l’accordo rinnovato di altri due mesi.

Milan

Bonaventura e Biglia saluteranno i rossoneri a fine stagione, ma hanno prolungato i rispettivi accordi per altri due mesi, fino al 31 agosto. Begovic arrivato al Milan a gennaio per sostituire Reina, è in prestito secco dal Bournemouth. La sua situazione dovrebbe essere legata all’affare Donnarumma, ma non trapela nessuna notizia a riguardo. Simon Kjaer dovrebbe essere confermato per la prossima stagione. In prestito dal Siviglia, i rossoneri sarebbero intenzionati ad acquistarlo a titolo definitivo anche in virtù della sua esperienza.

Saelemaekers dovrebbe essere riscattato dai rossoneri. Il Milan sarebbe disposto a pagare all’Anderlecht i 6,5 milioni di euro del riscatto, anche per la giovane età del calciatore. Spinoso invece il capitolo Ibrahimovic. Lo svedese in scadenza di contratto non rientrerebbe nei piani del nuovo Milan voluto da Gazidis e guidato da Rangnick. L’obbligo del prolungamento per un’altra stagione scatterebbe in caso di qualificazione alla prossima Champions League, ma il giocatore non sembrerebbe orientato a rimanere a Milano, visti anche gli ultimi screzi con la società.

Cosa cambia al fantacalcio con le cinque sostituzioni

Napoli

Sono Mertens e Callejon i due giocatori del Napoli in scadenza. Per il belga dovrebbe mancare solo la firma sul rinnovo di contratto proposto dai partenopei: biennale da 4,5 milioni a stagione con opzione per il terzo anno. La situazione dello spagnolo è invece in evoluzione. La distanza tra le parti riguarda l’ingaggio: il club propone un rinnovo a cifre inferiori rispetto a quelle attuali (3 milioni a stagione), il giocatore gradirebbe un ingaggio almeno come quello in corso con l’inserimento di bonus facilmente raggiungibili.

Parma

Kulusevski è il principale uomo del Parma in scadenza di contratto. Ha già firmato per la Juventus, ma non potendo giocare con i bianconeri fino al 31 agosto, le due società si accorderanno per farlo restare in gialloblu fino al termine del campionato. Regini dovrebbe tornare alla Sampdoria, mentre per Caprari potrebbe essere esercitato il diritto di riscatto per sostituire Kulusevski.

La situazione Sepe è in evoluzione perchè il Parma ha un obbligo di 4,5 milioni nei confronti del Napoli – nell’operazione rientra anche Grassi – ma il giocatore interessa proprio ai partenopei. Terminerà il campionato in Emilia prima di valutare la sua situazione. Mentre Grassi dovrebbe restare a Parma.

I gialloblu dovranno pagare entro il 30 giugno gli obblighi di riscatto di Hernani e Kurtic, mentre chiederanno di trattare con l’Udinese per i 5 milioni richiesti per Pezzella. Radu tornerà all’Inter

Roma

La Roma vorrebbe acquistare Mkhitaryan dall’Arsenal, dopo il prestito stagionale da 3 milioni di euro. L’armeno è d’accordo con la società capitolina, c’è da convincere i londinesi ad abbassare la proposta di 24 milioni sui 15 offerti dalla Roma. Stessa situazione anche per Smalling. Il giocatore in prestito dal Manchester United e rivelatosi pedina fondamentale per Fonseca, è valutato 15 milioni. La proposta della Roma è di un prestito oneroso a 3 con l’obbligo di riscatto a 12-14 milioni per il 2021.

Zappacosta in questa stagione ha giocato solo 12 minuti, il suo futuro non è chiaro. In prestito dal Chelsea, sarà valutato in queste partite prima di prendere una decisione definitiva. Infine, Kalinic in prestito dall’Atletico Madrid per 2 milioni con diritto di riscatto a 8 milioni. Il croato non dovrebbe essere riscattato dalla Roma, facendo ritorno alla corte di Simeone.

Sassuolo

Dovrebbe essere cosa fatta il riscatto di Defrel dalla Roma. L’obbligo per l’attaccante scatterà in caso di salvezza del Sassuolo, con i neroverdi che dovranno pagare 12 milioni ai giallorossi. I centrali Chiriches e Romagna dovrebbero essere riscattati rispettivamente dal Napoli e dal Cagliari. Anche Toljan dovrebbe rimanere a Sassuolo, infatti il Borussia Dortmund pare orientato a concedere uno sconto rispetto ai 5 milioni pattuiti inizialmente.

La bassa valutazione di 600 mila euro di Kryakopulos orienterebbe sempre di più verso Sassuolo il futuro del terzino. Sicuri invece gli addii a fine contratto del portiere Pegolo e del difensore Fontanesi.

Sampdoria

In casa blucerchiata verrà molto probabilmente rinnovato il contratto di Bertolacci. Tonelli dovrebbe essere riscattato dal Napoli, in seguito al doppio prestito consecutivo in due anni. Entrambi sono legati alla permanenza in Serie A della Sampdoria. Il giapponese Yoshida, invece, dovrebbe lasciare Genova. Stessa sorte anche per Maroni e Seculin che faranno rispettivamente ritorno al Boca e al Chievo Verona.

Spal

La Spal è la squadra con più calciatori in scadenza al 30 giugno: sono ben 18. Di questi ci sono Di Francesco, Bonifazi, Castro, D’Alessandro e Tomovic che hanno l’obbligo di riscatto in caso di salvezza; Berisha, Letica e Reca per i quali il riscatto sarà possibile solo in caso di Serie A anche per la prossima stagione; Sala e Valdifiori hanno un’opzione di prolungamento legata anch’essa al conseguimento della salvezza. Per tutti loro si deciderà a fine campionato.

Petagna andrà via a fine campionato direzione Napoli. Mentre i contratti di Floccari, Cionek e Felipe molto probabilmente non saranno rinnovati. Il giovane portiere Thiam dovrebbe restare anche nelle prossime stagioni. Incerto il destino di Cerri e Zukanovic, potrebbero restare anche in Serie B a meno di richieste migliori.

Torino

De Silvestri e Ujkani i due granata in scadenza. Per entrambi il futuro non è chiarissimo, ma il Torino sembrerebbe orientato a non confermare il portiere albanese, mentre per il terzino tutto dipende dal prossimo tecnico che siederà sulla panchina dei granata.

Udinese

L’esterno Sema è in prestito dal Watford, altro club di proprietà della famiglia Pozzo. Quasi sicuramente resterà in Friuli fino a fine campionato. Incerto invece il destino di Rovini e Perisan, mai utilizzati in prima squadra, i cui contratti scadono il 30 giugno.

Verona

Il Verona ha ben 14 giocatori in scadenza al 30 giugno. Amrabat e Rrahmani sono già stati acquistati rispettivamente dalla Fiorentina e dal Napoli, ma anche per la regola imposta dalla FIFA dovrebbero essere lasciati a Verona fino alla fine del campionato. Salcedo e Di Marco sono in prestito dall’Inter e potrebbero rientrare come contropartite nell’operazione di mercato che vede coinvolto Kumbulla. Intricata la situazione di Pessina. È in prestito dall’Atalanta con diritto di riscatto, ma il Milan ha il 50% sulla futura vendita del calciatore. I rossoneri potrebbero riportarlo a Milano pagando metà di quanto chiede l’Atalanta.

Il contratto di Borini scadrà il 30 giugno, ma dovrebbe essere rinnovato anche perché è stato molto utile a mister Juric. Trattative in corso con la Sampdoria per il futuro di Verre, in prestito con diritto di riscatto fissato a 2,4 milioni di euro. Pazzini finora non ha ricevuto nessuna proposta di rinnovo di contratto e qualora avesse proposte da altre squadre per il prossimo anno, potrebbe salutare anche anzitempo i veneti.

Badu utilizzato pochissimo da Juric, dovrebbe salutare a fine contratto, forse già il 30 giugno. Adjapong dovrebbe far ritorno al Sassuolo, Eysseric alla Fiorentina e Radunovic all’Atalanta.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Pubblicità Fantacalcio Fantardore 2020-21
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Calciomercato