Seguici su

Serie A

Torino-Parma: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Zaza Belotti Torino
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Torino-Parma, recupero della 25^ giornata: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Ritorna il campionato. Dopo 3 mesi di stop a causa del coronavirus, si riparte dai recuperi della 25^ giornata. Il primo match sarà quello tra Torino e Parma sabato 20 giugno 2020, i due allenatori dovranno fare a meno di diverse assenze a causa di infortuni precedenti alla sospensione del campionato e alcuni accaduti durante il periodo di pandemia.

Sarà una ripresa ricca di partite, il nuovo calendario della Serie A prevede infatti ben 124 partite in soli 43 giorni,  distribuite tra weekend e infrasettimanali in tre diverse fasce orarie che terranno conto della temperatura nella stagione estiva. Tutto quello che c’è da sapere sulla gara tra Torino e Parma.

Come arriva il Torino

Il Torino sembra un’altra squadra dopo la scorsa stagione in cui ha raggiunto le qualificazioni per l’Europa League. Dopo aver licenziato Mazzarri, Cairo ha deciso di sostituirlo con Longo ma la squadra non ha cambiato passo. Il Torino viene da cinque sconfitte consecutive in campionato – sei se si conta il match di Coppa Italia con il Milan – in cui ha subito 12 gol e ne ha realizzati soltanto tre. Longo è arrivato dopo la sconfitta per 2-1 in casa contro la Spal e non è riuscito a ottenere una reazione dalla squadra a livello di risultati, infatti nelle partite con Sampdoria e Milan ha giocato quasi alla pari mentre nell’ultima contro il Napoli è stato sottomesso. Attualmente la squadra granata si trova quindicesima a soli due punti dalla zona retrocessione occupata dal Lecce e in questo finale di stagione dovrà riprendersi se non vuole rischiare di giocarsi la salvezza fino all’ultima giornata.

Come arriva il Parma

Il Parma viene da un momento di flessione che può capitare in una stagione. Nelle ultime cinque partite ha vinto solo il Sassuolo, poi due pareggi e due sconfitte ma questo periodo negativo non può compromettere la grande annata della neopromossa. Infatti si trova a un solo punto dal settimo posto del Milan – che ha una partita in più – che significa Europa League. D’Aversa ha fatto un grande lavoro con questa squadra che durante la stagione ha subito molti infortuni gravi ma la bravura del mister è stata di sfruttare la rosa in tutta la sua ampiezza. Questo sarà fondamentale anche in questo finale di annata molto ravvicinato perché le energie dovranno essere dosate nel modo giusto e tutti i giocatori dovranno dare il loro contributo.

Orario Torino-Parma e dove vederla

Il recupero di campionato tra Torino e Parma si disputerà sabato 20 giugno alle 19:30 allo stadio Olimpico di Torino a porte chiuse. La partita sarà trasmessa in esclusiva in diretta tv da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite). In streaming sarà possibile vedere il match sulla piattaforma Now tv e Sky go.

Probabili formazioni Torino-Parma

Con gli indisponibili Baselli e Verdi, Longo dovrà fare delle scelte in attacco. Il mister granata è indeciso se schierare la coppia d’attacco Belotti-Zaza oppure tentare il tridente Edera-Belotti-Berenguer. A centrocampo sono certi del posto Lukic e Rincon con Meitè pronto nel caso in cui Longo decida di optare per il 3-5-2. Ansaldi invece è acciaccato e cercherà di essere almeno in panchina, spazio quindi a Ola Aina sulla sinistra.

D’Aversa, che non sarà in panchina a causa della squalifica, verrà sostituito in panchina dal suo vice-allenatore Andrea Tarozzi. I gialloblu dovranno fare a meno di Inglese che tornerà in gruppo settimana prossima. In porta potrebbe esserci il ritorno di Sepe che ha accelerato i tempi di recupero mentre i quattro difensori dovrebbero essere confermati. A centrocampo dubbio Brugman-Hernani con Kucka e Kurtic a fare le mezzeali. Gervinho è tornato ad allenarsi mercoledì in gruppo, quindi molto probabilmente sarà titolare. Se D’Aversa non lo volesse rischiare, è pronto Caprari

Torino (3-4-3): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Bremer; De Silvestri, Meité, Rincon, Aina; Edera, Belotti, Berenguer. All. Longo

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Kurtic; Kulusevski, Cornelius, Gervinho. All. Tarozzi

Consulta tutte le probabili formazioni della Serie A

Precedenti Torino-Parma

Le due squadre si sono affrontate 36 volte, con il Parma in vantaggio per 15 a 8. Di questi incontri, solo 4 si sono giocati in Serie B e uno in Coppa Italia. Il primo precedente risale alla stagione 1959/60 nella serie minore con la vittoria del Torino per 0-2 a Parma. Nelle ultime cinque partite però c’è stato un equilibrio con due vittorie per parte ed un pareggio. Nel match di andata del 30 settembre a trionfare è stato il Parma che si è imposto per 3-2 grazie ai gol di Kulusevski, Cornelius e Inglese. A nulla è valso il momentaneo vantaggio del Torino per 2-1 con i gol di Ansaldi e Belotti su rigore.

Torino-Parma: i consigli per il fantacalcio

Con il Torino in crisi, bisogna puntare sulle certezze ovvero il capitano Belotti. In questa stagione ha segnato 9 reti e fornito due assist e la squadra granata si affiderà a lui per cercare di rialzarsi. L’unico gol segnato contro gli emiliani è stato all’andata su calcio di rigore. De Silvestri potrebbe essere un’arma in più perché ha voglia di riscattarsi dopo un inizio di stagione non ad alti livelli.

Il Parma ha la quinta miglior difesa del campionato e contro un Torino che ha segnato solo 28 reti stagionali, è possibile che Sepe mantenga la porta inviolata. Con Gervinho non al meglio, il peso dell’attacco ricadrà tutto su Cornelius che sarà supportato da Kulusevski che vuole confermare quel che di buono ha fatto nella prima parte di stagione.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A