Seguici su

Serie A

Bologna-Lecce: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Danilo Barrow Soriano esultanza Bologna
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Bologna-Lecce, partita della 36^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Domenica 26 luglio si giocherà il grosso della 36^ giornata del campionato, con Bologna-Lecce che sarà l’anticipo pomeridiano delle 17:15. I felsinei sono in una posizione tranquilla e stanno affrontando le ultime giornate con la testa rivolta già alle vacanze estive, nonostante il tecnico Mihajlovic continui a dire il contrario.

I salentini invece sono in piena lotta per cercare di conquistare la salvezza, anche se si trovano in una posizione difficile e leggermente staccati rispetto alle dirette concorrenti. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Bologna e Lecce.

Come arriva il Bologna

Il Bologna occupa la dodicesima posizione in classifica con 43 punti. L’obiettivo stagionale di una salvezza tranquilla è stato ampiamente raggiunto già da qualche partita, con quota 40 superata con la vittoria contro l’Inter. A quel punto si poteva anche sperare in qualcosa di più, con la qualificazione all’Europa League che distava pochi punti, ma la sconfitta col Sassuolo e il pareggio contro il Parma – con due gol rimontati dai ducali nei minuti di recupero – hanno definitivamente allontanato i felsinei dalle posizioni che danno accesso alle coppe europee.

I rossoblu nelle ultime cinque partite hanno raccolto solo due punti, grazie ai due pareggi contro Napoli e Parma. Con 11 gol subiti (2,2 di media), leggermente sopra la media dell’intero campionato di 1,66 a partita – con 58 reti totali incassate – e appena cinque gol fatti (1 di media a partita), sempre sotto la media stagionale di 1,38 con 48 reti segnate. Hanno il triste primato di subire gol da 30 partite consecutive – l’ultima volta con la porta inviolata è stata alla 5^ giornata con lo 0-0 contro il Genoa – che costituisce un record negativo del campionato di Serie A.

Come arriva il Lecce

Il Lecce – grazie alla vittoria nell’ultimo turno contro il Brescia – mantiene vive le proprie speranze di salvezza. I giallorossi erano riusciti a risalire al quartultimo posto grazie ai quattro punti conquistati contro Lazio e Cagliari, ma le due successive sconfitte contro Fiorentina e quella nello scontro diretto col Genoa hanno fatto crollare la squadra di Liverani a quattro punti dall’ultimo posto utile per la salvezza.

I salentini in classifica si trovano al diciottesimo posto con 32 punti. Come già detto il distacco è di quattro punti rispetto al Genoa – che ha già giocato e perso contro l’Inter – che la precede, ma il Lecce ha anche lo svantaggio degli scontri diretti. Hanno solo la vittoria come risultato plausibile in questa giornata, in questo modo potrebbero approfittare anche del prossimo turno nel quale hanno un altro scontro diretto da giocare in casa contro l’Udinese, che grazie alla vittoria sulla Lazio si è definitivamente allontanato.

Orario di Bologna-Lecce e dove vederla in tv o in streaming

La partita Bologna-Lecce verrà disputata domenica 26 luglio alle ore 17:15 allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna, a porte chiuse per le restrizioni dovute all’emergenza coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta sui canali Dazn e sarà visibile sul canale Sky Dazn 1 (canale 209 del satellite), solo per i clienti Sky che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme che consentono la presenza dell’app Dazn.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 36^ giornata

Probabili formazioni Bologna-Lecce

Mihajlovic dovrà fare a meno degli infortunati Bani e Schouten, con la presenza di Tomiyasu in dubbio dopo la sua uscita anticipata nell’ultima partita contro l’Atalanta. Il giapponese – se non dovesse farcela – sarà sostituito da Mbaye, con Dijks a sinistra e la coppia Danilo-Denswil come centrali. A centrocampo dovrebbero essere confermati Poli e Medel, con Svanberg pronto a far rifiatare uno dei due. In avanti il ballottaggio è tra Sansone e Palacio, con Orsolini, Soriano e Barrow che dovrebbero essere sicuri del posto. Nel caso giocasse l’argentino allora il gambiano si abbasserebbe sulla linea dei trequartisti, se invece il titolare fosse Sansone sarebbe proprio lui ad agire a sostegno di Barrow che avanzerebbe e giocherebbe da punta centrale.

Gli indisponibili nelle fila leccesi sono gli infortunati Deiola, Farias e Calderoni, con Rossettini e Babacar la cui presenza contro il Bologna è ancora in dubbio. Liverani in difesa si affiderà all’esperienza per questa fase delicata di campionato: Rispoli a destra, Donati a sinistra, mentre centralmente ci saranno Paz – o Rossettini se dovesse recuperare dall’infortunio – e Lucioni. A centrocampo rientra dalla squalifica Petriccione e dovrebbe giocare titolare insieme a Tachtsidis e Barak. Davanti confermato Lapadula dopo la doppietta contro il Brescia, e a sostenerlo saranno Mancosu e uno tra Falco e Saponara, con l’ex genoano favorito.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Denswil, Dijks; Medel, Poli; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow. All. Mihajlovic

Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Paz, Donati; Petriccione, Tachtsidis, Barak; Mancosu, Saponara; Lapadula. All. Liverani

Consulta tutte le probabili formazioni della 36^ giornata di Serie A

Precedenti Bologna-Lecce

Le due squadre si sono affrontate 13 volte in Serie A col bilancio di quattro vittorie per il Bologna, sette pareggi e due successi per il Lecce. I giallorossi non vincono contro i felsinei dal 2001 – l’altra vittoria risale al 1990, primo anno in Serie A per i salentini – anche se nella stagione 2007/08 hanno sconfitto il Bologna quando però le due squadre militavano in Serie B.

La gara d’andata si è disputata il 22 dicembre scorso al Via del Mare di Lecce e ha visto il trionfo per 3-2 del Bologna grazie alla doppietta di Orsolini e al gol di Soriano, ai quali hanno risposto Babacar e Farias nel finale per i salentini.

Bologna-Lecce: i consigli per il fantacalcio

Barrow è l’unico che sta segnando con una certa regolarità nel Bologna, infatti sono cinque i gol del gambiano nelle ultime sette giornate. Danilo potrebbe essere pericolo nel gioco aereo – due gol per lui in stagione – e sugli sviluppi di calci piazzati. Anche Orsolini potrebbe tornare al gol dopo un digiuno che dura da sette giornate, contro la peggiore difesa del campionato (77 gol subiti). Sconsigliati Palacio – che è in una fase calante della stagione e non dovrebbe partire titolare – che è a secco dal 22 febbraio scorso, dalla partita contro l’Udinese. Il portiere Skorupski subisce gol da 30 partite consecutive e potrebbe subirne per la 31esima contro un attacco abbastanza prolifico come quello salentino.

Lapadula è l’uomo della provvidenza al quale deve aggrapparsi il Lecce per sperare ancora nella salvezza. La doppietta contro il Brescia è stata decisiva in quella partita e potrebbe esserlo anche nella sfida di Bologna. Una partita così decisiva potrebbe essere decisa anche da un calcio di rigore e Mancosu come rigorista del Lecce – anche se ha sbagliato gli ultimi due – potrebbe essere l’uomo della giornata. Inoltre è pericoloso anche con le sue incursioni palle al piede e grazie alle sponde dell’attaccante. Occhio anche a Falco – che anche da subentrato – potrebbe deciderla con il suo destro sugli sviluppi di un calcio di punizione. Gabriel è il terminale difensivo della peggior retroguardia della Serie A con 77 gol subiti, quindi sarebbe quasi da pazzi pensare di schierarlo al fantacalcio. Anche Paz o Rossettini – se dovesse recuperare dall’infortunio – stanno facendo abbastanza male in questo campionato con voti sempre inferiori alla sufficienza e alcune volte anche vicini al 5.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A