Seguici su

Serie A

Cagliari-Juventus: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

esultanza gol Cristiano Ronaldo
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Cagliari-Juventus, match valevole per la 37^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, statistiche e precedenti

La prima uscita della Juventus Campione d’Italia è a Cagliari nel match della 37^ giornata di Serie A. I bianconeri hanno vinto il loro nono scudetto consecutivo – record nei maggiori campionati europei – ma vogliono continuare a vincere le prossime due gare che mancano per concludere il campionato e arrivare al meglio contro il Lione. I sardi invece lottano per l’onore ma soprattutto per riprendersi da un periodo negativo che dura ormai da mesi.

Si prospetta una partita interessante con la squadra di Sarri che non sarà sazia dell’obiettivo raggiunto e vorrà continuare a proporre il proprio gioco per migliorarsi, mentre Zenga deve riuscire a salvare la propria panchina che sembra in bilico dopo che il suo approdo non ha modificato i risultati ottenuti dai propri giocatori. Tutto quello che c’è da sapere su Cagliari-Juventus.

Come arriva il Cagliari

Dalla quindicesima giornata, i sardi hanno vinto solo due match e ciò ha portato al crollo verticale dal quarto al quattordicesimo posto. Il nuovo allenatore non è riuscito a dare la spinta giusta battendo solo Spal e Torino, poi otto partite senza successi – quattro pareggi e quattro sconfitte – che stanno facendo riflettere la dirigenza se proseguire anche nella prossima stagione con Zenga. In questo periodo negativo, ha segnato appena tre gol subendone nove e mantenendo la porta inviolata solo per due gare concluse 0-0.

La partita contro la Juventus sembra quella giusta per riprendersi, approfittando di un avversario che ormai ha raggiunto il titolo e potrebbe calare di concentrazione. Perché accada ciò, il Cagliari deve metterci del suo migliorando la fase offensiva e sfruttando le grandi qualità dei suoi attaccanti. I giocatori però non devono spingersi tutti in avanti altrimenti in bianconeri sanno come punire i propri avversari.

Come arriva la Juventus

Dopo mille tribolazioni, Sarri è riuscito a portare a casa il primo scudetto della sua carriera ottenendo la ricompensa per la gavetta e il duro lavoro svolto nei suoi anni di allenatore. Le occasioni per chiudere il discorso titolo sono state molteplici, infatti nelle ultime cinque partite la Juventus ha ottenuto solo due vittorie, due pareggi ed una sconfitta approfittando però dei rallentamenti delle squadre dietro di lei. Dopo un periodo di sette gare, la difesa bianconera è riuscita a mantenere la porta inviolata contro la Sampdoria, prima i gol subiti sono stati tredici diventando la seconda miglior retroguardia della Serie A dietro l’Inter.

La stagione dei giocatori di Sarri non è finita: mancano due gare alla conclusione del campionato e inoltre ci sarà la Champions League ad agosto dove la Juventus dovrà ribaltare l’1-0 in casa del Lione. Perciò la forma fisica deve essere perfetta perché, in caso di superamento del turno, ci sono Manchester City o Real Madrid ad aspettare i bianconeri ai quarti di finale.

Cagliari-Juventus: orario e dove vederla in tv o streaming

La partita tra Cagliari e Juventus si disputerà alla Sardegna Arena – non aperta ai tifosi a causa delle misure contro il coronavirus – mercoledì 29 luglio alle ore 21:45. Il match sarà trasmesso in diretta sui canali Dazn e sarà visibile sul canale Sky Dazn 1 (numero 209 del satellite), solo per i clienti Sky che hanno aderito all’offerta Sky-DAZN. Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme che consentono la presenza dell’app Dazn.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 37^ giornata

Probabili formazioni Cagliari-Juventus

Zenga dovrebbe tornare al 3-5-2 con Pisacane, Ceppitelli e Walukiewicz titolare e Klavan che partirebbe dalla panchina. Ballottaggio a destra tra Mattiello e Faragò mentre a centrocampo – a causa della squalifica di Nandez – giocheranno Ionita, Rog e uno tra Birsa e Ladinetti. Davanti Joao Pedro-Simeone confermatissimi.

Turnover obbligato per Sarri che deve valutare le condizioni di qualche giocatore uscito anzitempo contro la Sampdoria. In porta torna Buffon, in difesa poche scelte a causa dello stop di De Ligt e Danilo, quindi giocheranno Cuadrado e Alex Sandro sulle fasce con la coppia Bonucci-Rugani in mezzo alla retroguardia. A centrocampo spazio a Bentancur e Pjanic con Matuidi sul centro sinistra a causa della squalifica di Rabiot e Ramsey non convocato. Anche in attacco le opzioni sono limitate con Dybala e Costa fuori per infortunio, perciò il tridente sarà Bernardeschi-Higuain-Ronaldo.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Walukiewicz; Mattiello, Ionita, Birsa, Rog, Lykogiannis; Joao Pedro, Simeone. All. Zenga

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Higuain, Ronaldo. All. Sarri

Consulta tutte le probabili formazioni della 37^ giornata di Serie A

Precedenti Cagliari-Juventus

I match tra le due società sono stati 88 di cui la metà vinti dai bianconeri contro i 14 dei sardi. I due team si sono affrontati sette volte in Coppa Italia e due in Coppa Uefa – l’attuale Europa League – nella stagione 1993/94 ai quarti di finale in cui il Cagliari vinse sia all’andata che al ritorno. I sardi non battono i bianconeri da 19 match, l’ultimo successo risale al 2009 quando vinsero per 2-0, poi due risultati conclusi in parità e diciassette sconfitte. Nelle ultime sette gare dove la Juventus ha sempre vinto, le reti segnate dalla società di Agnelli sono state 16 contro due degli avversari.

Simeone ha un bel ricordo dei bianconeri poiché nel suo primo anno in Italia ha segnato una doppietta con la maglia del Genoa nel 3-1 del 2016 mentre Cristiano Ronaldo ha siglato la sua prima tripletta con la Juventus nella partita di andata contro i sardi conclusa 4-0.

Cagliari-Juventus: i consigli per il fantacalcio

Nonostante la sterilità offensiva, Joao Pedro e Simeone sono i due principali consigliati per questo turno di fantacalcio. Davanti si trovano una squadra forte ma con il pensiero al 7 agosto, per cui potrebbero esserci delle disattenzioni difensive che la coppia d’attacco potrà sfruttare. I tre gol delle ultime otto partite sono stati siglati proprio da loro due, a dimostrazione che sono loro che offensivamente trascinano il Cagliari. Da non schierare Pisacane e Cragno poiché davanti avranno dei campioni che probabilmente non riusciranno a gestire e il portiere potrebbe subire qualche gol e Lykogiannis che, nonostante non abbia il fenomeno portoghese dalla sua parte, sta facendo peggio di Mattiello.

Ronaldo è l’uomo simbolo della Juventus e va sempre consigliato. Nell’ultimo turno ha sbagliato il primo rigore stagionale allontanandosi da Immobile nella classifica marcatori, però ha intenzione di lottare fino alla fine per raggiungere quel traguardo. I suoi numeri di quest’anno sono spaziali: 31 reti – come Borel – tre assist e media voto di 6,61 con la partecipazione al 49% dei gol bianconeri. Higuain non è al 100% della forma fisica ma un bomber come lui, appena può giocare, vorrà mettersi in mostra tornando alla rete con la maglia da titolare. Il suo futuro è incerto ma il Pipita ha voglia di essere ancora decisivo con i bianconeri. Bernardeschi ritrova la marcatura in campionato dopo quasi due anni di assenza, l’ultima è stata nel settembre 2018 contro il Frosinone, poi ha siglato contro il Bologna in Coppa Italia e con il Leverkusen in Champions League. La speranza per Sarri è di aver ritrovato il vero gioiello ex Fiorentina. Sconsigliati Rugani e Ramsey: il primo esegue delle performance sufficienti ma c’è sempre il rischio di un errore mentre il gallese non è in ottima condizione fisica.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A