Seguici su

Serie A

Juventus-Sampdoria: orario, probabili formazioni e dove vederla in tv

Esultanza gol Cristiano Ronaldo Paulo Dybala Juventus
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere su Juventus-Sampdoria, partita della 36^ giornata di Serie A: come arrivano le squadre, precedenti e statistiche

Il posticipo della 36^ giornata del campionato di Serie A è quello tra Juventus e Sampdoria, e rappresenta il secondo match ball per i bianconeri per la vittoria dello scudetto. La squadra di Sarri con una vittoria il trofeo sarebbe matematicamente in bacheca. I blucerchiati sono matematicamente salvi e dopo una difficile stagione che li ha anche visti per una parte del campionato in ultima posizione, possono affrontare queste ultime partite in tranquillità. Tutto quello che c’è da sapere sul match tra Juventus e Sampdoria.

Come arriva la Juventus

La Juventus si trova in prima posizione in classifica con 80 punti. Col pareggio dell’Atalanta contro il Milan e la vittoria dell’Inter col Genoa, mancano solo due punti per riuscire a vincere il nono scudetto consecutivo, il primo con Sarri in panchina.

Dopo le prime quattro partite del post-lockdown vinte in scioltezza, i bianconeri si sono un po’ adagiati e hanno calato il ritmo, forse tranquillizzati dal vantaggio accumulato rispetto alle inseguitrici. Infatti nelle ultime cinque hanno ottenuto una vittoria, due pareggi e due sconfitte. Manca ormai solo la matematica per vincere lo scudetto, ma potrebbe essere la prima volta che una squadra si laurea campione d’Italia senza avere nè il miglior attacco – l’Atalanta è troppo distante – nè la miglior difesa (l’Inter ha 36 gol subiti contro i 38 dei bianconeri) e nemmeno il minor numero di sconfitte (sempre i nerazzurri ne hanno una in meno).

Come arriva la Sampdoria

La Sampdoria dopo una fase centrale in cui si è trovata anche in ultima posizione in classifica, dalla ripresa del campionato ha cambiato marcia. Nelle ultime sette partite ne ha vinte cinque perdendo contro l’Atalanta e – nell’ultimo turno – il derby della lanterna contro il Genoa. Questi risultati hanno permesso ai doriani di allontanarsi dalla zona calda e distanziarsi dalla lotta per la retrocessione.

I blucerchiati occupano il quattordicesimo posto con 41 punti. La distanza rispetto al Lecce terzultimo è di nove lunghezze e quando mancano tre giornate al termine – con gli scontri diretti a favore – hanno matematicamente raggiunto l’obiettivo salvezza. Possono quindi affrontare l’ultima parte del campionato con tranquillità e senza l’assillo del risultato e questo potrebbe rappresentare un problema per la Juventus, costretta molto probabilmente a fare risultato pieno.

Orario di Juventus-Sampdoria e dove vederla in tv o in streaming

La partita Juventus-Sampdoria verrà disputata domenica 26 luglio alle ore 21:45 all’Allianz Stadium di Torino, e si giocherà a porte chiuse a causa delle restrizioni dovute alla pandemia per il coronavirus. Il match sarà trasmesso in diretta ed in esclusiva sui canali Sky Sport Serie A (canale 202 e 241 del satellite), Sky Sport Uno (canale 201 e 240) e Sky Sport Calcio Uno (canale 251). Sarà visibile anche in streaming per gli abbonati sulle piattaforme Sky Go e Now TV.

Calendario Serie A: date e dove vedere le partite della 36^ giornata

Probabili formazioni Juventus-Sampdoria

Sarri dovrà rinunciare agli infortunati Khedira e De Sciglio, mentre è in dubbio la presenza di Chiellini. Mancheranno anche Higuain e Douglas Costa, che si è infortunato nelle ultime ore. Tra i pali potrebbe esserci una giornata di riposo per Szczesny e nel caso sarebbe il turno di Buffon. In difesa rientrerà Bonucci dopo la squalifica e farà coppia con de Ligt. Sugli esterni dovrebbero giocare Cuadrado a destra e Alex Sandro a sinistra, anche se Danilo potrebbe sostituire uno dei due. A centrocampo dovrebbero esserci Bentancur, Rabiot e Matuidi, con Pjanic che dovrebbe accomodarsi in panchina e potrebbe prendere il posto di uno degli ultimi due. Scelta obbligata per il tridente d’attacco che sarà composto da Dybala, Ronaldo e Bernardeschi.

Ranieri non avrà a disposizione gli squalificati Colley e Vieira, mentre è in dubbio l’utilizzo di Ekdal. In difesa dovrebbe giocare la coppia Yoshida-Tonelli – Chabot però insidia il posto al giapponese – mentre sugli esterni Bereszynski a destra e ballottaggio tra Murru e Augello a sinistra. A centrocampo Linetty giocherà al posto di Ekdal in coppia con Thorsby. Sulle fasce ci saranno invece Jankto a sinistra e Depaoli a destra. In attacco riprende il suo posto capitan Quagliarella che farà reparto con uno tra Bonazzoli o Gabbiadini, con l’ex interista favorito.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo. All. Sarri

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Depaoli, Thorsby, Linetty, Jankto; Bonazzoli, Quagliarella. All. Ranieri

Consulta tutte le probabili formazioni della 36^ giornata di Serie A

Precedenti Juventus-Sampdoria

Le due squadre si sono affrontate 123 volte in Serie A col bilancio di 60 vittorie per la Juventus, 37 pareggi e 26 successi per la Sampdoria. Il pareggio manca da 11 partite, precisamente dall’1-1 del 14 dicembre 2014. I blucerchiati sono stati tra le pochissime squadre a vincere allo Stadium – la seconda in Italia dopo l’Inter – e addirittura l’unica nell’ultimo decennio a sconfiggere i bianconeri sia all’andata che al ritorno nella stagione 2012/13 grazie alle reti di Icardi.

Il 18 dicembre scorso – in anticipo rispetto al resto della giornata perchè i bianconeri erano impegnati nella Supercoppa Italiana contro la Lazio – si è disputata la gara d’andata al Ferraris, che è terminata col risultato di 2-1 per la Juventus grazie ai gol di Dybala e alla splendida rete in elevazione di Ronaldo ai quali ha risposto Caprari per il temporaneo pareggio doriano.

Juventus-Sampdoria: i consigli per il fantacalcio

Impossibile non partire da Cristiano Ronaldo per quanto riguarda i consigli di fantacalcio. Il fuoriclasse portoghese viaggia a un ritmo impressionante in campionato e ha dichiarato di puntare alla corona di miglior marcatore e al record di Higuain. La molto probabile conquista dello scudetto potrebbero però costringerlo al riposo in vista della Champions League. Ottima scelta anche Paulo Dybala, che è stato un protagonista dell’annata bianconera, soprattutto nella fase successiva alla sosta i suoi voti sono migliorati tantissimo ed è andato spesso sopra il 7.

Contro una Sampdoria ormai salva e tranquilla, potrebbe essere il turno di Buffon che potrebbe mantenere la porta inviolata. Eventualità che potrebbe verificarsi anche nel caso giocasse Szczesny. Bernardeschi potrebbe ritornare al gol, e rompere un’astinenza che in campionato dura da più di un anno e mezzo. Rabiot è in un grande periodo di forma e insieme a Bentancur come interni di centrocampo potrebbero fornire una grande prestazione, arricchite anche da qualche bonus. Occhio a Pjanic che alterna giornate ottime con performance negative nelle quali appare anche svogliato.

L’uomo in più della Sampdoria è il capitano Quagliarella, che anche quest’anno – e per la quarta volta in carriera – è riuscito a raggiungere la doppia cifra. È spesso micidiale quando incontra le sue ex squadre. Occhio anche a Bonazzoli che si trova in un ottimo periodo di forma con cinque reti realizzate nelle ultime sei giornate giocate. I blucerchiati dovranno fare parecchia attenzione ai cali di concentrazione derivanti dal traguardo raggiunto, perchè i bianconeri non perdonano e potrebbero anche segnare a raffica. Per questo è sconsigliato l’utilizzo del portiere Audero che potrebbe raccogliere più di qualche pallone in fondo alla sua porta. Contro la velocità e la tecnica dell’attacco juventino Tonelli, Yoshida e Thorsby potrebbero andare in seria difficoltà uscendone oltre che con voti negativi anche con qualche malus. Nello stesso rischio potrebbero incorrere anche i due terzini Augello – o Murru – e Bereszynski.


Commenta

Rispondi

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A